NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo 


itarzh-CNenfrdejaptrues
Lunedì, 18 Aprile 2016 12:13

Monitoraggio non invasivo delle discariche contro la dispersione del biogas

Redazione GEOforALL
Ripresa nell’infrarosso termico acquisita da satellite (Landsat5-TM). I due corpi discarica presenti nel sito monitorato sono facilmente individuabili all’interno del contorno tratteggiato. Ripresa nell’infrarosso termico acquisita da satellite (Landsat5-TM). I due corpi discarica presenti nel sito monitorato sono facilmente individuabili all’interno del contorno tratteggiato.

TerreLogiche insieme a CNR-IGG e CNR-ISTI ha presentato all'European Geosciences Union di Vienna un lavoro sui monitoraggi non invasivi delle discariche. Il lavoro riassume i risultati di 12 anni di monitoraggi eseguiti con cadenza regolare su una discarica per rifiuti solidi urbani italiana.

Lo scopo primario delle indagini è quello di quantificare e mappare la dispersione di biogas rilasciato in atmosfera attraverso la copertura della discarica. Questo tipo di emissioni si verifica anche in presenza di efficaci sistemi di captazione del biogas prodotto dalla fermentazione dei rifiuti e, a scala globale, costituisce circa il 20% del metano di origine antropica rilasciato in atmosfera. È dunque evidente la necessità di monitorare con attenzione i fenomeni di rilascio del biogas emesso dalle discariche. I monitoraggi eseguiti nei 12 anni di osservazioni, sono consistiti nella realizzazione di campagne di misura semestrali eseguite con tecniche non invasive quali misure dirette del flusso di biogas (CO2, CH4, H2S, VOC) all’interfaccia aria-suolo (con il metodo della camera d’accumulo) e l’individuazione di anomalie termiche tramite radiometria all’infrarosso realizzata sia tramite riprese a terra, sia con l’acquisizione di immagini satellitari attualmente ad accesso libero (da missioni Landsat).
La combinazione delle diverse tecniche consente di ottenere informazioni complementari riguardo l’evoluzione dei fenomeni di rilascio di gas e trasmissione di calore, permettendo di definire la quantità di biogas complessivamente sfuggito ai sistemi di captazione e liberato in atmosfera e di individuare le aree maggiormente critiche, ossia soggette ad un maggior rilascio. È anche riconosciuta dalla letteratura scientifica l’utilità di individuare le aree termicamente anomale e dunque potenzialmente più inclini a generare (e disperdere) biogas, contribuendo pertanto ad indicare zone di possibile intervento per migliorare l’efficienza dei sistemi di contenimento.
I risultati delle osservazioni effettuate hanno consentito al gestore dell’impianto di eseguire interventi mirati che hanno ridotto effettivamente le emissioni di biogas in atmosfera, aumentando l’efficienza dei sistemi di captazione. Questa buona pratica, oltre agli ovvi benefici per l’ambiente, comporta un non trascurabile ritorno economico associato ad un risparmio energetico, generato dallo sfruttamento e conversione del biogas captato.

(Fonte: TerreLogiche)


Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/kauay

 



Trimble Italia
Trimble Italia

ESA - Immagine della settimana

Leica Viva

Naviga per temi

3D agricoltura ambiente app apr arcgis archeologia asi autocad autodesk bacino idrico beni culturali Bentley big data BIM CAD cantiere cartografia catasto catasto europeo cnr codevintec copernicus cosmo skymed coste dati dati geografici desertificazione diga digital geography dissesto idrogeologico droni dune di sabbia energia esa esri esri italia eventi falsi colori faro FLIR flyr formazione fotogrammetria galileo geodesia geofisica geolocalizzazione geologia geomatica geomax geomedia geospatial GIS GNSS gps hackathon Harris hexagon ict in cantiere infrastrutture ingv INSPIRE interferometria INTERGEO Intergraph internet of things ISPRA lago laser scanner leica lidar MapInfo mappe mare metadati meteorologia misurazione mobile mapping mobilita modellazione 3d monitoraggio nuvole di punti oceanografia open data open geo data open source openstreetmap ortofoto osservazione dell'universo osservazione della terra penisola pianificazione planetek posizionamento satellitare progettazione protezione civile qgis radar Ramsar realta aumentata realtà virtuale regioni remote sensing reti tecnologiche riegl rilievo rilievo 3d rischio rndt salina sar satelliti scansione 3D scienze della terra sensore sentinel servizi sicurezza sinergis SINFI smart city smart mobility smartphone social media spazio stazione totale storytelling supergis technologyforall tecnologia telerilevamento termografia terra e spazio terremoti territorio top topcon topografia trasporti trimble true color uav UNESCO urbanistica uso del suolo utility vulcani webGIS
GEOforALL @rivistageomedia

Video del mese

Video TFA

Video intervista del mese

GEOWEB
Digital,Design and Development Fair  27-29 September, 2017   Hamburg Germany
intergeo 2017

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!
captcha 

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo