Ispra Ambiente

26 marzo 2014 - Roma - Il consumo di suolo in Italia

Stampa
Il tema del consumo del suolo dovuto all'espansione urbana e infrastrutturale sta assumendo un'importanza crescente nel contesto della sostenibilità ambientale e della pianificazione urbana e regionale. Gli impatti negativi del consumo di suolo sono ormai ben conosciuti a livello scientifico ed è condivisa, anche a livello politico, la necessità urgente di porre un freno ai fenomeni dell'espansione urbana e della progressiva cementificazione del territorio, che causano la perdita, spesso irreversibile, di una preziosa e limitata risorsa ambientale.

A livello nazionale, l'ISPRA ha definito e realizzato, in collaborazione con il Sistema Nazionale per la Protezione dell'Ambiente, un programma di monitoraggio e di valutazione del consumo di suolo che si avvale di dati puntuali, acquisiti da ISPRA, ARPA e APPA, e di cartografia ad alta risoluzione realizzata nell'ambito del programma Copernicus.
Il convegno si propone come momento di riflessione critica, di aggiornamento e di confronto sull'attuale capacità di valutazione dello stato del territorio a livello nazionale e sarà l'occasione per presentare il "Rapporto sul consumo di suolo in Italia, edizione 2014" nel quale sono riportati dati e stime aggiornate, nonché approfondimenti sulle tipologie del fenomeno e su ambiti territoriali specifici.
Sarà l'occasione anche per presentare le principali iniziative in corso nell'ambito della predisposizione di atti normativi finalizzati alla limitazione del consumo di suolo.

26 marzo 2014 (9:00-13:30)
Presso l'Aula dei Gruppi Parlamentari – Via di Campo Marzio, 78, Roma

Registrazione online entro il 24 marzo 2014 sul sito http://www.isprambiente.gov.it

Ai partecipanti verrà distribuita copia del rapporto sino all'esaurimento delle copie disponibili.
Per gli uomini è d'obbligo la giacca.

Per maggiori approfondimenti guarda anche: www.geoforall.it/94qk


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

 

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche