SITECO entra nel mercato UAV con Sky-Scanner

Stampa
Siteco Informatica ha lanciato il nuovo Sky-Scanner un sistema ad alte prestazioni per il rilevamento di dati ed immagini con i sistemi UAV/APR.
Il progetto di sviluppo è stato condottoin collaborazione con LTS, una società high-tech con sede a Treviso, azionista di UNISKY (spin-off dell'Università degli Studi di Venezia), ASCO-DAITO Co. Ltd., leader giapponese per l'ingegneria ambientale.

Con questo sistema di rilevamento dei dati in volo, Siteco si propone di colmare l'attuale divario tra i sistemi UAV (Aeromobili a pilotaggio remoto) a basso costo,utilizzati per la fotogrammetria a bassa quota, e i sistemi LiDAR più complessi e costosi, tipicamente installati su aeromobili con equipaggio.

Il sistema viene fornito con una configurazione compatta e leggera (solo 3,5 kg, comprese le batterie) e un'autonomia di rilievo dati di 5 ore. Sky-Scanner è dotato di uno scanner Velodyne VLP16, una fotocamera 16-20 Mpx, per la ripresa delle immagini ad alta risoluzione, e un sistema di navigazione inerziale Applanix AP15. Fornisce precisioni verificate di ±5 cm su superfici regolari (strade, muri), e ±8 cm su terreno con vegetazione, e genera ortofoto di alta qualità. Il laser-scanner a doppio ritorno consente di filtrare la vegetazione.

ASCO-DAITO presenterà il sistema alla fiera delle nuove tecnologie EE-Tohoku Engineering Exhibition il prossimo 1 giugno 2016. "We have seen many companies offering UAV solutions, but none have been able to deliver the data quality at a price required by our partners.” dice Ing. Augusto Burchi CEO di Siteco. “The Sky-Scanner is the first such light, compact and cost effective system deployable on most commercially available UAVs”.

Il sistema Sky-Scanner UAV è un altro strumento molto flessibile che porta funzionalità aggiuntive alla famiglia di sistemi di mappatura mobile Siteco: RoadScanner-4 e RoadScanner-Compact che impiegano sensori LiDAR Faro, Leica, Velodyne, Z+F e altri scanner 3D.

(Fonte: Siteco)


Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

Vedi anche