NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo 


itzh-CNenfrdeptrues
3D Target
Forum TECHNOLOGYforALL 2018
Mercoledì, 09 Ottobre 2013 09:36

Open Source e Beni Culturali: il Master Open Téchne

Redazione mediaGEO

open techne

C'è tempo fino all'11 dicembre per iscriversi alla nuova edizione del Master in Tecnologie Open Source per i Beni Culturali (Master Open Téchne), organizzato per il secondo anno consecutivo dall'Istituto di Formazione e Ricerca della Federazione Italiana UNESCO, in collaborazione con il Centro di GeoTecnologie dell'Università di Siena e la Fondazione Masaccio.

Aeronike
VidaLaser

Le nuove tecnologie offrono oggi gli strumenti più efficaci per rinnovare la comunicazione ad ogni livello, facilitando la fruizione e la interattività. Le moderne tecnologie digitali sono sempre più strumenti d’innovazione indispensabili anche nel settore culturale e costituiscono il valore aggiunto di qualsiasi progetto. Basti pensare alle possibilità offerte dalla rete intranet ultra-veloce nella diffusione delle informazioni, o alla possibilità di raggiungere ovunque un pubblico sempre più vasto offrendo contenuti di qualità e personalizzati sfruttando applicazioni e servizi per smartphone e tablet.
La conoscenza e la valorizzazione del nostro patrimonio culturale deve quindi accompagnarsi alla formazione di nuove professionalità in grado di coniugare saperi tecnologici e conoscenza storica. In questo senso la formazione in ambito culturale deve uscire dagli standard disciplinari e saper proporre una didattica dove saperi umanistici e tecnologie digitali costituiscano una miscela proporzionata ed equilibrata.
Il Master Open Téchne nasce proprio con questo obiettivo: formare professionisti in possesso di competenze trasversali, che, partendo da una solida formazione universitaria tradizionale, siano capaci di sfruttare le opportunità offerte dalle nuove tecnologie e in grado di orientarsi, in modo competitivo, nelle evoluzioni del settore culturale.

Al termine del Master ogni partecipante sarà in grado di:
• elaborare database per la gestione dei dati;
• effettuare rilievi 2D e 3D con metodologie diverse: strumentale (stazione totale e GPS), fotogrammetrica, Computer Vision;
• creare e gestire Sistemi Informativi Geografici (GIS);
• elaborare cartografia tematica di tipo archeologico e storico-artistico (piante di scavo, piante e prospetti architettonici, carte archeologiche, carte di distribuzione, carte cronologiche…);
• elaborare analisi spaziali;
• elaborare modelli 3D di oggetti e strutture;
• elaborare sistemi webGIS e cartografia interattiva per la divulgazione e pubblicazione online di dati e contenuti;
• pubblicare modelli 3D in internet elaborando sistemi navigabili di realtà virtuale.

Tutti i corsi sono basati sull'utilizzo di software esclusivamente Open Source. Nell’ottica della condivisione e divulgazione della conoscenza, le tecnologie Open Source rappresentano oggi gli strumenti tecnologici più innovativi, in quanto nati e sviluppati proprio da una cultura di collaborazione e di scambio di know-how. Oltretutto, proprio questa è la strada tracciata dalla recente modifica del Codice dell’Amministrazione Digitale, dove si vincolare le Pubbliche Amministrazioni ad adottare soluzioni software Open Source in alternativa a software di tipo proprietario. Inoltre, una delle ultime previsioni della società di analisi Gartner dedicata a questo mercato ha indicato che nel 2016 il 99% delle principali aziende utilizzerà almeno un software Open Source. Non è certo un caso se aziende che in teoria avrebbero tutto da perdere, hanno deciso di sostenere il movimento Open Source: tra le più famose IBM, Intel e Samsung.

La quota di partecipazione al Master è di 2.900 euro +IVA e sono previste numerose agevolazioni e opportunità:
• 2 borse di studio a copertura del 50% della quota di partecipazione, che verranno assegnate su base meritorcratica a coloro che otterranno i voti più alti nelle prove d'esame;
• possibilità di accedere ad un prestito d'onore fino a 2.800 euro, che può essere richiesto senza la presentazione di garanzie, e può essere restituito in 2 anni e a tasso zero;
• alloggio gratuito nel Collegio del Centro di GeoTecnologie per chi ha un voto di laurea uguale o superiore a 107/110.

Tutti i dettagli sul sito web: http://www.istitutoficlu.org/open-techne-master/
Per informazioni è possibile contattare il coordinatore del Master: dr. Giulio Bigliardi, E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., Tel. 0559119479.

 

(Fonte: Istituto Ficlu)

 

 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.rivistageomedia.it/d9ca

 

 


Leica 3D Conference Roma
Trimble Italia
Trimble Italia

ESA - Immagine della settimana

Naviga per temi

3D aerofotogrammetria agricoltura ambiente app apr arcgis archeologia asi autocad autodesk barriera corallina beni culturali Bentley big data BIM CAD cantiere cartografia catasto catasto europeo clima cnr codevintec copernicus cosmo skymed coste dati dati geografici deserto digital geography dissesto idrogeologico droni duna eGEOS emergenze energia esa esri esri italia eventi falsi colori faro flyr formazione fotogrammetria galileo geofisica geolocalizzazione geologia geomatica geomax geomedia geoportale geospatial ghiacciaio ghiaccio GIS GNSS gps Harris hexagon ict in cantiere infrastrutture ingv inquinamento INSPIRE interferometria INTERGEO internet of things isola ISPRA lago laser scanner leica lidar MapInfo mappe mare metadati meteorologia misurazione mobile mapping mobilita modellazione 3d monitoraggio multispettrale nuvole nuvole di punti oceanografia open data open geo data open source openstreetmap ortofoto osservazione dell'universo osservazione della terra pianificazione planetek posizionamento satellitare progettazione protezione civile Ramsar realta aumentata realtà virtuale remote sensing reti tecnologiche rilievo rilievo 3d rischio rndt sar satelliti scansione 3D scienze della terra sensore sentinel servizi sicurezza SIFET sinergis SINFI smart city smart mobility smartphone social media spazio stazione totale storytelling technologyforall tecnologia telerilevamento termografia terra e spazio terremoti territorio top topcon topografia trasporti trimble true color uav UNESCO urbanistica uso del suolo utility vulcano webGIS

Aziende e professionisti in azione

  • Rilievi laser scanner in superficie e sotterraneo

    Rilievi topografici in superficie e sotterraneo in Via Lugnano in Teverina - Via Nocera Umbra - Municipio Roma VII, eseguiti per Roma Capitale U.O. Opere idrauliche e dissesto idrogeologico.

Technology for All 2017 - Workshop in campo

Video clip TFA2017

Geofly Spark
Geofly Spark

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

Ultimi commenti

  • Clima: SM2RAIN-CCI un nuovo dataset globale di precipitazioni a lungo termine

    Luca Brocca 08.07.2018 08:02
    Aggiornamento
    Abbiamo appena aggiornato il dataset. Qui trovate la nuova versione https://zenodo.org/record/1305021 ...

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo