itzh-CNenfrdeptrues
Harris
3D Target

Esri Italia a TECHNOLOGYforALL: un workshop tecnologico e soluzioni innovative per il territorio

Esri Italia sarà Gold Sponsor al Forum dell’innovazione TECHNOLOGYforALL, a Roma dal 12 al 14 maggio 2015, manifestazione che ha l’obiettivo di fare il punto sulle tecnologie smart. Esri Italia sarà presente all'evento, presso il Centro Congressi Frentani, con uno stand espositivo e parteciperà con numerosi interventi, sarà inoltre presente nella giornata del 12 maggio presso i Mercati di Traiano.

Ecco l'elenco degli appuntamenti con Esri Italia al Forum TECHNOLOGYforALL 2015.

La piattaforma ArcGIS: anywhere any time, any device” (Workshop tecnico - 13 maggio mattina)

La Piattaforma ArcGIS è l’insieme di componenti integrate tra loro, quali mappe, strumenti di analisi, applicazioni e dati. Ma sono le persone a dare il vero valore aggiunto grazie alla capacità di organizzare, analizzare, comprendere, condividere i risultati, per prendere decisioni più consapevoli e in tempo reale, accelerando l'innovazione nella propria azienda.

La versatilità di ArcGIS copre tutte le esigenze in questo ambito, dalle più semplici alle più complicate, garantendo sempre ampi margini di evoluzione. I modelli di riferimento sono “Standard, Interoperabilità, Scalabilità, Usabilità”. In questo workshop mostreremo le componenti della Piattaforma Esri nel suo insieme e i processi per garantire risultati immediati , inoltre daremo alcune anticipazioni sulle prossime versioni.

La piattaforma GIS per la sorveglianza della Grande Viabilità di Roma Capitale” (Esri Italia insieme a Roma Capitale - 13 maggio pomeriggio nella sessione Interoperabilità di Sistemi Informativi per il territorio e la città)

Per gestire la Manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade di Grande Viabilità ricadenti nel proprio territorio, Roma Capitale affida l'attività mediante Gare d’appalto triennali. I due servizi che ne costituiscono gli assi portanti sono la sorveglianza, cioè l’attività atta ad verificare lo stato della rete stradale e rilevare dissesti e situazioni che impattino sulla fruizione delle stessa, e l'intervento, con appropriati livelli di servizio legati a diversi fattori inclusa l’insorgenza di situazioni di potenziale pericolo. In previsione della gara di appalto relativa al triennio prossimo, il Dipartimento si è dotato recentemente di una applicazione che consente di comunicare in tempo reale situazioni di degrado del sedime stradale o di altri elementi che insistono sulla rete evidenziandone la posizione, le caratteristiche e, nel caso, il livello di priorità di intervento. Tale segnalazione, eventualmente corredata da una o più immagini, può essere analizzata immediatamente e quindi “lavorata” da chi è preposto agli interventi di ripristino. Le stesse informazioni possono essere monitorate da Roma Capitale con una apposita interfaccia che consente anche di verificare, se ritenuto opportuno, l’operatività delle squadre di segnalazione indicandone, sempre in tempo reale, la posizione sul territorio.

L'alta precisione nel posizionamento dei veicoli per i servizi di mobilità: l'esperienza del progetto SEME“ (14 maggio mattina nella sessione Sistemi Informativi per i trasporti e la mobilità)

Anche se sono ormai molti anni che si affronta il tema della mobilità urbana, solo negli ultimi tempi si è cominciato a passare da una visione settoriale o merceologica del problema (cittadini, residenti, merci, turisti, pedoni, veicoli privati etc..) a una visione multimodale. La razionalizzazione della mobilità urbana, affrontata nella sua globalità, permetterebbe di gestire non solo la singola categoria, ma anche l’interazione temporale tra flussi e utenti. Inoltre, le innovazioni tecnologiche sia HW sia SW dei sistemi di localizzazione GNSS/GPS consentono ora un insieme di servizi non immaginabili fino a pochi anni fa. Il progetto SEME, partendo dalle innovazioni legate al miglioramento della precisione dei dispositivi GNSS/GPS e dei relativi SW, vuole sposare una politica di premialità dinamica, che, partendo dalle esigenze del territorio, degli utenti e dalle “politiche” della pubblica amministrazione, incentivi sia economicamente sia con la fornitura di servizi privilegiati i comportamenti virtuosi.

"Reti di ricevitori GNSS a singola frequenza per il monitoraggio geofisico e strutturale" (14 maggio mattina nella sessione Strumenti e tecnologie di analisi e rilievo)

Nell’ambito del progetto SIMULATOR (Sistema integrato e modulare per la prevenzione, previsione, monitoraggio e gestione dei rischi naturali e antropici), cofinanziato da Regione Lombardia, Esri Italia sta sviluppando un sistema di monitoraggio real-time di deformazioni del suolo, da utilizzare in aree soggette a frane. Il sistema utilizza dati GNSS (Global Navigation Satellite Systems) per la misura degli spostamenti di una serie di punti del fronte franoso, nei quali sono installati nodi-sensori sviluppati ad-hoc. Ogni nodo contiene un ricevitore GNSS a singola frequenza e la relativa antenna L1, un modulo di alimentazione elettrica e un modulo di trasmissione wireless su scala locale. I diversi nodi installati in un sito formano una rete con topologia mesh che permette la trasmissione dei dati (misure GNSS e di telemetria) a un “concentratore” dotato di modem GPRS: in questo modo i dati vengono trasferiti in tempo reale a un server di calcolo, in grado di salvarli e processarli. L’analisi delle osservabili GNSS in modalità statico-relativa, effettuata mediante il SW NDA Lite di Esri Italia, permette una misura continua della distanza tra ogni ricevitore in frana e la stazione di riferimento (tipicamente posta a fondo valle) con ripetibilità millimetrica su sessioni di durata oraria. A partire da maggio 2015, il sistema sviluppato sarà installato e mantenuto operativo per alcuni mesi in un’area di frana reale, in collaborazione e con il supporto della Comunità Montana Valtellina di Tirano (SO).

Inoltre il 12 maggio, presso i Mercati di Traiano, Esri Italia sarà presente con una sua stazione per effettuare rilievi GPS. Esri Italia effettuerà una dimostrazione del sistema di monitoraggio di deformazioni del suolo che sta sviluppando nell’ambito del progetto SIMULATOR. Verrà installata e mantenuta attiva una rete composta da due ricevitori GNSS a singola frequenza, uno dei quali sarà installato su una struttura mobile in grado di realizzare spostamenti circolari di ampiezza centimetrica e periodicità giornaliera. I sensori della rete trasmetteranno le osservabili GNSS a un server di calcolo, sfruttando la rete di telefonia mobile. Il server sarà programmato in modo da generare serie storiche di spostamenti con periodicità oraria o bi-oraria. I risultati delle analisi (andamento della posizione del ricevitore “mobile” rispetto alla stazione di riferimento) saranno visualizzabili direttamente e in tempo reale dal pubblico presente.

 

ISCRIVITI al Forum TECHNOLOGYfroALL

 

(Fonte: Esri Italia)



Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/k4fqw

 

Vedi anche

Trimble Italia
Trimble Italia
Getac palmari e pc fully ragged blindati
ProfiloColore
AeroVision

Naviga per temi

galileo rischio interferometria geospatial termografia esa rilievo terra e spazio sar metadati osservazione della terra rilievo 3d open geo data copernicus rndt Epsilon Italia leica GIS urbanistica cartografia protezione civile faro stazione totale cosmo skymed top world mobile mapping sensore sicurezza hexagon arcgis smartphone uav archeologia trasporti open data beni culturali telerilevamento cantiere autodesk eGEOS smart mobility topografia nuvole di punti droni GNSS Stonex catasto europeo digital geography agricoltura apr dati remote sensing cnr territorio app trimble lidar formazione CAD ambiente servizi terremoto top geolocalizzazione Toponomastica aerofotogrammetria flytop beidou modellazione 3d open source planetek scansione 3D esri geoportale webGIS gps meteorologia geomax codevintec posizionamento satellitare utility ortofoto smart city misurazione laser scanner asi dati geografici microgeo ricevitori Here big data energia uso del suolo sentinel geomatica oceanografia coste mappe tecnologia storytelling intelligenza artificiale fotogrammetria catasto infrastrutture geodesia Bentley in cantiere asita 3D reti tecnologiche BIM INTERGEO teorema ISPRA ict mare INSPIRE tecnologie avanzate gestione emergenze qgis leica geosystems sinergis monitoraggio topcon openstreetmap osservazione dell'universo spazio terrelogiche numerazione civica e-geos technologyforall geofisica mobilita multispettrale pianificazione autocad realtà virtuale satelliti progettazione top story scienze della terra realta aumentata Harris dissesto idrogeologico geologia SIFET FOIF ingv internet of things esri italia
VidaLaser

Il video del mese

Planetek ImageryPack
intergeo

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps