itzh-CNenfrdeptrues
Harris
3D Target
Elaborazione change detection da immagini COSMO-SkyMed de L'Aquila dopo il sisma del 2009

L'ASI mette a disposizione gratuitamente i dati dei satelliti COSMO-SkyMed

Per la prima volta i dati dei quattro satelliti radar COSMO-SkyMed saranno a disposizione in modo gratuito per un uso esclusivamente civile: l’Agenzia Spaziale Italiana ha bandito due specifiche ‘Open Call’ rivolte alla comunità scientifica internazionale e al settore privato nazionale di PMI, Start-up e Spin-off universitari.

Entrambe le Call vogliono favorire la crescita di competenze scientifiche e imprenditoriali nel settore dello sfruttamento del dato satellitare, puntando a risultati tangibili nel settore della gestione del territorio e dei servizi al cittadino.

I set completi di rilevazioni della costellazione satellitare saranno a disposizione per “promuovere lo sviluppo di nuovi algoritmi” e, allo stesso tempo, contribuire al “miglioramento di prodotti/servizi esistenti” nonché allo sviluppo di “applicazioni tecnologiche innovative”.

“Questa iniziativa – ha dichiarato il presidente dell’ASI Roberto Battiston – rientra nel cammino di attenzione dell’ASI verso un ampio sviluppo e utilizzo dei dati di osservazione della Terra derivanti dall’avanzatissimo sistema italiano COSMO-SkyMed. Quattro anni fa era stata realizzata una analoga iniziativa riguardante la fornitura dei dati satellitari, ma era rivolta esclusivamente alla comunità scientifica. Oggi, invece, apriamo anche al settore privato nazionale di PMI, Start-up e Spin-off. Queste Call rappresentano un passo fondamentale verso una maggiore valorizzazione per usi civili di un sistema che, come è noto, è stato concepito come duale. COSMO-SkyMed ha consentito all’Italia importanti accordi internazionali nel campo dell’osservazione della Terra ed è già cominciato lo sviluppo della ‘seconda generazione’: l’Agenzia Spaziale Italiana auspica di ricevere proposte innovative che possano trarre vantaggio dalle caratteristiche uniche della costellazione satellitare, anche tenendo conto di eventuali sinergie con le missioni di osservazione della Terra dell’ESA e internazionali”.

COSMO-SkyMed si basa su una costellazione di quattro satelliti identici, dotati di radar ad apertura sintetica (SAR) che lavorano in banda X, in grado quindi di vedere attraverso le nuvole e in assenza di luce solare. Il sistema duale – civile e militare - è sviluppato dall’industria nazionale e gestito dall’Agenzia Spaziale Italiana in cooperazione con il Ministero della Difesa e il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca. Si tratta di un sistema con caratteristiche di flessibilità e di utilizzo uniche al mondo, con tempi di risposta rapidissimi e in grado di effettuare fino a 450 riprese al giorno della superficie terrestre, pari a 1.800 immagini radar, ogni 24 ore.

Le modalità per partecipare alle Call sono contenute nelle pagine dedicate ai bandi sul sito dell’Agenzia Spaziale Italiana: per la sottoposizione delle proposte per via telematica è stata anche predisposta la piattaforma Archimede sulla quale sarà possibile registrarsi seguendo una semplice procedura identificativa.

L’ASI fornirà gratuitamente prodotti COSMO-SkyMed – distribuendoli elettronicamente tramite apposito sito ftp - limitatamente ad una quota prestabilita e chiaramente identificata - considerando le possibili limitazioni dovute al progetto MAP Italy, che prevede la mappatura interferometrica completa ogni 16 giorni sul territorio italiano in modalità Stripmap.

(Fonte: ASI)

Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/kh3pk

 

Vedi anche

Trimble Italia
Trimble Italia
Getac palmari e pc fully ragged blindati
ProfiloColore
AeroVision

Naviga per temi

urbanistica smart city SIFET osservazione dell'universo multispettrale protezione civile monitoraggio remote sensing rilievo scienze della terra rndt mobile mapping trasporti utility modellazione 3d GNSS ortofoto autocad qgis arcgis sentinel eGEOS internet of things CAD galileo top story cnr 3D openstreetmap open source leica geosystems topografia rischio ISPRA open data realta aumentata rilievo 3d geoportale pianificazione geomatica archeologia ict top uav nuvole di punti geomax cantiere infrastrutture catasto beni culturali geologia esri geofisica territorio esa topcon termografia Harris cartografia autodesk Here INTERGEO e-geos Bentley misurazione posizionamento satellitare sar apr droni lidar in cantiere metadati stazione totale microgeo scansione 3D FOIF coste progettazione servizi terremoto digital geography top world asi cosmo skymed GIS meteorologia app copernicus trimble gestione emergenze faro big data numerazione civica codevintec tecnologie avanzate ricevitori geospatial esri italia mappe spazio planetek formazione intelligenza artificiale oceanografia BIM telerilevamento storytelling mobilita dati INSPIRE osservazione della terra open geo data reti tecnologiche ingv ambiente geodesia uso del suolo dati geografici tecnologia terrelogiche terra e spazio energia aerofotogrammetria sinergis webGIS smartphone sicurezza gps mare hexagon realtà virtuale agricoltura asita beidou teorema catasto europeo Toponomastica sensore smart mobility flytop interferometria satelliti laser scanner fotogrammetria leica geolocalizzazione technologyforall dissesto idrogeologico Stonex Epsilon Italia
VidaLaser

Il video del mese

Planetek ImageryPack
Technology for All

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Login redazione

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO LOGONEW transp80x276

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma
Tel. +39 06.64.87.12.09   
Fax +39 06.62.20.95.10
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps