itzh-CNenfrdeptrues
Università Siena Geotecnologie
3D Target
Lunedì, 02 Dicembre 2013 12:52

Consumo di suolo e dissesto idrogeologico in Italia: l'emergenza e il supporto delle tecnologie geomatiche.

Redazione mediaGEO

dissesto consumo di suolo
Nell'ultimo decennio il consumo di suolo è arrivato ad 8 metri quadri al secondo. Durante la Conferenza Nazionale della Federazione delle Associazioni Scientifiche per le Informazioni Territoriali e Ambientali (ASITA), tenutasi a Riva del Garda dal 5 al 7 novembre scorso è stato affrontato il tema dell’emergenza del consumo di suolo ed in una sessione dedicata al problema è stato fatto il punto sull'utilizzo delle tecnologie per combattere la crescente cementificazione.

VidaLaser
Aeronike


Per avere un'idea della gravità della situazione basta fare un rapido calcolo da cui emerge che solo durante i tre giorni della Conferenza 2.073.600 m2 di suolo sono stati persi per sempre.

Questo secondo i dati esposti da Michele Munafò di ISPRA e Alessandra Ferrara di ISTAT, presentati nella sessione speciale dal titolo “Il consumo di suolo in Italia: l’emergenza nazionale e il supporto della Geomatica”, che indicano in quasi il 7% del territorio nazionale il suolo ormai cementificato.
Bernardino Romano dell’Università dell’Aquila ha studiato quanto il territorio italiano sia stato “consumato” dal 1950 ad oggi, mostrando le preoccupanti tendenze in atto, in particolare in aree sensibili dove troppo spesso si verificano gravi fenomeni di dissesto idrogeologico.

Le tecnologie della geomatica e i dati spaziali provenienti dai sensori aerei e satellitari, sono ad oggi ampiamente disponibili per consentire un monitoraggio completo del fenomeno, ma non vengono utilizzati appieno. Anche per questo la comunità scientifica di ASITA, che possiede le competenze necessarie, ha deciso di offrire le sue conoscenze mettendosi attivamente a disposizione dei decisori per fornire le soluzioni più adeguate. Non c’è però più tempo da perdere e “Tutto dipende da noi” come ricorda Paolo Pileri del Politecnico di Milano.

Tramite l’uso virtuoso dei dati e delle soluzioni esistenti, la comunità scientifica nazionale vuole quindi farsi propulsore per accelerare e facilitare le decisioni politiche per rendere concreta e rapida l’attuazione della legge di tutela del suolo, la più importante e insostituibile risorsa del nostro ecosistema. Damiano Di Simine, Legambiente Lombardia, ci ricorda che questa fragile interfaccia su cui camminiamo non va per questo “calpestata”, ma difesa e tutelata per uno sviluppo veramente sostenibile, in quanto da essa dipendono servizi ecosistemici fondamentali per la nostra sopravvivenza e anche per il nostro benessere, come sottolineato da Marco Marchetti dell’Università del Molise.

Ora la tematica è ben conosciuta e l’attenzione pubblica è alta, tanto da aver suggerito ai decisori politici la proposizione di diversi disegni normativi. Tuttavia, è di fondamentale importanza agire subito ed arrivare nel più breve tempo possibile ad una seria legge condivisa sul tema del consumo di suolo, affinché tutte le aspettative non vengano disattese o si approvino soluzioni già superate. ASITA c’è ed è pronta a dare il necessario supporto!

Guarda il video della sessione della Conferenza ASITA con tutte le presentazioni.



























(Fonte: ASITA)

 

 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.rivistageomedia.it/uk49

 

 


Leica 3D Conference Roma
Trimble Italia
Trimble Italia

ESA - Immagine della settimana

GIS g3w suite Qgis

Naviga per temi

3D aerofotogrammetria agricoltura ambiente app apr arcgis archeologia asi autocad autodesk barriera corallina beni culturali Bentley big data BIM CAD cantiere cartografia catasto catasto europeo clima cnr codevintec copernicus cosmo skymed coste cratere dati dati geografici deserto digital geography dissesto idrogeologico droni duna eGEOS emergenze energia esa esri esri italia eventi falsi colori faro flyr formazione fotogrammetria galileo geofisica geolocalizzazione geologia geomatica geomax geomedia geoportale geospatial ghiacciaio ghiaccio GIS GNSS gps Harris hexagon ict in cantiere infrastrutture ingv inquinamento INSPIRE interferometria INTERGEO internet of things isola ISPRA lago laser scanner leica lidar mappe mare metadati meteorologia misurazione mobile mapping mobilita modellazione 3d monitoraggio multispettrale nuvole nuvole di punti oceanografia open data open geo data open source openstreetmap ortofoto osservazione dell'universo osservazione della terra pianificazione planetek posizionamento satellitare progettazione protezione civile realta aumentata realtà virtuale remote sensing reti tecnologiche rilievo rilievo 3d rischio rndt sar satelliti scansione 3D scienze della terra sensore sentinel servizi sicurezza SIFET sinergis SINFI smart city smart mobility smartphone social media spazio stazione totale storytelling technologyforall tecnologia telerilevamento termografia terra e spazio terremoti territorio top topcon topografia Toponomastica trasporti trimble true color uav UNESCO urbanistica uso del suolo utility vulcano webGIS
Geospatial World Forum 2019
GeoBusiness 2019
Geofly Spark
Geofly Spark

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

Ultimi commenti

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps