Nuove frontiere per gli smartphone con Android N capace di gestire pseudoranges GNSS

Stampa

Nell'anno di inizio dei servizi commerciali Galileo, Google ha annunciato che saranno rese disponibili le misure GNSS nel formato originale (raw) per le applicazioni nel nuovo sistema operativo Android N, che verrà rilasciato a breve quest’anno. Questo significa che le Pseudoranges, Doppler e la fase della portante saranno ottenibili da un normale smartphone.

L'annuncio è arrivato da Google durante l' I/O 2016, la conferenza di 3 giorni degli sviluppatori che si è svolta dal 18 al 20 maggio scorso. L'annuncio è stato dato durante una sintesi video della conferenza che potete vedere in basso.

Si tratta di una innovazione fortissima, destinata a portare una piccola rivoluzione nel campo del rilievo e della geo-localizzazione potendo in questo modo scendere ad un precisione metrica degli apparati GNSS presenti negli smartphone, mai raggiunta prima.

Considerando poi che entro questo anno avranno inizio i servizi commerciali offerti da Galileo, la combinazione dei due eventi produrrà sicuramente una nuova stagione per l'uso dei sistemi di posizionamento satellitari in applicazioni civili di grande precisione disponibili per una massa di utenti allargata.

Steve Malkos, direttore tecnico di programma di Google afferma che "E' la prima volta nella storia che applicazioni mobile potranno avere accesso alle misurazioni GPS grezze. E se ha mai avuto un pensiero brillante su come utilizzare le misurazioni GPS, ora è il tuo momento di tirarla fuori”.

Malkos è coautore di "The Fashion Demands of Always-On: Ultra-Low-Power, High-Accuracy Location for Wearable GNSS Devices: From Host-Based to On-Chip" nel numero di dicembre 2014 di GPS World, e "Putting the (ultra-low) Power in GeoFence" nel numero di novembre del 2013. Il suo post sul blog nel prossimo luglio 2016 numero includerà ulteriori informazioni sul nuovo sviluppo di Google, tra cui un corso di dimostrazione pratica che sarà offerto a ION-GNSS+ 2016 a Portland, Oregon nel mese di settembre.

Android N è il nome in codice di una prossima release del sistema operativo Android. È stato inizialmente rilasciato per anteprima agli sviluppatori il 9 marzo con le immagini di fabbrica per i dispositivi Nexus attuali, così come con il nuovo programma beta di Android che permette ai dispositivi supportati da aggiornare direttamente alla versione beta di Android N via l'aggiornamento over-the-air. La versione stabile del sistema operativo è prevista per la seconda metà del 2016.

Google I/O è una conferenza annuale degli sviluppatori organizzata da Google nella San Francisco Bay Area. È rivolta a tecnici, in sessioni di approfondimento incentrati sulla costruzione di applicazioni web, mobile e aziendali con Google e tecnologie web aperte: come Android, Chrome, Chrome OS, API, Google Web Toolkit, App Engine, e altro ancora.
Google I/O è iniziata nel 2008. La "I" e la "O" stanno per ingresso / uscita, o anche per lo slogan “Innovation in the Open“.

(Fonte GPS World)


Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

 

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche