orientamento della camera rispetto al target

Drone aerobatics, la soluzione creativa per scattare splendide immagini oblique

Stampa

Una tecnologia innovativa, in attesa di brevetto, è stata rilasciata da senseFly per le immagini oblique, permette a suoi droni per mappatura ad ala fissa di scattare immagini straordinarie senza l'uso di una sospensione cardanica. I droni eBee e CAM swinglet di senseFly, entrambi progettati per missioni di rilievo, ora sono anche in grado di prendere rapidamente incredibili immagini oblique per completare un progetto di rilievo o aggiungere ulteriore documentazione. Questa tecnologia si basa su un algoritmo di controllo (proprietario) che prende immagini oblique da obiettivi fotografici, senza la necessità di una sospensione cardanica della fotocamera, consentendo ai droni ultraleggeri di senseFly di effettuare riprese aeree fino a 45° di inclinazione del piano focale.

Gli algoritmi che governano a bordo il pilota automatico del drone lo orientano in base alla risoluzione impostata dell’immagine e del fattore di inclinazione (con range 0-45°) selezionata dall'operatore. Il drone quindi adatta la sua traiettoria in base al vento locale e alla quota di destinazione.
Avere un sistema che posiziona la fotocamera autonomamente rispetto al target fotografico consente ai sistemi senseFly di acquisire immagini oblique precise senza necessità di retroazione video dal vivo o di una sospensione cardanica della fotocamera.
Poiché queste nuove tecniche non richiedono alcuna modifica hardware, questa novità è disponibile gratuitamente per l'intera comunità degli utenti di eBee e di CAM swinglet (sull’ultimo modello 2012) con la nuova versione di eMotion 2.2.
L’ultima versione del senseFly di Postflight Terra 3D permetterà agli utenti di fare un passo avanti e aggiungere queste immagini oblique su un volo per un rilievo standard, aggiungendo visibilità alle facciate e alle superfici verticali.

(Fonte: www.sensefly.com) 


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.rivistageomedia.it/

 

Sostieni la rivista GEOmedia ed il sito GEOforALL.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata al Territorio e all'Ambiente, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

Vedi anche