L'applicazione di Esri Italia presentata nella trasmissione RAI Pixel

Esri Italia a Rai Pixel per il monitoraggio e il controllo delle anomalie stradali

Stampa
La trasmissione Tre Pixel della Rai, sulla tecnologia, ha dedicato un servizio al sistema sviluppato da Esri Italia per il monitoraggio e il controllo delle anomalie stradali.

Esri Italia ha realizzato una Piattaforma, rivolta alle amministrazioni locali, che permette di avere un unico strumento per controllare lo stato della rete stradale, segnalare eventuali interventi da effettuare, e controllare in tempo reale lo stato di avanzamento delle riparazioni effettuate dalle squadre sul campo.

La soluzione messa a punto combina l’utilizzo di varie componenti della Piattaforma ArcGIS di Esri: il Collector for ArcGIS che consente agli operatori sul campo di inviare le segnalazioni sulle anomalie stradali; il form Web (GeoForm), che consente ad un utente abilitato di operare in base alle segnalazioni; una Interfaccia Web GIS opportunamente configurata destinata a chi gestisce le squadre di intervento e in grado di analizzare in tempo reale le segnalazioni effettuate; l’Operations Dashboard for ArcGIS che permette di operare statistiche con cruscotti configurabili e di monitorare l’operatività delle squadre in tempo reale; ArcGIS Desktop, che consente di intervenire nelle configurazioni (modello dati) e di effettuare analisi e reportistica, confrontando i dati con altre informazioni relative alla gestione delle strade, come ad esempio la manutenzione programmata.

Tutta l’infrastruttura necessaria per erogare tali servizi viene messa a disposizione dalla Piattaforma cloud ArcGIS Online di Esri, che fornisce spazi per la gestione delle segnalazioni, strumenti, dati di base, funzioni e servizi di configurazione delle mappe, delle applicazioni e degli utenti secondo un modello SaaS (Software as a Service).

 

Vai al video


Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

 

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI