itzh-CNenfrdeptrues
Hexagon GSP
Harris
3D Target

Convocato in ASI il Comitato Consultivo di COSMO-SkyMed

Nuovo aggiornamento dall'Agenzia Spaziale Italiana inerente al programma COSMO-SkyMed. Entra nella sua fase operativa il Comitato Consultivo esterno di prima e seconda generazione (CSK e CSG) e per i vari aspetti civili dei programmi SAR. Il nuovo organismo, formalmente costituito il 20 febbraio scorso con decreto del presidente dell'ASI Roberto Battiston, è stato infatti convocato lunedì 23 marzo, per l’insediamento e la sua prima riunione operativa.

I sette componenti del Comitato, presieduto dal professor Francesco Lombardo, si incontreranno dunque al quartier generale dell’Agenzia Spaziale Italiana a Roma, presso il polo universitario di Tor Vergata. Avranno modo di confrontarsi con il presidente, con il rappresentante del CTS (Comitato Tecnico Scientifico) e i responsabili delle specifiche attività nel settore SAR.

"Fanno parte del comitato rappresentanti di primissimo piano della comunità scientifica, dell’utenza istituzionale e dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA)" - ha affermato il presidente - "Il loro compito consisterà nel fornire valutazioni tecnico-scientifiche e di supporto strategico, affiancando l’ASI durante lo sviluppo, l’implementazione e l’operatività degli aspetti civili delle missioni SAR, a garanzia che esse riflettano i requisiti degli utenti e la relativa evoluzione".

Nel corso dell’incontro verranno discussi anche gli aspetti internazionali collegati allo sfruttamento dei dati per uso civile dei progetti CSK e CSG. A valle della riunione verranno poi calendarizzati incontri dedicati a ciascuna delle macroaree tematiche in cui è strutturato il programma.

"Questo primo incontro - aggiunge Battiston - è molto importante, per fornire al Comitato le prime informazioni delle problematiche rilevanti per il suo mandato relativamente alle missioni CSK e CSG. Per una migliore valorizzazione delle straordinarie potenzialità di questi programmi, nell’ interesse del paese e dei suoi cittadini, è essenziale che l’ASI promuova e metta a sistema tutte le capacità scientifiche e industriali nazionali collegate a questo settore dell’ osservazione della terra. Il ruolo del Comitato è certamente di grande importanza".


Il comitato:

- Professor Pierfrancesco Lombardo, presidente
- Professor Bernardo De Bernardinis
- Dottor Riccardo Lanari
- Dottor Nuno Miranda
- Ingegner Paola Pagliara
- Professor Claudio Prati
- Dottor Betlem Rosich


Il programma COSMO-SkyMed

Satellite ideato, progettato e costruito per l'osservazione della terra. Sviluppato dall'Agenzia Spaziale Italiana in cooperazione con il Ministero della Difesa, COSMO SkyMed si basa su una costellazione di quattro satelliti identici, dotati di radar ad apertura sintetica (SAR) che lavorano in banda X (in grado quindi di vedere attraverso le nuvole e in assenza di luce solare). Il sistema è in grado di effettuare fino a 450 riprese al giorno della superficie terrestre, pari a 1.800 immagini radar, ogni 24 ore.

Il vero punto di forza di COSMO-Skymed è la straordinaria flessibilità di utilizzo. L'occhio del radar può operare in modalità spotlight (concentrandosi su un'area di pochi km quadrati, e osservandola con risoluzione fino al singolo metro), stripmap (osservando una striscia continua di superficie terrestre) o scanSAR (coprendo una regione di 200 km di lato). Brevissimi sono anche i tempi di risposta, cioè il tempo necessario per configurare la costellazione in modo da ottenere immagini dell'area desiderata: da 72 ore quando si opera in condizioni di routine, fino a meno di 18 ore in condizioni di emergenza. Altro punto di forza è il breve tempo di rivista (l'intervallo tra due passaggi sullo stesso punto), inferiore alle 12 ore, che consente di monitorare costantemente l'evoluzione della situazione in una particolare area. Attualmente, nessun sistema satellitare può vantare caratteristiche così avanzate.

FONTE: (ASI)

 

Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/khp9u

 

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche

Reach RS2

Naviga per temi

Bentley terra e spazio nuvole di punti rischio CAD spazio esa intelligenza artificiale ingv agricoltura terremoto realtà virtuale mobilita dati smart mobility oceanografia openstreetmap rilievo infrastrutture sentinel sar numerazione civica top tecnologie avanzate tecnologia top world leica geosystems 3D pianificazione esri termografia beni culturali terrelogiche asita geoportale misurazione gps open data asi faro smartphone autocad smart city autodesk teorema geospatial progettazione dissesto idrogeologico in cantiere Toponomastica mappe realta aumentata INSPIRE geomatica cnr urbanistica INTERGEO open geo data microgeo GTER posizionamento satellitare autonomous vehicle monitoraggio GNSS telerilevamento servizi BIM planetek ortofoto droni metadati osservazione della terra gestione emergenze interferometria stazione totale copernicus remote sensing reti tecnologiche topografia webGIS coste FOIF catasto geologia ricevitori esri italia mare sicurezza scansione 3D geodesia rilievo 3d ISPRA topcon Here flytop energia geolocalizzazione apr fotogrammetria galileo monitoraggio satelitare qgis cantiere terremoti cosmo skymed 3DTarget Harris laser scanner geomax utility Stonex drone sensore digital geography big data lidar leica archeologia arcgis geofisica territorio GIS satelliti dati geografici sinergis osservazione dell'universo uso del suolo ict app meteorologia hexagon open source eGEOS aerofotogrammetria internet of things formazione trimble rndt ambiente mobile mapping catasto europeo modellazione 3d scienze della terra cartografia codevintec storytelling protezione civile trasporti uav technologyforall
VidaLaser
intergeo

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

internazionalizzazione

mediaGEO ha ricevuto supporto finanziario dalla Regione Lazio per il progetto di Internazionalizzazione relativo al POR - FESR 2014 2020 - clicca qui per i dettagli

geomediaonline

Redazione mediaGEO soc. coop. - Via Palestro 95 00185 Roma - P.I: 11534171001 - Tel. +39 06 64871209 - info@mediageo.it  - Termini di utilizzo - Privacy policy