itzh-CNenfrdeptrues
Harris
3D Target

I droni "ricercatori" del CNR in Artico per studiare i cambiamenti climatici

I ricercatori dell'Istituto di Studi sui Sistemi Intelligenti per l'Automazione del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Issia-Cnr) saranno in missione a partire da oggi alle Isole Svalbard, in Norvegia, per studiare i cambiamenti climatici, l’inquinamento ambientale e gli ecosistemi polari mediante l’utilizzo di veicoli robotici. Per questo progetto saranno utilizzati due droni, uno sottomarino e uno aereo, equipaggiati di foto e videocamere, sensori e campionatori, cattureranno immagini, video e dati ambientali.

I droni ‘ricercatori’ saranno i protagonisti della campagna scientifica dell'Issia-Cnrche parte oggi sui fronti marini dei tre ghiacciai di Kronebreen, Kongsbreen e Conwaybree, situati nelle isole Svalbard in Norvegia. I ricercatori studieranno lo scambio termico tra mare e ghiaccio per ottenere informazioni e immagini mai raccolte prima, con l’obiettivo di comprendere e prevedere i cambiamenti climatici in modo sempre più accurato. Il team si servirà di veicoli robotici per ovviare al rischio di lavorare in prossimità dei tre ghiacciai, dove il dislocamento di grandi pezzi di ghiaccio è una possibilità tutt’altro che remota.

“Shark è il piccolo robot marino autonomo semi-sommergibile che effettuerà le misurazioni dei parametri ambientali ed i campionamenti di acqua”, spiega Massimo Caccia, direttore dell’Issia-Cnr, “interamente progettato e sviluppato dalla nostra unità operativa di Genova, dotato di bussola e GPS, sistema di controllo automatico, radio per l’invio dei comandi e la ricezione di immagini e telemetria, raccoglierà dati sull'interfaccia aria-mare-ghiaccio”.
Il drone è un concentrato di alta tecnologia. “L’equipaggiamento prevede sensori aggiuntivi”, chiarisce il responsabile della missione Gabriele Bruzzone. “Un pirometro consentirà di misurare la temperatura superficiale dell’acqua, la sonda multi-parametrica di acquisire i valori di conduttività dell’acqua, temperatura, ph, redox e ossigeno disciolto, un ecoscandaglio mapperà la batimetria del fondale”.

Per aiutarne la navigazione, visti i piccoli iceberg che potrebbero ostacolarne gli spostamenti, Shark sarà assistito da un drone volante ad otto eliche, dotato di foto e videocamera con le quali potrà anche riprendere il fronte del ghiacciaio. La missione scientifica è condotta nell’ambito del progetto di ricerca Uvass (Unmanned vehicles for autonomous sensing and sampling), approvato dallo ‘Svalbard Science Forum’ per lo sviluppo di veicoli senza equipaggio per lo studio delle interfacce aria-mare-ghiaccio.

A partire dai primi giorni dalla spedizione, l’equipaggiamento permetterà di acquisire immagini mai riprese prima, alcune delle quali saranno messe a disposizione della stampa interessata.

(Fonte: CNR)

Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/k4c94

 

Vedi anche

Getac palmari e pc fully ragged blindati
ProfiloColore
microgeo

Naviga per temi

gps formazione galileo cartografia flytop protezione civile GIS faro Epsilon Italia tecnologia monitoraggio terremoto FOIF cosmo skymed esri leica geosystems open data top arcgis autocad topografia modellazione 3d mappe topcon hexagon meteorologia infrastrutture mobilita terremoti catasto INTERGEO geolocalizzazione posizionamento satellitare INSPIRE openstreetmap GNSS copernicus realta aumentata Toponomastica tecnologie avanzate rischio aerofotogrammetria SIFET geomax technologyforall stazione totale ricevitori rndt esri italia trimble BIM terra e spazio esa open source sentinel sensore catasto europeo termografia scienze della terra apr monitoraggio satelitare 3D internet of things planetek geomatica agricoltura infrastrutture innovative ortofoto cnr oceanografia fotogrammetria intelligenza artificiale mare energia geofisica lidar eGEOS droni misurazione geoportale spazio ingv autodesk smartphone qgis open geo data big data geospatial in cantiere urbanistica utility ambiente dissesto idrogeologico webGIS terrelogiche top world storytelling uav sar sinergis laser scanner trasporti rilievo 3d leica Bentley Stonex codevintec metadati uso del suolo territorio rilievo telerilevamento realtà virtuale cantiere dati geografici progettazione GTER osservazione della terra app dati mobile mapping interferometria beni culturali smart mobility Harris remote sensing osservazione dell'universo sicurezza nuvole di punti asi servizi asita autonomous vehicle geodesia satelliti geologia reti tecnologiche ISPRA teorema pianificazione coste CAD OGC archeologia smart city digital geography microgeo ict Here scansione 3D
VidaLaser
Planetek ImageryPack
intergeo

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps