NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo 


itzh-CNenfrdeptrues
Harris
3D Target
Forum TECHNOLOGYforALL 2018
Martedì, 29 Luglio 2014 16:16

Project Skyscraper, Dynamo avanza il futuro del BIM per gli architetti

Redazione GEOforALL
Dynamo Dynamo
Nel corso della Conferenza American Institute of Architects (AIA) 2014 che si è tenuta a Chicago, Autodesk ha presentato una nuova tecnologia collaborativa, Project Skyscraper, e ha identificato Dynamo come la tecnologia in grado di avanzare il futuro del Building Information Modeling (BIM).
Aeronike

Queste due tecnologie – che rappresentano la collaborazione e la progettazione computazionale basata su cloud – sono fondamentali per il futuro degli architetti poiché permettono loro di sfruttare appieno le informazioni sin dalle prime fasi di un progetto fino alla sua esecuzione.

Project Skyscraper per portare nel cloud la collaborazione di Revit

Project Skyscraper è un'anteprima tecnologica per Revit che permette a architetti, ingegneri e appaltatori di collaborare sulla piattaforma cloud Autodesk 360, in modo tale che non debbano investire in costosi set-up IT.
Poiché i workflow collaborativi sono sempre più diffusi tra i team di diverse aziende e dislocati in diversi luoghi, gli studi di architettura e ingegneria e le imprese costruttrici sono alla ricerca di un modello che permetta loro di creare i progetti in contemporanea. Project Skyscraper permette alle diverse figure coinvolte in un progetto di creare in contemporanea un modello, utilizzando il processo BIM. I team estesi dislocati in diverse aziende e luoghi possono visualizzare, cercare e fornire feedback su un progetto da qualsiasi dispositivo, evitando email con pesantissimi PDF allegati.

autodesk 1

Project Skyscraper permette ai membri di team di diverse aziende e dislocati in diversi luoghi di lavorare sugli stessi modelli di un progetto in contemporanea.


Numerosi clienti stanno già testando Project Skyscraper in un ambiente di produzione beta, e la versione finale dovrebbe essere disponibile entro la fine di quest'anno.
"Per i nostri clienti la tecnologia può effettivamente migliorare i loro workflow collaborativi. Continuano a scambiarsi le informazioni in modo inefficiente e la posta elettronica è l'unico strumento di comunicazione utilizzato tra i team. Abbiamo creato Project Skyscraper e lo abbiamo integrato in Autodesk 360 per eliminare proprio questo tipo di barriere, in modo che i team di lavoro possano costruire edifici di elevata qualità, nel rispetto dei tempi e dei budget", ha commentato Kyle Bernhardt, Cloud Services Product Line Manager di Autodesk. "Le aziende che stanno testando la versione beta stanno già ottenendo dei miglioramenti, e a breve forniremo una nuova soluzione di collaborazione a tutti nostri clienti del settore AEC".
Autodesk terrà diverse sessioni "Open House" su Project Skyscraper alla fine dell'estate in modo tale che i clienti possano provare questo nuovo sistema di collaborazione. Ulteriori informazioni per i clienti interessati a partecipare sono disponibili qui.

 

autodesk 2

Project Skyscraper lavora sulla piattaforma Autodesk 360, fornendo agli utenti accesso a ulteriori servizi cloud come ad esempio la simulazione e il rendering.

 

Più Dynamo, per favore!


Negli ultimi anni, Autodesk ha contribuito attivamente al progetto open source Dynamo. Dynamo fornisce un ambiente di programmazione visuale accessibile dai progettisti e che permette loro di creare visualmente delle modalità che abilitano le geometrie e i comportamenti degli elementi e dei dati di Revit.
Un team dedicato Autodesk partecipa attivamente nella comunità open source community di Dynamo, introducendo costantemente nuove funzionalità per ampliare la famiglia di prodotto Revit e per ottimizzare i workflow. Lo staff Autodesk ha infatti contribuito in gran parte alla creazione del codice per Dynamo.

autodesk 3

Gli strumenti di programmazione visiva come Dynamo, mostrato qui sopra, possono essere utilizzati per modulare i parametri nei sistemi per le facciate.


"In Autodesk ci concentriamo su tecnologie come il cloud e quelle open-source come mezzo per permettere ai nostri clienti di innovare in modo creativo e senza limiti", ha dichiarato Amar Hanspal, senior vice president of Information Modeling and Platform Products di Autodesk. "Vogliamo che i nostri clienti dimostrino la loro competitività tramite progetti computazionali creativi. La collaborazione e le soluzioni di progettazione computazionale come ad esempio Project Skyscraper e Dynamo "sfidano" the status quo e migliorano la produttività in ogni fase del processo BIM."

 

 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/d988

 


Leica 3D Conference Roma
Trimble Italia
Trimble Italia

ESA - Immagine della settimana

Naviga per temi

3D aerofotogrammetria agricoltura ambiente app apr arcgis archeologia asi autocad autodesk barriera corallina beni culturali Bentley big data BIM CAD cantiere cartografia catasto catasto europeo clima cnr codevintec copernicus cosmo skymed coste dati dati geografici deserto digital geography dissesto idrogeologico droni eGEOS emergenze energia esa esri esri italia eventi falsi colori faro FLIR flyr formazione fotogrammetria galileo geofisica geolocalizzazione geologia geomatica geomax geomedia geoportale geospatial ghiacciaio ghiaccio GIS GNSS gps Harris hexagon ict in cantiere infrastrutture ingv INSPIRE interferometria INTERGEO internet of things isola ISPRA lago landsat laser scanner leica lidar magalopoli MapInfo mappe mare metadati meteorologia misurazione mixed reality mobile mapping mobilita modellazione 3d monitoraggio multispettrale nuvole di punti oceanografia open data open geo data open source openstreetmap ortofoto osservazione dell'universo osservazione della terra pianificazione planetek posizionamento satellitare progettazione protezione civile Ramsar realta aumentata realtà virtuale remote sensing reti tecnologiche rilievo rilievo 3d rischio rndt sar satelliti scansione 3D scienze della terra sensore sentinel servizi sicurezza sinergis SINFI smart city smart mobility smartphone social media spazio stazione totale storytelling technologyforall tecnologia telerilevamento termografia terra e spazio terremoti territorio top topcon topografia Toponomastica trasporti trimble true color uav UNESCO urbanistica uso del suolo utility webGIS

Aziende e professionisti in azione

  • Rilievi laser scanner in superficie e sotterraneo

    Rilievi topografici in superficie e sotterraneo in Via Lugnano in Teverina - Via Nocera Umbra - Municipio Roma VII, eseguiti per Roma Capitale U.O. Opere idrauliche e dissesto idrogeologico.

Technology for All 2017 - Workshop in campo

Video clip TFA2017

GeoBusiness 2018

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

Ultimi commenti

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo