itzh-CNenfrdeptrues
Università Siena Geotecnologie
3D Target
Sabato, 15 Marzo 2014 12:13

ESA - Immagine della settimana: Blu Himalayano ( 14 Marzo2014)

Gianluca Pititto
Imja glacier thumb  

L’ immagine satellitare che pubblichiamo questa settimana mostra una porzione  della catena montuosa del Himalaya nel nord-est dello stato del Nepal, circa 8 km a sud del Monte Everest - quest'ultimo non visibile nella ripresa (folder guardala / scaricala in alta risoluzione).

VidaLaser
Aeronike

Quella del Himalaya è la catena montuosa più alta al mondo ed ospita in particolare la vetta più alta del mondo: il Monte Everest, che raggiunge circa 8850 m. Inoltre presenta la suo interno dozzine di altri picchi che  superano i 7000 m di altezza. Tutte queste vette sono permanentemente coperte di neve.

Questa catena montuosa è anche sede di migliaia di  ghiacciai, incluso il ghiacciaio Imja, visibile in alto ed al centro dell’ immagine. Alcuni studi hanno evidenziato un incremento del processo di arretramento sia dell’ Imja, sia di altri ghiacciai della regione. Peraltro questo tipo di fenomeno si presenta su scala mondiale.

I ghiacciai costituiscono le più ricche riserve d’acqua dolce del nostro pianeta e la loro crescita o la loro riduzione è considerato uno degli indicatori più significativi del fenomeno del cambiamento del clima. I dati prodotti dai radar satellitari consentono di monitorare i cambiamenti di massa dei ghiacciai e – di conseguenza – quanto questo fenomeno contribuisce all’innalzamento del livello del mare.

Lo scioglimento dei ghiacciai del Himalaya ha un effetto diretto sui grandi fiumi  dell’ area - come l’Indo ed il Gange – ed è molto importante per le regioni a valle caratterizzate da una popolazione umana molto numerosa.

Ai piedi del ghiacciaio di Imja  si trova il lago di Imja, visibile in alto a sinistra nell’ immagine. L’acqua proveniente dalla fusione del ghiaccio rende questo bacino uno dei laghi a più alto tasso di crescita nell’area himalayana e di conseguenza una minaccia per le comunità di uomini che si trovano a valle.

Questa immagine è stata acquisita dal satellite Kompsat-2 il 14 Gennaio 2013.


---

Himalayan Blues

This satellite image shows an area of the Himalaya mountain range in northeastern Nepal, about 8 km south of Mount Everest - not pictured (folder view / download it in Hi-Res).

The Himalayas are the world’s highest mountain range and home to the world’s highest peak, Mt Everest (about 8850 m), as well as dozens of other peaks over 7000 m high. These high peaks are covered permanently with snow.

The range is also home to thousands of glaciers, including the Imja glacier in the upper-central part of this image. Studies have shown an increase in the rate of glacial retreat for Imja and many other glaciers in the region – and in the world.

Glaciers are the largest reservoirs of freshwater on our planet, and their melting or growing is one of the best indicators of climate change. Satellite radar data can help monitor changes in glacier mass and, subsequently, their contribution to rising sea levels.

Glacial runoff from the Himalayas has a direct effect on the nearby rivers such as the Indus and Ganges, and is very important for lower-lying regions where there is a very large human population.

At the foot of the Imja glacier is the Imja lake, pictured in the upper-left. Melt-water makes this one of the fastest growing lakes in the Himalayas, and a threat to downstream communities.

This image was acquired by the Kompsat-2 satellite on 14 January 2013.

 

(Fonte: ESA - Image of the week: "Himalayan Blues". Traduzione: Gianluca Pititto)

 



Leica 3D Conference Roma
Trimble Italia
Trimble Italia

ESA - Immagine della settimana

GIS g3w suite Qgis

Naviga per temi

3D aerofotogrammetria agricoltura ambiente app apr arcgis archeologia asi autocad autodesk barriera corallina beni culturali Bentley big data BIM CAD cantiere cartografia catasto catasto europeo clima cnr codevintec copernicus cosmo skymed coste cratere dati dati geografici deserto digital geography dissesto idrogeologico droni duna eGEOS emergenze energia esa esri esri italia eventi falsi colori faro flyr formazione fotogrammetria galileo geofisica geolocalizzazione geologia geomatica geomax geomedia geoportale geospatial ghiacciaio ghiaccio GIS GNSS gps Harris hexagon ict in cantiere infrastrutture ingv inquinamento INSPIRE interferometria INTERGEO internet of things isola ISPRA lago laser scanner leica lidar mappe mare metadati meteorologia misurazione mobile mapping mobilita modellazione 3d monitoraggio multispettrale nuvole nuvole di punti oceanografia open data open geo data open source openstreetmap ortofoto osservazione dell'universo osservazione della terra pianificazione planetek posizionamento satellitare progettazione protezione civile realta aumentata realtà virtuale remote sensing reti tecnologiche rilievo rilievo 3d rischio rndt sar satelliti scansione 3D scienze della terra sensore sentinel servizi sicurezza SIFET sinergis SINFI smart city smart mobility smartphone social media spazio stazione totale storytelling technologyforall tecnologia telerilevamento termografia terra e spazio terremoti territorio top topcon topografia Toponomastica trasporti trimble true color uav UNESCO urbanistica uso del suolo utility vulcano webGIS
Geospatial World Forum 2019
GeoBusiness 2019
Geofly Spark
Geofly Spark

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

Ultimi commenti

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps