Open Geospatial Consortium avvia un gruppo di studio sulle nuvole di punti

Stampa

La nuvola di punti DWG si sta configurando per colmare le lacune nella base degli standard OGC, per quanto riguarda le questioni di interoperabilità relative alla condivisione e elaborazione dei dati relativi alle nuvole di punti, generalmente acquisite via LiDAR o derivate da analisi fotogrammetriche di immagini.



Il gruppo non creerà nuovi standard, ma sarà un forum collaborativo di discussione per definire e comprendere le problematiche, le esigenze, i casi d'uso e le barriere all'interoperabilità che costituiscono l'attuale preoccupazione per la comunità che si occupa delle nuvole di punti.

Il progetto è consultabile all'indirizzo https://portal.opengeospatial.org/files/64097.
Le osservazioni devono essere inviate via email a: charter-requests @ opengeospatial.org
e devono essere presentate entro 18 luglio 2015.

(Fonte: Redazionale)


Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

 

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche