In Sardegna mappe collaborative e pianificazione partecipata per i comuni

Stampa

Nel corso del convegno “INNOVARE: il Territorio azionista di se stesso”, organizzato a Macomer dall’associazione Nino Carrus il 16 gennaio scorso, la startup sarda Nordai ha presentato il nuovo modulo GeoNue uMaps dedicato alla pianificazione partecipata, integrato nella piattaforma GeoNue.

Grazie a GeoNue uMaps le pubbliche amministrazioni potranno creare in modo semplice e immediato mappe interattive aperte a contributi e suggerimenti dei cittadini.
Nordai seguendo la filosofia OpenSource che caratterizza i suoi prodotti ha creato il modulo a partire da uMap, un progetto di OpenStreetMap. A questo sono state aggiunte alcune funzionalità indispensabili per rendere il modulo perfettamente integrato e coerente con il servizio offerto da GeoNue agli enti aderenti.

In particolare, due sono gli aspetti innovativi per la pianificazione partecipata apportati da GeoNue alla piattaforma uMap:
1) i cittadini possono collegarsi ai servizi standard internazionali (OGC) per visualizzare i layer su cui poi inserire le proprie segnalazioni o proposte;
2) i dati inseriti dai cittadini potranno essere validati e certificati dall’ente, per poi essere resi di nuovo disponibili tramite i servizi standard e in OpenData.

Per chi volesse provare questo nuovo strumento è stata attivata una demo gratuita aperta a tutti, disponibile sul sito ufficiale di GeoNue (www.geonue.com).

(Fonte: Nordai)


Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

 

Vedi anche