ASITA 2014

Parte ASITA a Firenze

Stampa
Oggi 14 ottobre 2014, alle 11.15 ha inizio la Conferenza ASITA, l'evento che accomuna sotto un unico cappello quattro associazioni scientifiche del settore geomatico. Il presidente Scanu apre i lavori della sessione inaugurale con i ringraziamenti di rito a tutti gli enti, associazioni ed aziende che hanno reso possibile questa diciottesima edizione, ed in particolar modo la Regione Toscana, il Comune di Firenze e l'Università.
I circa 200 presenti hanno ascoltato il primo intervento affidato dell'Assessore regionale Anna Marson che ha enfatizzato come la conoscenza del territorio è alla base di qualsiasi azione pianificatoria e lo dimostrano con forza gli eventi alluvionali di questi ultimi giorni. La Marson ha raccontato in breve la storia e la nascita degli enti cartografici nazionali e regionali ed ha annunciato il nuovo sito open data della Regione Toscana dedicato ai dati geografici, che è risultato immediatamente il più consultato in assoluto di tutti i portali regionali, sintomo questo dell'enorme richiesta di dati geografici.
Dopo gli interventi dell'Assessore comunale Elisabetta Meucci e del Rettore dell'Università di Firenze, Scanu ha passato la parola alle Associazioni federate. In primis AMFM (GIS) con il suo Presidente Mauro Salvemini che ha focalizzato il suo discorso sui 25 anni dell'Associazione e sul documento, messo appunto insieme a molti esperti, sul tema della "localizzazione". Scanu ha parlato come presidente dell'AIC (cartografia), affermando il ruolo di sintesi della rappresentazione, espressione finale della cartografia.
Ha preso la parola poi Piero Boccardo, presidente dell'AIT (telerilevamento), che ha posto l'attenzione sull'attualità degli open data, dei droni e dei micro satelliti di telerilevamento, in grado di riprendere non solo singole immagini ma anche sequenze di alcune decine di secondi.
Il presidente uscente (è stato già eletto il nuovo) della SIFET (topografia), Alessandro Capra, ha focalizzato l'attenzione sulla formazione e sul premio per il miglior prodotto di topografia e cartografia per le scuole superiori che verrà assegnato in conclusione della sessione inaugurale.
Prima di altri interventi vari di saluto, Stefano Gandolfi, presidente del comitato scientifico di ASITA, ha dato alcune informazioni sulla manifestazione: 38 espositori (di cui una ventina di aziende) e 2 media partner; 195 contributi (17% in più rispetto all'anno scorso) divisi in 38 sessioni; 5 sessioni plenarie su temi di ampio respiro e grande attualità; 3 sessioni speciali e 4 workshop.

 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

 

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche