itzh-CNenfrdeptrues
Harris
3D Target

Mercato dei droni in Italia: a Milano un incontro per definire nuove regole

Venerdì 20 marzo 2015 a Milano è in programma un fondamentale confronto tra gli operatori di droni civili ed ENAC per tracciare la nuova Road Map che sblocchi il settore, mettendolo nelle condizioni di poter competere con il resto d'Europa e nel mondo. Per le circa 500 aziende italiane, tra cui molte startup composte da giovani, la posta in gioco è altissima: il rischio di interrompere le attività con la perdita degli investimenti fatti, è molto serio.

Un settore molto promettente, come quello dei SAPR, i droni civili, con enormi potenzialità di crescita secondo gli studi e le ricerche di mercato nazionali/internazionali, rischia di implodere prima del decollo per le troppe difficoltà poste dal Regolamento delle operazioni di volo emanato da ENAC, l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile.

Per cercare di sbloccare al più presto questa situazione, venerdì 20 marzo al Palazzo delle Stelline in corso Magenta 61, con orario 9.30-13, gli operatori del comparto dei droni per uso civile, i costruttori, le società di servizi, i piloti, le scuole di volo e gli utilizzatori professionali, si incontrano a Milano con le Associazioni per confrontarsi con ENAC, l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, con l'obiettivo di tracciare una Road Map per la svolta: per questo è importante la partecipazione di tutti.

Dronitaly, principale manifestazione del settore che si svolgerà a Milano il 25 e 26 settembre prossimi, ospiterà l’incontro e Fabrizio De Fabritiis, amministratore della società organizzatrice spiega: “Monitoriamo costantemente il settore e negli ultimi tempi abbiamo raccolto tantissimi segnali di insoddisfazione e disagio da parte degli operatori. È necessario che la Politica si renda conto che quello dei droni è un nuovo comparto dell’aviazione che dà lavoro, e non un hobby".

Gli operatori, pur consapevoli che il Regolamento ha disegnato la cornice giuridica entro cui esercitare le attività, lamentano oggi che la domanda di operazioni più frequente ricade in quelle che Enac definisce aree critiche. Le riprese foto-video, il controllo delle strutture civili e industriali e le riprese aerofotogrammetriche avvengono quasi sempre nelle zone popolate, e questo blocca quasi del tutto il mercato a causa dei tempi lunghi delle autorizzazioni e dell’incertezza sull'esito e i costi delle stesse.

Non tutti sanno che per gli operatori incombe il rischio di sanzioni, tarate sul settore aeronautico tradizionale, gravemente sproporzionate e in grado di portare alla chiusura delle aziende: ad esempio, per un drone del peso di 1 kg e del valore di un migliaio di euro si applicano le stesse sanzioni previste per un aeromobile dell’aviazione generale, che pesa varie tonnellate e ha un costo di decine di milioni.

In questa situazione, ormai critica, un settore di 500 aziende con molte startup che impiega soprattutto giovani, corre il rischio di bloccarsi vedendo svanire gli investimenti fatti.

All’incontro, promosso dalle quattro Associazioni di settore (Assorpas, UASIt, FIAPR e AIDroni) e moderato da Sergio Barlocchetti di Dronitaly, parteciperanno i presidenti delle stesse e l’Ing. Alessandro Cardi, Direttore Centrale Regolazione Tecnica di ENAC. Sono stati invitati a partecipare ai lavori anche l’On. Patrizia Toia, Vice Presidente della Commissione Industria Ricerca e Energia del Parlamento Europeo, l’On. Lara Comi, membro della medesima commissione, Antonio Panzeri parlamentare europeo, e i rappresentanti degli ordini professionali.

L'ingresso è libero fino ad esaurimento di posti previa registrazione all'eventoall'evento. Per aumentare l'audience del confronto, particolarmente atteso, l'evento verrà trasmesso anche in streaming web in collaborazione con il network di comunicazione Triwù.

(Fonte: Dronitaly)

Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/k4ya9

 

Vedi anche

Getac palmari e pc fully ragged blindati
ProfiloColore

Naviga per temi

trasporti faro ambiente fotogrammetria infrastrutture nuvole di punti openstreetmap Harris topografia SIFET ortofoto planetek oceanografia cantiere sicurezza webGIS teorema tecnologia leica spazio Stonex arcgis autodesk big data rndt leica geosystems servizi catasto esri italia CAD terremoti app internet of things rilievo ricevitori dati geografici esa scienze della terra hexagon open geo data microgeo energia utility remote sensing Epsilon Italia geomax mare ict mobile mapping mobilita cartografia terremoto autonomous vehicle progettazione beni culturali monitoraggio realtà virtuale gps Bentley agricoltura aerofotogrammetria osservazione dell'universo smartphone lidar droni misurazione cnr mappe geomatica technologyforall territorio open data interferometria 3D INTERGEO rilievo 3d scansione 3D rischio flytop osservazione della terra cosmo skymed GTER ISPRA GNSS telerilevamento BIM termografia open source topcon geodesia top terrelogiche modellazione 3d sentinel intelligenza artificiale protezione civile geofisica smart city in cantiere OGC asita sar FOIF copernicus geoportale uso del suolo realta aumentata digital geography sensore pianificazione coste stazione totale catasto europeo asi ingv Toponomastica storytelling formazione reti tecnologiche posizionamento satellitare geospatial top world urbanistica qgis INSPIRE GIS monitoraggio satelitare eGEOS autocad metadati smart mobility codevintec tecnologie avanzate uav Here galileo laser scanner esri sinergis geolocalizzazione infrastrutture innovative terra e spazio dati apr satelliti archeologia trimble geologia dissesto idrogeologico meteorologia
VidaLaser
Planetek ImageryPack
intergeo

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps