Perimetrare le aree percorse dal fuoco con le immagini satellitari gratuite

Stampa

L'estate, la stagione più critica per gli incendi di boschi e foreste, è alle porte. Ogni anno vanno in fumo diverse migliaia di ettari di superficie boscosa arrecando danni gravi, e spesso irreversibili, al patrimonio forestale italiano.

Solo nel 2015, in base ai dati diffusi dal Corpo Forestale dello Stato, sono stati riscontrati in Italia 5547 incendi boschivi. Una superficie totale interessata di 21582 ettari. Le regioni più colpite dai roghi sono state: Campania, Calabria, Sicilia, Puglia e Lazio.

Un'attività che i Comuni dovranno svolgere, in ottemperanza alla legge n. 353/2000, è la perimetrazione delle aree percorse dal fuoco e il monitoraggio della trasformazione di queste aree nel tempo.

Un'attività spesso onerosa, soggetta anche ad errori ed omissioni. Per risolvere questi problemi abbiamo delle soluzioni.

Alle tradizionali attività di rilievo di campo effettuati con GPS è possibile affiancare anche i rilievi satellitari con evidenti vantaggi operativi e riduzioni di costo. I rilievi diretti di queste aree, che non sempre vengono realizzati, possono presentare errori di omissione totale, con alcuni incendi che non vengono per nulla perimetrati, o parziali in presenza di aree di difficile accesso dove l’area inaccessibile non viene perimetrata.

Utilizzare i dati gratuiti dei satelliti Sentinel e Landsat, in combinazione con software specialistici, permette di realizzare queste attività in modo semplice ed automatico, riducendo i costi e incrementando notevolmente la precisione e la completezza.

Sul fronte software, ci viene in aiuto IMAGINE Fire Mapper.

IMAGINE Fire Mapper è il tool di ERDAS IMAGINE, in grado di rendere questo lavoro estremamente rapido e semplice (e fino al 30 giugno puoi ottenerlo gratuitamente).

Con IMAGINE Fire Mapper, infatti, è sufficiente scegliere due immagini satellitari dell'area, lanciare il tool e salvare lo shapefile delle aree percorse dal fuoco.

Analogamente, è possibile individuare automaticamente i cambiamenti di uso del suolo nelle aree vincolate.

IMAGINE Fire Mapper permette di:

• Aggiornare automaticamente la tua banca dati sugli incendi;
• Monitorare nel tempo lo stato della vegetazione dopo l’incendio;
• Utilizzare una funzionalità di change detection automatica;
• Gestire ed analizzare qualsiasi tipo di dato: dati vettoriali, immagini satellitari, immagini aeree, dati LIDAR, dati da drone.

IMAGINE Fire Mapper viene fornito gratuitamente per chi acquista la licenza di ERDAS IMAGINE Professional entro il 30 giugno 2016.

Guarda il video tutorial e leggi l'articolo.

(Fonte: Planetek Italia)


Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

 

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche