itzh-CNenfrdeptrues
Harris
3D Target

Hydrometra: nuovo drone marino per rilievi geofisici e batimetrici

Presentato durante l'ultima edizione di Dronitaly, la principale fiera italiana sui droni civili, gli Unmanned Vehicle System (UVS) lo scorso 25 e 26 Settembre a Milano il drone marino Hydrometra, adatto a rilievi batimetrici, mappature, monitoraggi ambientali di strutture semisommerse.

Il drone è stato ideato dalla Int.Geo.Mod. srl, ex spin off dell’Università di Perugia e messo a punto da Syralab Robotics, azienda ternana specializzata in droni aerei e già costruttrice del drone marino Galileo progettato per il monitoraggio ambientale del lago Trasimeno.

HYDROMETRA è un drone marino USV di piccole dimensioni (1,6x1,25 m) e basso pescaggio (35 cm), creato per l’esecuzione di rilievi sonici e morfobatimetrici in aree marine e lacustri con ridottissime profondità, normalmente non raggiungibili da mezzi convenzionali. Il drone ha un sistema di navigazione autonomo con percorsi preordinati: il software di gestione della navigazione controlla assetto, rotta e punto nave, grazie al sistema di propulsione differenziale a doppia elica. A massima risoluzione il mezzo può coprire una superficie del fondale pari ad 1 kmq in 8h. La profondità di esercizio parte da soli 50 cm e può spingersi anche oltre i 100 m. L’equipaggiamento standard a bordo prevede un Single Beam (SBES), un Side Scan Sonar (SSS) con tecnologia CHIRP e sistema di rilevamento ECHO e DOWNVISION. A questo si aggiungono telecamere subacquee IR e di superficie.

A solo un mese dalla sua costruzione Hydrometra ha partecipato alla prima campagna di ricerca archeo-geofisica con mezzi USV, commissionata dalla Soprintendenza del Mare della Regione Sicilia e coadiuvata dal Gruppo Sommozzatori della Guarda di Finanza e dalla Thesaurus Service snc di Nicosia, presso le acque dello Stagnone di Marsala e l’isola di Mozia.

Sebbene l’area di indagine sia già nota per l’insediamento punico presente sull’isola, per i numerosi relitti marini rinvenuti (guarda la gallery fotografica su facebook) e per la strada lastricata sottomarina che univa anticamente l’isola con la terraferma, i rilievi connessi alla sperimentazione del prototipo hanno permesso di ottenere informazioni importanti sulla presenza di strutture sommerse mai rinvenute.
All’archeologia ma non solo è rivolto l’utilizzo di Hydrometra. I numerosi campi applicativi spaziano tra geologia tecnica, biologia, oceanografia, botanica e ittiologia. Ecco alcuni dei servizi che HYDROMETRA è capace di soddisfare:

-Mappe e Sezioni Soniche del fondale;
-Sezioni Echo, che permettono di valutare la natura del fondale;
-Realizzazione di mappe 3d del fondale;
-Realizzazione mappe delle biocenosi (benthos sessile e necton);
-Mappatura della presenza di relitti, manufatti ed evidenze archeologiche;
-Monitoraggi ambientali;
-Mappa termica della superficie del bacino;
-Analisi periodica degli interramenti (bacini idrici interni, porti, sbarramenti);
-Verifica della navigabilità (canali, fiumi navigabili, porti);
-Valutazione e monitoraggio strutturale di grandi infrastrutture presso l’interfaccia acqua-aria (dighe, piattaforme, strutture semisommerse);
-Realizzazione di reportage;

Per informazioni visitate www.intgeomod.com o scrivete a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

(Fonte: Int.Geo.Mod)



Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/khkc3

 

Vedi anche

Getac palmari e pc fully ragged blindati
ProfiloColore

Naviga per temi

mare autocad uav cartografia trimble leica geosystems open geo data esa mobile mapping smart city dati INTERGEO geodesia dati geografici INSPIRE webGIS infrastrutture catasto europeo misurazione ricevitori top coste formazione stazione totale realtà virtuale spazio teorema SIFET technologyforall storytelling app geospatial meteorologia gps archeologia monitoraggio satelitare metadati hexagon ict copernicus lidar open source nuvole di punti trasporti OGC CAD Toponomastica openstreetmap osservazione della terra rndt terra e spazio GTER esri italia servizi topografia geomatica leica flytop sicurezza esri ambiente geolocalizzazione big data territorio sensore modellazione 3d open data qgis sentinel dissesto idrogeologico termografia Bentley utility energia aerofotogrammetria satelliti ingv tecnologie avanzate protezione civile microgeo interferometria rilievo apr rilievo 3d cnr eGEOS osservazione dell'universo terremoti Epsilon Italia urbanistica agricoltura smartphone terremoto rischio BIM beni culturali progettazione Stonex ortofoto geologia droni scansione 3D posizionamento satellitare geoportale digital geography topcon Harris laser scanner arcgis pianificazione autodesk GNSS smart mobility in cantiere sinergis terrelogiche geomax cosmo skymed mappe telerilevamento faro realta aumentata codevintec oceanografia autonomous vehicle galileo remote sensing cantiere FOIF GIS Here mobilita 3D scienze della terra uso del suolo catasto ISPRA fotogrammetria monitoraggio asita geofisica internet of things intelligenza artificiale planetek asi sar tecnologia top world infrastrutture innovative reti tecnologiche
VidaLaser
Planetek ImageryPack
intergeo

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps