Campagna Io non rischio

ArcGIS Online per la Campagna Io non rischio

Stampa
 La Protezione Civile torna con la sua campagna "Io non rischio" per diffondere informazioni su come fronteggiare le catastrofi naturali. Quest'anno sono, inoltre, consultabili mappe interattive realizzate grazie ad ArcGIS Online, attraverso le quali è possibile conoscere i rischi del proprio comune.

Il 14 e 15 giugno, in oltre 200 piazze italiane, la Protezione Civile ha messo in campo 3.500 volontari per sensibilizzare i cittadini sul rischio sismico. In 20 comuni costieri, distribuiti tra Calabria, Campania, Puglia e Sicilia orientale, si è parlato anche di maremoto. Tutti i comuni in cui si è svolta la Campagna sono stati inseriti nelle mappe interattive realizzate per l'occasione.

Le mappe sono consultabili sul sito www.iononrischio.it e mostrano la sismicità recente, la pericolosità sismica, i forti terremoti del passato e i maremoti storici.

Chi è interessato a conoscere la pericolosità sismica del proprio comune, può cercarla all'interno della mappa interattiva "La pericolosità sismica".

La mappa "I terremoti recenti" mostra i terremoti avvenuti in Italia dal 2005 al 2013 che hanno avuto una magnitudo superiore a 3.0.

Infine, nelle mappe "I forti terremoti del passato" e "I maremoti del passato", si possono visualizzare i forti terremoti del passato o i maremoti storici che hanno interessato i comuni in cui si svolge la campagna Io non rischio.

Consulta le mappe interattive


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

 

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche