Bandi e finanziamenti europei per le tecnologie applicate al territorio, le smart city e i beni culturali

Stampa
Il workshop si è svolto nell'ambito del Forum TECHNOLOGYforALL il 5 giugno 2014 a Roma, ed ha destato molto interesse, con una presenza molto rilevante di partecipanti al limite della capienza della sala.

Il tema dei finanziamenti europei ha interessato tutte e tre le conferenze del Forum: Tecnologie per il territorio, Tecnologie per la città intelligente, Tecnologie per i beni culturali.

In apertura il moderatore Ingegner Sandro Cossetto si è presentato informando che sostituiva il Dott. Mario Alì perché chiamato all'ultimo momento dal Ministro per compiti istituzionali. Si è data, così, la parola all'ingegner Marcello Traversi dell'Eurosportello Confesercenti, per l'illustrazione dell'intervento dal titolo "Organizzazione delle partnership internazionali e gestione dei progetti", con il quale ha messo a fuoco le modalità con cui rispondere ai bandi della comunità europea. Ha chiarito i vincoli e le modalità di partenariato che occorre attivare per poter presentare progetti finanziabili. L'intervento ha suscitato molte domande dalla sala alle quali l'ing Traversi ha risposto con chiarezza e professionalità.

Il secondo intervento è stato condotto dalla dr.ssa Monique Longo dell'APRE, Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea, che ha illustrato le opportunità messe a disposizione dalla Comunità Europea con bandi specifici per i beni culturali nell'ambito del progetto Horizon 2020. Ha evidenziato che i rapporti vengono tenuti direttamente con la Comunità Europea e non attraverso le Regioni sottolineando il fatto che molte regioni burocratizzano i rapporti mentre a Bruxelles le procedure sono molto più snelle e tutte on-line. Al momento l'Italia ha usufruito solo del 52% dei fondi disponibili. Anche questo intervento ha destato molto interesse con domande e precise e chiare risposte.

In chiusura l'intervento dell'Ing. Vincenzo Suraci dell'Università La Sapienza di Roma, che ha trattato l'argomento: "Finanziamenti europei per le Smart Cities", opportunità e sbocchi di ricerca anche in ambito H2020. Ha comunicato che sarà prossima la pubblicazione delle strutture private abilitate a dare consulenze e assistenza per la presentazione dei progetti da parte delle piccole medie imprese. Anche a seguito di questa comunicazione molti sono intervenuti con domande specifiche sulle modalità e la tipologia dei contenuti da presentare nei progetti. Le risposte sono state molto esaurienti.

A breve le relazioni saranno disponibili sul sito www.technologyforall.it


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

 

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI