Rivistageomedia.it, si propone con il motto GEOforALL di portare la conoscenza del settore geospatial a tutti i livelli, proponendo argomenti sulle tecnologie per l’ambiente, il territorio, le smart city ed i beni culturali.

Rivistageomedia.it , si propone con il motto GEOforALL  di portare la conoscenza del settore geospatial a tutti i livelli, proponendo argomenti sulle tecnologie per l’ambiente, il territorio, le smart city ed i beni culturali. La redazione, che ha una storia di comunicazione ventennale, produce il più importante media di comunicazione italiana del settore, qualificandosi come agenzia stampa con il più elevato rank di affidabilità sul web.
Congiuntamente a GEOmedia, la rivista italiana di geomatica nata 1996, realizza uno strumento indispensabile di informazione per professionisti, aziende, enti, università, studenti, curiosi e semplici cittadini interessati alle tecnologie per le città, il territorio e la cultura. Produce notizie a ciclo continuo sul portale web, con la newsletter settimanale e i social network, per raggiungere il massimo numero di lettori interessati. Si riportano informazioni su eventi, conferenze e workshop per saperne di più, approfondire e toccare con mano direttamente anche in situ come nei workshop pratici gratuiti offerti nel Forum annuale Technology for All.
Il portale cresciuto intorno a GEOmedia, rivista cartacea, oggi online su geomediaonline.it, con articoli in Open Access recensita nei principali motori internazionali scientifici su mediageo.it/ojs, è oggi punto di riferimento, avendo stipulato numerose collaborazioni con le principali istituzioni, associazioni, centri di ricerca, agenzie stampa e convegni settoriali nonché attraverso la collaborazione con le principali testate giornalistiche sia italiane che internazionali. 
L’informazione fornita si caratterizza per un aspetto critico che cerca di portare al lettore una informazione pesata e vagliata per la sua effettiva applicabilità analizzando i test e i casi di studio per proporne quelli che hanno risultati positivi nei temi proposti e che caratterizzano la strutturazione del portale rivistageomedia.it

La rivista è indicizzata sui più importanti database italiani, primo fra tutti l'ANVUR, ed internazionali (Web of Science, Research Gate, DOAJ, EBSCO Host, OCLC WorldCat).
Ogni anno pubblichiamo un numero in lingua inglese dedicato alla diffusione durante i più importanti eventi all'estero, così come numeri tematici.

Il portale è tematicamente strutturato nelle seguenti aree:

Dati geografici
Dati geografici, 3D, catasto, ortofoto, dati satellitari, nuvole di punti, DEM

Rilievo e localizzazione
Topografia, fotogrammetria, Geolocalizzazione, LBS, GNSS, Survey

BIM CAD GIS
Sistemi Informativi Geografici, WebGis, CAD

Terra e Spazio
Osservazione della Terra, Remote Sensing, monitoraggio satellitare

Scienze della Terra
Terra, geologia, idrografia, rischio, ambiente, agricoltura, 

Gestione del Territorio
Pianificazione, urbanistica, edilizia, difesa, sicurezza, protezione civile, emergenza

Servizi
Trasporti, reti tecnologiche, rifiuti, turismo, beni culturali, smart city

Da alcuni anni tutta la tecnologia che orbita nel settore dei beni culturali è narrata nella rivista cartacea Archeomatica e nel portale web archeomatica.it, mentre i social network “archeomatica” su Twitter e Facebook portano l’informazione quotidiana a migliaia di lettori e utenti interessati.

 

Struttura editoriale gestita da:

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro, 95 - 00185 Roma 
Tel: +39 06 64871209 Fax: +39 06 62209510
e-mail: info [at] mediageo.it

 

  Lo "short link" a questo articolo si può copiare qui:  www.geoforall.it/

 

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI