itzh-CNenfrdeptrues
Hexagon GSP
Harris
3D Target

La mappatura 3D per la protezione delle foreste europee

Il progetto SLOPE usa immagini catturate da satelliti e UAV per migliorare la sostenibilità a lungo termine dei boschi di montagna in Europa e per ridurre le conseguenze della cattiva gestione delle foreste con la mappatura 3D.

Il 35 % dell’Europa è coperto da montagne, molte delle quali sono ricoperte da dense foreste. Per molti europei che vivono in queste zone montuose, la foresta e la terra sono spesso le principali fonti di guadagno e rappresentano quindi un’importante risorsa economica. Sfortunatamente, le stesse regioni sono troppo spesso vittime di cattiva gestione e disboscamento – con importanti conseguenze economiche per le comunità locali.

Per ridurre gli effetti di questa tendenza, il progetto SLOPE si propone di migliorare la gestione a lungo termine e la sostenibilità delle montagne e dei boschi dell’Europa dando alle comunità locali e alle amministrazione dei boschi conoscenze più precise sugli ecosistemi di queste zone. Intende fare ciò generando modelli virtuali dettagliati di boschi in 3D usando informazioni geospaziali che associano dati raccolti da una tecnologia laser di scansione nel campo con nuovi sistemi all’avanguardia di rilevazione aerea basati su UAV.

Trasformazione con la tecnologia

“Con SLOPE, intendiamo trasformare il settore europeo dei boschi da un settore in cui tradizionalmente si sfruttano eccessivamente le risorse in un settore basato sulla conoscenza e sostenibile,” dice il Senior Research Manager e Coordinatore del progetto Daniele Magliocchetti della GraphiTech, Italia. “E così facendo, contribuiamo a rendere l’industria europea del legname più competitiva a livello globale.”

Come molti progetti di ricerca, SLOPE è nato dalla percezione di un problema. I ricercatori del progetto hanno identificato numerose debolezze nel workflow della produzione dei boschi. Per esempio, il workflow della silvicoltura manca di modi efficienti per trovare il miglior tipo di albero per rispondere a una particolare domanda del mercato, posizionare correttamente un cavo per massimizzare il raccolto e ridurre al minimo i tempi di montaggio, tracciare la quantità di legno prodotta e decidere le migliori soluzioni logistiche per ottimizzare i costi. “Tutti questi campi sono pronti per essere migliorati se l’utente finale ha le informazioni necessarie a portata di mano,” dice Magliocchetti.

SLOPE rappresenta un nuovo modo di pianificare le attività forestali specificamente ideato per zone montuose scoscese e ripide, permettendo all’utente di “vedere” le vere caratteristiche del bosco con un modello 3D. Per creare questi modelli, il progetto usa velivoli senza pilota (Unmanned Aerial Vehicle o UAV) e satelliti per produrre immagini, che servono come fonte delle informazioni spaziali che il sistema poi usa per determinare la qualità di un particolare pezzo di terra e la posizione, l’altezza e la specie di ogni albero. L’adozione di etichette RFID (sistema di identificazione a radio-frequenza) è quindi il punto di partenza per popolare il Modello digitale della foresta – il quale attribuisce a ogni albero contrassegnato dalle guardie forestali un numero di rilevamento digitale unico. Un sistema di trasporto via cavo migliorato aggiorna ogni albero nel database con un timbro di raccolta e ogni ciocco prodotto da quell’albero in particolare, grazie a una macchina per la raccolta provvista di sensore, riceve una specifica etichetta RFID e un voto di qualità, che permette di tracciarlo lungo tutto il viaggio verso il cliente finale.

Mettendo insieme questa tecnologia il Forest Information System (FIS) di SLOPE è in grado di allineare dati originati da diverse fonti in un modello comune di dati sulla foresta visualizzato in 3D – che fornisce all’utente finale un quadro completo della situazione della foresta. “Usando il FIS di SLOPE i proprietari e gli operatori forestali possono ottenere dati più dettagliati su un terreno boschivo, che possono poi essere usati per la fase di pianificazione e inventario senza bisogno di condurre esami diretti, sul campo, il che fa risparmiare tempo e denaro,” spiega Magliocchetti.

Grandi vantaggi

Le PMI in particolare avranno grandi vantaggi dal sistema di SLOPE. Prima di SLOPE, molte PMI non potevano condurre le rilevazioni necessarie nei boschi di montagna a causa dei costi. “Grazie all’integrazione fatta da SLOPE di una serie di metodi e strumenti innovativi e convenienti progettati specificamente per la gestione dei boschi di montagna, queste piccole e medie imprese adesso hanno accesso a conoscenze di cui prima non disponevano, il che dà loro un vantaggio unico sul mercato,” dice Magliocchetti.

Magliocchetti crede inoltre che il sistema potrebbe avere un ruolo importante per aumentare l’occupazione in zone montuose meno sviluppate. Il progetto inoltre contribuirà a sviluppare relazioni più forti tra le popolazioni locali e l’uso sostenibile della terra – dimostrando che con SLOPE è veramente possibile vedere la foresta attraverso gli alberi.

Per maggiori informazioni, consultare:
Pagina web del progetto

(Fonte: CORDIS)


Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/k4cuy

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche

Reach RS2

Naviga per temi

beni culturali drone terra e spazio remote sensing termografia geolocalizzazione mobile mapping arcgis catasto nuvole di punti ISPRA FOIF hexagon smart city urbanistica trimble Stonex uav realta aumentata BIM Here galileo GNSS gps mappe internet of things asi big data servizi sicurezza geofisica osservazione dell'universo rilievo leica ingv dati terrelogiche osservazione della terra technologyforall faro meteorologia 3D rischio tecnologie avanzate sinergis laser scanner eGEOS geoportale geomax leica geosystems codevintec INTERGEO protezione civile mobilita cnr cantiere interferometria sensore geologia aerofotogrammetria coste cosmo skymed archeologia gestione emergenze monitoraggio satelitare catasto europeo infrastrutture stazione totale CAD ambiente dati geografici misurazione metadati Toponomastica autocad oceanografia copernicus progettazione terremoto teorema GTER reti tecnologiche esri italia openstreetmap autodesk open source mare smartphone dissesto idrogeologico intelligenza artificiale formazione Bentley sar webGIS autonomous vehicle terremoti in cantiere agricoltura realtà virtuale geomatica ricevitori scansione 3D GIS topcon 3DTarget droni ortofoto smart mobility apr geodesia modellazione 3d app territorio spazio utility tecnologia rndt cartografia geospatial planetek lidar microgeo storytelling asita posizionamento satellitare uso del suolo energia monitoraggio open data esa satelliti qgis numerazione civica esri scienze della terra ict digital geography INSPIRE fotogrammetria sentinel top world rilievo 3d flytop topografia open geo data telerilevamento pianificazione top trasporti Harris
VidaLaser
intergeo

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

internazionalizzazione

mediaGEO ha ricevuto supporto finanziario dalla Regione Lazio per il progetto di Internazionalizzazione relativo al POR - FESR 2014 2020 - clicca qui per i dettagli

geomediaonline

Redazione mediaGEO soc. coop. - Via Palestro 95 00185 Roma - P.I: 11534171001 - Tel. +39 06 64871209 - info@mediageo.it  - Termini di utilizzo - Privacy policy