NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo 


itarzh-CNenfrdejaptrues
Mercoledì, 25 Maggio 2016 12:39

Risultati e applicazioni di SIGLOD per la gestione e localizzazione delle discariche in Sicilia

Redazione GEOforALL

Venerdì 27 maggio alle 10.00, presso la sede di Palermo dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), in Via Ugo La Malfa 153, sono stati presentati i risultati e le applicazioni di SIGLOD-Sistema Intelligente per la gestione e localizzazione delle discariche di rifiuti solidi urbani in Sicilia.

L’emergenza rifiuti in Sicilia è uno scenario quanto mai attuale e la richiesta di ulteriore proroga dell’emergenza, recentemente avanzata dalla Regione Siciliana al Governo nazionale, conferma la criticità della situazione. Il progetto SIGLOD, che vede tra i partner, oltre all’INGV, in qualità di soggetto capofila, l’Università degli Studi di Palermo, SMART Elicotteri e il Consorzio per la ricerca e le applicazioni di tecnologie innovative (CRATI), è stato cofinanziato dall’Unione Europea nell’ambito del PON-Programma Operativo Nazionale “Ricerca e Competitività 2007-2013, Smart Cities and Communities and Social Innovation”. 

Si tratta di uno strumento di supporto decisionale a disposizione della Regione Sicilia e degli enti locali interessati, per la corretta localizzazione e gestione delle nuove discariche e per la bonifica di quelle in essere, garantendo così adeguati livelli di qualità nell'offerta di servizi di gestione del territorio. Parte dalla consapevolezza che molti reflui restano attivi per oltre 30 anni e producono biogas e liquami (percolato) con possibili effetti contaminanti nelle falde acquifere, attraverso i naturali processi di decomposizione.
Come confermato dall’Organizzazione Mondiale della Salute (OMS), è ben noto l’effetto sulla salute delle popolazioni a causa di una cattiva gestione dei rifiuti. L’esposizione al rischio nel territorio circostante alla discarica può essere determinata dall’inalazione di emissioni gassose nocive, dal consumo alimentare di acqua contaminata dal percolato, oltre che dal consumo di prodotti agricoli ed agro-zootecnici provenienti da terreni inquinati.
Due le direttrici di sperimentazione di SIGLOD: caratterizzazione del territorio con tecniche, metodologie scientifiche e strumentazioni d’avanguardia, a cui ha dato un rilevante contributo scientifico anche l’Università degli studi di Palermo; erogazione dei servizi all'utente finale attraverso un Multi Criterial Expert Spatial Decision Support System (MC-ESDSS).
Le tecnologie innovative introdotte da SIGLOD integrano dati acquisiti da reti di monitoraggio al suolo e da piattaforma aerea, simulando scenari di gestione delle nuove discariche o di bonifica di quelle esistenti. In definitiva, uno Smart Waste Environment System.
Sono stati invitati alla presentazione il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) Stefania Giannini, il Presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta, gli Assessori regionali direttamente interessati, il Presidente dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI-Sicilia) Leoluca Orlando, il Presidente di Confindustria Sicilia Alessandro Albanese e numerose autorità regionali, oltre alle rappresentanze delle maggiori associazioni ambientaliste.

Link al Programma

(Fonte: INGV)


Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/kafff

 



Trimble Italia
Trimble Italia

ESA - Immagine della settimana

Leica 3D Conference Roma

Naviga per temi

3D agricoltura ambiente app apr arcgis archeologia asi atmosfera autocad autodesk bacino idrico Barriera corallina beni culturali Bentley big data BIM CAD cantiere cartografia catasto catasto europeo cnr codevintec copernicus cosmo skymed coste dati dati geografici desertificazione diga digital geography dissesto idrogeologico droni emergenze energia esa esri esri italia eventi falsi colori faro fiume flyr formazione fotogrammetria galileo geodesia geofisica geolocalizzazione geologia geomatica geomax geomedia geospatial ghiacciaio GIS GNSS gps hackathon Harris hexagon ict in cantiere incendio infrastrutture ingv INSPIRE interferometria INTERGEO Intergraph internet of things ISPRA lago laser scanner leica lidar mappe mare metadati meteorologia misurazione mobile mapping mobilita modellazione 3d monitoraggio nuvole di punti oceanografia open data open geo data open source openstreetmap ortofoto osservazione dell'universo osservazione della terra penisola pianificazione planetek posizionamento satellitare progettazione protezione civile qgis radar realta aumentata realtà virtuale regioni remote sensing reti tecnologiche rilievo rilievo 3d rischio rndt salina sar satelliti scansione 3D scienze della terra sensore sentinel servizi sicurezza sinergis SINFI smart city smart mobility smartphone social media spazio stazione totale storytelling supergis technologyforall tecnologia telerilevamento termografia terra e spazio terremoti territorio top topcon topografia trasporti trimble uav UNESCO urbanistica uso del suolo utility vulcani webGIS
GEOforALL @rivistageomedia

Video del mese

Video TFA

Video intervista del mese

GEOWEB
GeoBusiness 2018

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!
captcha 

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo