Open Data Day: Torino lancia il MAP-PARTY

Stampa
Il Consiglio regionale del Piemonte e la Fondazione Torino Musei invitano tutti i mappers del Piemonte e gli amici di OpenStreetMap a partecipare al TORINO MAP-PARTY, organizzato in occasione dell'Open Data Day Italia 2015 del 21 febbraio.

La passeggiata a gruppi partirà alle ore 14.30 dalla Residenza Universitaria Cavour dell'Edisu Piemonte (piazza Cavour 5, Torino): l'obiettivo della giornata è quello di mappare insieme alcuni percorsi storico-artistici torinesi scattando e condividendo fotografie georeferenziate e raccogliendo informazioni sull'accessibilità dei luoghi pubblici.

Un'iniziativa di crowdsourcing basata su strumenti web aperti e partecipativi: i partecipanti useranno smarthphone e gps per raccogliere i dati con le app Mapillary e Wheelmap. I risultati della mappatura saranno consultabili e a disposizione di tutti.

Mappers esperti aiuteranno utenti meno esperti, cittadini e chiunque voglia partecipare, per ottenere una conoscenza condivisa e ampia del territorio che si sta visitando. I partecipanti potranno entrare gratuitamente in tutti i musei della Fondazione Torino Musei fino all'8 marzo e continuare a mappare i tesori artistici.

Scarica l’invito

Per partecipare occorre iscriversi

I partecipanti riceveranno un badge per entrare grauitamente ai mesei della Fondazione Torino Musei valido fino all'8 marzo e potranno così continuare a mappare.

Maggiori info su www.piemontevisualcontest.eu

(Fonte: Regione Piemonte)


Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

 

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche