GEOmedia 5 2014

On-line free l'ultimo GEOmedia: Terra dei Fuochi, rinnovabili, catasto e fotogrammetria con APR, GIS, modellazione 3D i temi in rilievo

Stampa

Da qualche giorno è disponibile on-line il nuovo numero di GEOmedia, come sempre la lettura è accessibile gratuitamente. I temi in evidenza riguardano sistemi per lo sfruttamento dell'energia dal mare, il rischio idraulico e pianificazione territoriale, il monitoraggio ambientale delle aree a rischio come la famigerata “terra dei fuochi”, catasto e topografia, INSPIRE ecc.

Vi segnaliamo in particolare il primo articolo della rubrica "Guest paper" che sarà destinata ad accogliere articoli in lingua inglese su progetti, studi o case history di particolare rilievo, che possono quindi suscitare interesse anche nei lettori all'estero.

COPERTINA
In copertina un'immagine acquisita dal satellite Landsat-8 che mostra le strutture sottomarine del Great Bahamas Bank. Si può chiaramente osservare dove le acque superficiali scendono in profondità all'interno di un'area scura nota come Tongue of the Ocean. La fossa ha avuto origine durante l'ultima Era Glaciale, quando il territorio era ancora al di sopra del livello del mare e per questo esposto all'erosione determinata dal drenaggio delle acque piovane.
Una volta che l'Era Glaciale ebbe fine si verificò di conseguenza lo scioglimento dello strato di ghiaccio globale: il livello del mare si innalzò e le acque inondarono la fossa.

EDITORIALE

  • Mare-matica: opinioni a confronto sul ruolo della geomatica per la misura dell'innalzamento del livello dei mari (di Renzo Carlucci)

FOCUS

  • La Geomatica per la valutazione della risorsa Energia dal Mare: progettazione e sviluppo del DSS-Web GIS “Waves Energy” (di Maurizio Pollino, Luigi La Porta e Emanuela Caiaffa)
  • Nuove tecnologie spaziali per la gestione del rischio idraulico nella pianificazione territoriale (di Laura Bassan e Gianfranco Pozzer)

REPORTS

  • La perequazione catastale: un modello di analisi (di Bruno Monti)
  • Qualche riflessione sull’interazione fra università e industria nel settore ottico-meccanico (di Attilio Selvini)
  • Integrazione fra ArcGIS e EPANET2 per la modellazione idraulica delle reti (di Mario Scandura)
  • Progetto MIAPI - monitoraggio e individuazione delle aree potenzialmente inquinate (di Laura Petriglia, Christian Peloso e Salvatore Costabile)

SPECIALE UAV

  • Valutazioni metriche di piattaforme APR per rilievi e modellazioni 3D (di Mauro Lo Brutto, Alessandra Garraffa e Paolo Meli)

GUEST PAPER

  • ISTAT data utilization to enhance landsat 8 images classification process (by Stefano Mugnoli and Raffaella Chiocchini)

RECENSIONE

  • Giovanni Miucci "Scienze e Tecnologie delle Costruzioni, Ambiente, Territorio" (recensione di Attilio Selvini)

GI in EUROPE

  • INSPIRE va alla revisione? Si parla di revisione della strategia EU2020 e di INSPIRE: punti di contatto? (di Mauro Salvemini)

SMART CITIES

  • Smart cities or dumb cities? Città, Ranking e Governance Urbana (di Giuseppe Borruso e Beniamino Murgante)

 

Nel numero trovate i consueti aggiornamenti sul mercato e gli eventi del 2015.

Buona lettura!

 


Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

 

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche