A Dronitaly tecnologie innovative e soluzioni, ma anche mercato e business

Stampa

Il 25-26 settembre 2015 Milano sarà nuovamente fucina di innovazione e tecnologia: torna la seconda edizione di Dronitaly (www.dronitaly.it), l’unica fiera specifica per i droni civili a livello professionale. All’area espositiva, imperdibile vetrina per “toccare con mano” l’offerta disponibile sul mercato, si affiancherà un qualificato e ricco programma convegnistico. Regolamentazione, droni marini, agricoltura di precisione, ispezioni di ponti e gallerie e utilizzo dei veicoli unmanned per il controllo delle infrastrutture delle grandi aziende italiane saranno alcuni degli argomenti affrontati.

In occasione dell’inaugurazione della manifestazione, saranno presentati i risultati della prima indagine di mercato italiano, realizzata da Dronitaly e Doxa Marketing Advice.

Dopo il successo della prima edizione, che ha visto la partecipazione di 2.300 visitatori professionali, 50 aziende, 80 giornalisti e si è distinta per un programma convegnistico di elevato livello, Dronitaly si è guadagnata il ruolo di manifestazione di riferimento per le aziende e gli utilizzatori professionali di droni.
La manifestazione è l’unica fiera B2B dedicata agli Unmanned Vehicle Systems (UVS) che riunisce tutti i protagonisti della filiera dei sistemi professionali a pilotaggio remoto (aerei, acquatici o terrestri): produttori, distributori, enti regolatori, operatori aeronautici, fornitori di servizi, scuole di volo, università, istituzioni, associazioni e media.
La prossima edizione di Dronitaly si terrà il 25-26 settembre 2015 in una sede moderna e funzionale: il Centro Congressi Atahotel Expo Fiera di Pero-Milano, a poca distanza dai padiglioni dell’Esposizione Universale.
L’edizione 2015 avrà respiro internazionale: Dronitaly è già membro di UVS, l’associazione europea del settore unmanned. Iniziative specifiche, volte ad attrarre espositori e visitatori dall’estero sono già state avviate: oltre agli incontri con le Ambasciate, le Camere di Commercio e le associazioni estere, nei prossimi mesi Dronitaly sarà presente ai maggiori eventi europei del settore per presentarsi in uno scenario internazionale e attivare relazioni volte a supportare l’avvio di rapporti con paesi esteri.
Come lo scorso anno il programma convegnistico sarà ricco e articolato. Verrà fatto il punto sulla situazione normativa, non solo nazionale, con la partecipazione di ENAC, ENAV, USVI ed EASA.
Durante la conferenza inaugurale saranno presentati i risultati della prima indagine di mercato a 360° tra i protagonisti del settore Sapr, prima iniziativa dell’”Osservatorio sul settore dei droni“ realizzato da Dronitaly e Doxa Marketing Advice, al fine di fornire un quadro completo e rimediare alla scarsità di dati del comparto.
L’iniziativa si colloca in un momento importante per questo mercato, essendo prevista l’emanazione del nuovo Regolamento ENAC, avviata durante il Forum Permanente delle Associazioni di droni, ospitato da Dronitaly lo scorso 20 marzo a Milano.

Di particolare interesse sarà il convegno dedicato ai droni marini. Che vedrà la partecipazione del RINA (Registro Italiano Navale) e di CMRE-Nato (Centre for Maritime Research and Experimentation). Attualmente il settore degli Unmanned Vehicles  è infatti concentrato prevalentemente sui mezzi aerei, ma le caratteristiche peninsulari del nostro paese, che misura 8000 km di coste, aprono prospettive di impiego sia per il controllo dei porti e delle piattaforme in mare che per la vigilanza sulle condizioni delle acque, la ricerca e il salvataggio di naufraghi. Il convegno approfondirà sia il quadro di riferimento amministrativo e legale di operabilità e i rapporti con il codice della navigazione, sia gli aspetti tecnici che quelli delle possibilità di impiego.
Un’altra iniziativa di rilievo sarà l’incontro, riservato agli espositori, con le grandi aziende italiane che stanno sperimentando l’impiego di droni per il monitoraggio e il controllo di impianti e delle infrastrutture.

Non mancheranno i convegni dedicati ai professionisti (ingegneri, architetti, agronomi, geometri, fotografi, avvocati), ai Corpi impegnati nelle operazioni di soccorso e sicurezza, alle scuole di volo e alle assicurazioni.
Ampio spazio anche per i workshop degli espositori, importante momento per mostrare al pubblico come funzionano le nuove tecnologie e le nuove applicazioni operative, oltre che vetrina per gli ultimi modelli di droni professionali.
Il successo della prima edizione, le premesse del 2015 e l’impegno serio e professionale degli organizzatori lasciano prevedere che Dronitaly sarà l’appuntamento imperdibile per tutto il settore e offrirà a tutti i protagonisti della filiera dei sistemi a pilotaggio remoto professionali (aerei, acquatici o terrestri) l’occasione per cogliere i trend e le evoluzioni all’orizzonte e avere una visione del settore che nessun altro evento può garantire.

(Fonte: Dronitaly)

Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

 

Vedi anche