NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo 


itzh-CNenfrdeptrues
3D Target
Università Siena Geotecnologie
Forum TECHNOLOGYforALL 2018
Martedì, 07 Ottobre 2014 14:42

Dati geografici aperti quale opportunità di sviluppo, il tema della sessione inaugurale di ASITA 2014

Redazione GEOforALL

Il 14 ottobre prenderà il via la 18° Conferenza ASITA, la Federazione delle Associazioni Scientifiche per le Informazioni Territoriali e Ambientali. Dopo i saluti di benvenuto del presidente ASITA Giuseppe Scanu è prevista la sessione plenaria inaugurale dedicata al tema dei dati geografici aperti quale opportunità di sviluppo del territorio e dell'economia.

Aeronike
VidaLaser

Il programma della sessione dal titolo "GeoDati aperti, servizi innovativi e sviluppo economico" è stato elaborato in collaborazione con l’associazione Stati Generali dell’Innovazione, sfruttando anche i risultati di un analogo evento, curato per la precedente edizione della conferenza (Riva del Garda, novembre 2013) e con l’associazione nazionale per la Telematica per i Trasporti e la Sicurezza (TTS), fortemente impegnata nella promozione dello sviluppo dei Sistemi Intelligenti di Trasporto (ITS).

Per la Conferenza 2014, viene proposto quale fil rouge di questa sessione il confronto tra offerta di open data/open map della PA e domanda degli stessi da parte del settore privato.
Si propone inoltre di contestualizzare tale confronto rispetto alla realtà toscana, sia per sensibilizzare il tessuto produttivo operante e gravitante sul territorio, sia per raccogliere specificità dell’esperienza pubblica in questa regione, utili come contributi in ambito nazionale e per il confronto con altre esperienze avviate in altri territori.

Il processo adottato in Italia per aderire al concetto open è stato legato in questi anni prevalentemente al principio della trasparenza. In tempi più recenti, senza tralasciare tale orientamento, si assiste anche alla nascita d’iniziative per lo sviluppo del mercato connesso al riutilizzo delle informazioni possedute dalla PA.

L’area toscana è tra le realtà territoriali italiane che ha colto il diffondersi del paradigma dei dati aperti con attenzione rispetto al loro valore economico, a beneficio della competitività del tessuto produttivo, per accrescere il business e l’economia del territorio.

In questa prospettiva, il valore dei dati resi aperti discende dal loro impiego: diventa quindi condizione fondamentale conoscere la domanda, cioè identificare le tipologie di dati che hanno maggiore mercato, anche in termini di innesco di processi sociali in grado di produrre innovazione civica.
Con la medesima prospettiva, e nello stesso tempo, la pubblica amministrazione orienta meglio le sue scelte, non più in solitudine. Emergono, infatti, nuove forme di relazioni pubblico-privato basate sul crowdsourcing, sul co-design e sulla condivisione delle conoscenze e competenze.

Si manifesta così una convergenza domanda-offerta: la cittadinanza in senso ampio (imprese, associazioni, università e ricerca, singoli cittadini) da semplici destinatari dell’intervento pubblico, diventano partecipi nella creazione di valore pubblico.

La sessione intende proporre l’esplorazione del mercato dei dati open, specificatamente dell’universo dei dati territoriali, partendo dai punti di vista rispettivamente della domanda e dell’offerta, per:
• Raccogliere contenuti, proposte e obiettivi utili per favorire la convergenza tra i diversi attori coinvolti (soggetti amministrati e pubblica amministrazione),
• conoscere quali capacità le rispettive parti hanno disponibili, quali devono essere acquisite,
• investigare sulle opportunità di finanziamento possibili, ad esempio attraverso l’accesso Fondi comunitari 2014-2020, in modo da stimolare le aziende a presentare progetti finanziabili sul tema degli open data.

PROGRAMMA
14 ottobre 2014 h 11-13

Moderatore: P. Boccardo, Politecnico di Torino

Relazioni

ll Piano d'Azione ITS Nazionale: opportunità e criticità di attuazione
R. Panero , Presidente TTS Italia

Come le Aziende utilizzano i Geodati Open per prendere decisioni di business
M. Santambrogio, Founder e Managing Director VALUE LAB

Grande Distribuzione e Open Data Geografici
T. Cambi, BRIDGE Consulting , Direttore Area Business Intelligence e data-warehouse
M. Sacchi, Senior Expert in Business Intelligence and Reporting

Esperienze istituzionali di avanguardia: Open e Crowdsourcing ad ogni costo: grandi opportunità e qualche rischio nei servizi di Infomobilità
F. Arneodo, Chief Technology Officer, 5T Srl, Torino

Qualità dei dati e connettività: requisiti inseparabili per costruire servizi con le Informazioni pubbliche
A. Beltrame, Ministero dello Sviluppo economico

(Fonte: ASITA)

 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/k9xqw

 


Leica 3D Conference Roma
Trimble Italia
Trimble Italia

ESA - Immagine della settimana

Naviga per temi

3D aerofotogrammetria agricoltura ambiente app apr arcgis archeologia asi autocad autodesk barriera corallina beni culturali Bentley big data BIM CAD cantiere cartografia catasto catasto europeo clima cnr codevintec copernicus cosmo skymed coste dati dati geografici deserto digital geography dissesto idrogeologico droni duna eGEOS emergenze energia esa esri esri italia eventi falsi colori faro flyr FOIF formazione fotogrammetria galileo geofisica geolocalizzazione geologia geomatica geomax geomedia geoportale geospatial ghiacciaio ghiaccio GIS GNSS gps Harris hexagon ict in cantiere infrastrutture ingv inquinamento INSPIRE interferometria INTERGEO internet of things isola ISPRA lago laser scanner leica lidar mappe mare metadati meteorologia misurazione mobile mapping mobilita modellazione 3d monitoraggio multispettrale nuvole nuvole di punti oceanografia open data open geo data open source openstreetmap ortofoto osservazione dell'universo osservazione della terra pianificazione planetek posizionamento satellitare progettazione protezione civile Ramsar realta aumentata realtà virtuale remote sensing reti tecnologiche rilievo rilievo 3d rischio rndt sar satelliti scansione 3D scienze della terra sensore sentinel servizi sicurezza SIFET sinergis SINFI smart city smart mobility smartphone spazio stazione totale storytelling technologyforall tecnologia telerilevamento termografia terra e spazio terremoti territorio top topcon topografia Toponomastica trasporti trimble true color uav UNESCO urbanistica uso del suolo utility vulcano webGIS

Aziende e professionisti in azione

  • Rilievi laser scanner in superficie e sotterraneo

    Rilievi topografici in superficie e sotterraneo in Via Lugnano in Teverina - Via Nocera Umbra - Municipio Roma VII, eseguiti per Roma Capitale U.O. Opere idrauliche e dissesto idrogeologico.

Technology for All 2017 - Workshop in campo

Video clip TFA2017

Geospatial World Forum 2019
Geofly Spark
Geofly Spark

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

Ultimi commenti

  • GALILEO ha circa 100 milioni di utenti

    Rosario 04.08.2018 16:08
    Ingegnere
    Bell articolo…. ci ho fatto la tesi di laurea qualche anno fa e scritto un articolo in merito ...

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo