itzh-CNenfrdeptrues
Hexagon GSP
Harris
3D Target

IGAW2016 un Workshop sul GNSS che fa riflettere sul futuro della geomatica

Principalmente mirato alla discussione della affidabilità dei sistemi di posizionamento basati su più costellazioni di satelliti, il workshop ha portato alla ribalta alcuni importanti esperti del settore che hanno dato vita ad un evento di alto livello internazionale. Una occasione difficilmente ripetibile in altri ambienti in Italia e che porta alla Sogei il merito di una visione strategica di alto livello scientifico, mirata comunque ad applicazioni molto pratiche, che poco hanno a che vedere con le fantasie accademiche. 

Il motivo portante del workshop sono state le applicazioni dei cosiddetti ricevitori SDR (Software Defined Receiver). Ricevitori in cui al posto di un circuito commerciale integrato troviamo un software Open Source per produrre il calcolo del tempo e della posizione dell’antenna del ricevitore.
Infatti dopo un’introduzione sullo stato attuale dell’integrità dei sistemi di augmentation (SBAS)da parte di Per Enge della Standford University, Gérard Lachapelle della Calgary University (il padre della parola “geomatica”) ha illustrato un caso di uso di un SDR per la registrazione di segnali GNSS ad uso Forense, nello scenario della lotta allo spoofing and jamming che può oggi essere usato anche a scopi terroristici. Kai Borre, fondatore del Danish GPS Center, e professore di vecchia data in geodesia, ha illustrato la situazione attuale dei ricevitori software SDR, il cui stato di avanzamento è tale da poter scaricare un sistema completo, funzionale e affidabile, dal sito dell’Università di Samara in Russia, per soli 5 euro.
Sempre nel tema degli SDR, Roberto Capua di Sogei ha illustrato una soluzione a basso costo di ricevitore GNSS per applicazioni istituzionali facendo notare, come da schema della figura, come il livello attuale di conoscenze consenta di avere ricevitori a singola frequenza a costo molto basso, appunto basati sul calcolo via software. 

Le sperimentazioni illustrate hanno avuto come uno dei target specifici le opportunità sui trasporti ed in particolare il controllo dei treni ad alta velocità. Su questo tema si è intrattenuto Calini della GSA, intervenuto per portare il messaggio della agenzia europea del GNSS che sta promuovendo applicazioni e servizi Egnos e Galileo con opportune attività di specifici finanziamenti.
Un cenno particolare meritano gli interventi di Mario Rasetti sul trattamento topologico di grandi quantità di dati e quello di Marco Lisi dell’ESA intervenuto a farci notare come alcuni aspetti di Galileo stiano andando al di là degli obiettivi prefissati, tra questi la misura del tempo che raggiunge con gli orologi atomici di tale sistema una precisione di un secondo ogni 100.000 anni, dimensione ormai diventata importante in tutti gli aspetti della nostra vita, basti pensare alle transazioni bancarie e di borsa in cui l’istante di attuazione ha una enorme importanza. Mario Caporale ha portato la visione e il contributo della nostra Agenzia Spaziale per il supporto al sistema Galileo, mentre Des Dorides capo della GSA Agency, in teleconferenza skype, ha riportato che la GSA è attualmente impegnata specialmente nei servizi di posizionamento per i trasporti e che le European Infrastructure Networks sono considerate infrastrutture chiave per il sistema Galileo. In questo momento si sta accelerando l’integrazione delle tecnologie GNSS attraverso progetti che principalmente vedono come utenti finali le Ferrovie europee, come ad esempio sta succedendo per la programmazione Horizon 2020.

Tutte le presentazioni e la tavola rotonda finale sono state trasmesse in streaming e sono state rese disponibili sul canale Youtube https://www.youtube.com/channel/UCrdkQ7F981U97IMZGyb5FIw/videos

Gli interventi:

Prima giornata
* SBAS Integrity: current status and future perspectives - P. Enge (University of Stanford) * The Case for Recording IF Data for GNSS Signal Forensic Analysis Using a SDR - G. Lachapelle (formerly CRC/iCORE Chair in Wireless Location, University of Calgary) * SDR Technology Updates - Kai Borre (Samara State Aerospace University) * Huge data Sets: the topological approach - M. Rasetti (Politecnico di Torino) * Progresses about Indoor Positioning Techniques Innovations - A. Neri (Università di Roma Tre) Sperimentazioni sulla possibilità di posizionamento indoor e relative problematiche quali ad es. il multipath
* Desdorides GSA Agency, in teleconferenza skype * A totally SDR-based Low Cost Augmentation System for Institutional Applications - R. Capua (Sogei)

Seconda giornata
* European GNSS Adoption Opportunities in Transport with Focus on Rail - G. Calini (GSA) * GNSS and Timing: the need for a global PNT infrastructure - M. Lisi (ESA) * High integrity navigation for rail and the need for international collaboration - P. Enge (University of Stanford) * Christian Wullems, Esa - Sol Application of GNSS in Railway * The role of satellite applications for the ERTMS evolution - Angelo Chiappini (ERA) * Satellite based train control systems for local and regional lines - F. Senesi (RFI) * Roadmap for technology development and validation - Francesco Rispoli (Ansaldo STS), A. Neri (Radiolabs) Authorisation of placing in service in the context of new technologies - M. Vivaldi (ANSF) * The vision from European Rail Industry - P. Gurnik (UNIFE) * The role and contribution of Italian Space Agency - M. Caporale (ASI) * GNSS application method within ETCS: basis for ef cient multi-constellation solutions - A. Filip (University of Pardubice) * Round Table: from technology to operations by exploiting satellite assets

 

Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/k4yfu

 

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche

Naviga per temi

ortofoto tecnologie avanzate geolocalizzazione gestione emergenze terra e spazio geofisica Harris intelligenza artificiale interferometria monitoraggio agricoltura satelliti mare stazione totale termografia smartphone topcon archeologia autonomous vehicle beni culturali beidou energia app 3D GIS telerilevamento gps storytelling esri qgis modellazione 3d posizionamento satellitare asita esri italia technologyforall osservazione dell'universo GNSS INSPIRE top leica geosystems sicurezza mappe formazione trimble dati geografici mobile mapping rndt microgeo CAD Here eGEOS open data ict webGIS dati open source terremoti geologia aerofotogrammetria cantiere smart mobility terremoto teorema digital geography internet of things geodesia cosmo skymed reti tecnologiche servizi Stonex planetek geomatica monitoraggio satelitare galileo osservazione della terra realta aumentata in cantiere Epsilon Italia topografia rilievo laser scanner GTER autocad utility misurazione terrelogiche scienze della terra urbanistica uso del suolo metadati asi cnr catasto europeo scansione 3D spazio sar oceanografia apr open geo data smart city coste ambiente ricevitori protezione civile rischio geospatial infrastrutture autodesk Toponomastica territorio mobilita catasto trasporti lidar cartografia uav faro arcgis droni BIM FOIF nuvole di punti Bentley pianificazione fotogrammetria sentinel hexagon ingv realtà virtuale SIFET geoportale geomax big data leica sinergis codevintec dissesto idrogeologico INTERGEO meteorologia esa sensore flytop tecnologia copernicus top world progettazione openstreetmap remote sensing rilievo 3d ISPRA
VidaLaser
intergeo

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps