Qualità dell’ambiente urbano

XI Rapporto ISPRA sulla qualità dell’ambiente urbano

Stampa
E' pronto il XI Rapporto sulla Qualità dell’ambiente urbano realizzato dal Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente (ISPRA, ARPA, APPA) accompagnato da due ulteriori prodotti: le Linee guida di forestazione urbana sostenibile che ISPRA ha realizzato insieme a Roma Capitale e il Focus sull'inquinamento elettromagnetico in ambiente urbano.

Il Rapporto sulla Qualità dell’Ambiente urbano è frutto del lavoro coordinato e condiviso dall’intero Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente e della collaborazione con Enti e Istituti di livello nazionale.

La presentazione del rapporto si terrà il 16 dicembre 2015, dalle 09 alle 14, a Roma, presso il Ministero dell'Ambiente in Via Capitan Bavastro 180.

L’edizione 2015 del Rapporto presenta i dati relativi alle principali tematiche ambientali in 85 Comuni capoluogo di provincia, con l’obiettivo di divulgare la migliore informazione ambientale disponibile a livello nazionale.

Le Linee guida di forestazione urbana sostenibile per Roma Capitale intendono fornire un quadro di riferimento solido dal punto di vista tecnico-scientifico a supporto delle decisioni per politiche locali di forestazione e di incremento del verde cittadino, sostenibili sia in termini ambientali, che sociali ed economici.

Il Focus sull'inquinamento elettromagnetico in ambiente urbano realizzato dal Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente offre i contributi delle agenzie regionali e provinciali su un tema molto sentito sul territorio e di diretto interesse dei cittadini.

Fonte ISPRA


Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI