NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo 


itzh-CNenfrdeptrues
Università Siena Geotecnologie
3D Target
Mercoledì, 25 Settembre 2013 17:29

Notte Europea dei Ricercatori, tante iniziative in programma a cui partecipare.

Redazione mediaGEO

notte ricercatori
Il prossimo 27 settembre in tutta Italia si svolgerà la Notte Europea dei Ricercatori, un opportunità per conoscere le diverse attività di ricerca di diversi centri nazionali. L'evento, promosso dalla Commissione Europea, si svolge nello stesso giorno in 300 città europee e coinvolge ogni anno migliaia di ricercatori e istituzioni di ricerca in tutti i paesi europei. L'obiettivo è far incontrare ricercatori e cittadini "per diffondere la cultura scientifica e la conoscenza delle professioni della ricerca in un contesto informale e stimolante".
Gli eventi comprendono esperimenti e dimostrazioni scientifiche dal vivo, mostre e visite guidate, conferenze e seminari divulgativi, spettacoli e concerti aperti al pubblico di ogni età.
Per quest'anno l'Italia partecipa con 7 progetti per un totale di 31 città.

Tra i diversi appuntamenti in programma segnaliamo:

L'apertura del Centro ESA-ESRIN di Frascati (RM) con tre turni di visita, alle 16:30, 19:00 e 21:30  tutti con lo stesso programma. La registrazione è obbligatoria per tutti i partecipanti, compresi i bambini, infatti, per ragioni di sicurezza, i posti in sala sono limitati. La registrazione dovrà essere fatta attraverso il sito di Frascati Scienza che gestisce le prenotazioni.
Il programma di visita in ESA-ESRIN prevede, dopo una breve introduzione dell'Agenzia Spaziale Europea, una serie di presentazioni sui temi strettamente collegati alle attività di stabilimento, quali: lo sviluppo del lanciatore Vega, i cui due primi lanci si sono conclusi con successo mettendo in orbita satelliti scientifici, di dimostrazione tecnologica e di telerilevamento; le attività di Osservazione della Terra, utili per monitorare l'ambiente, il clima, gli oceani, ma anche in caso di disastri naturali o causati dall'uomo per aiutare, con le mappe ricavate dal telerilevamento, nelle operazioni di soccorso; il Centro di Coordinamento per gli Oggetti Vicini alla Terra, o NEO (Near-Earth Objects), inaugurato in primavera, il cui scopo è sorvegliare gli asteroidi.
Una sessione sulla vita nello spazio vi porterà a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) grazie anche ad uno straordinario viaggio virtuale in 3D, presentato dall'astronauta italiano dell'ESA Roberto Vittori, che racconterà inoltre la sua personale esperienza di volo della sua ultima missione, denominata DAMA, nel 2011.
BIS-Italia, la sezione italiana della British Interplanetary Society (la più antica associazione di astronautica), presenta le proprie attività in Italia e le realizzazioni di alcuni suoi membri. Verranno presentati, inoltre, aspetti storico-tecnologici legati alle missioni spaziali con equipaggio.
Aree espositive presidiate da scienziati e ingegneri dell'ESA o di industrie partner, permetteranno di avere una visione più dettagliata di alcuni aspetti del mondo scientifico, dando al contempo la possibilità di poter discutere direttamente con gli esperti i temi affrontati. Tra gli altri, Argotec, fornitore di cibo "spaziale", il Museo di Scienze Planetarie di Prato, il canale Scienza e Tecnica dell'ANSA, con cui ESA collabora, ed il CIRA, Il Centro Italiano di Ricerca Aerospaziale.
Gli appassionati di Star Trek, grandi o piccini, potranno vedere un'anteprima del nuovo film; e se desiderate venire mascherati per l'occasione, siete i benvenuti!
Sarà possibile inoltre avvicinarsi al mondo dei radioamatori dello spazio che illustreranno le tecniche avanzate di radiocomunicazione, grazie ai volontari dell'AMSAT che gestiscono, in Italia, i contatti ARISS.
Il percorso di visita può essere completato con la visita al Centro Multimissione, dove vengono raccolti i dati satellitari che verranno successivamente processati e distribuiti agli utenti del mondo scientifico. L'accesso al Centro Multimissione è limitato ed è regolato da biglietti numerati da ritirare, se interessati alla visita, all'arrivo sul sito.
Le presentazioni si terranno nella sala "Big Hall", con una capacità di 300 posti ed attrezzata per la proiezione in 3D su uno schermo di 6 metri.
Per maggiori informazioni su come raggiungere l'ESA e per il programma dettagliato, consultare le pagine di Frascati Scienza ed i link nel menù di destra nello stesso sito.

Presso l'INGV (Istittuto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) un incontro full immersion nella capitale, a Frascati, l'Aquila e a Rocca di Papa (Rm) (Programma completo).
A Roma, presso l'INGV, in via di Vigna Murata n. 605, dalle ore 15.00 alle ore 22:00 (ogni ora) gli studiosi apriranno al pubblico la sala di Sorveglianza Sismica, i laboratori di Aero-fotogrammetria, di Paleomagnetismo, di Alte Pressioni-Alte Temperature, il Laboratorio Mobile  di Geochimica dei Fluidi e quello di Restauro di Strumenti Storici.
Un eccitante gioco di squadra ideato per i bambini farà da padrone all'evento ideato dal gruppo INGV Didattica e Divulgazione Scientifica di Roma.
La giornata romana si concluderà con un seminario sulle tempeste solari e la meteorologia spaziale, dal titolo: " Il respiro del Sole e il battito della Terra".
A Frascati i ricercatori INGV saranno presenti presso gli "Scienze Kids" per esporre ai piccoli curiosi il funzionamento di una faglia, come è fatto il nostro Pianeta, come agiscono i terremoti. Sempre a Frascati, presso le Scuderie Aldobrandini, dalle ore 22:00 alle 23:30 attori del "Teatro del Sole", si esibiranno in una rappresentazione teatrale dal titolo “E il cielo si fece rosso- Viaggio al Centro della Terra”. Spettacolo realizzato in collaborazione con l'INGV.
A Rocca di Papa invece, i visitatori saranno guidati nel percorso museale dai pannelli, dalle didascalie degli strumenti, da exhibit d’interesse geofisico e, in particolare, dalla presenza di macchine didattiche-ludiche e da strumentazione geofisica. Visita al Museo con introduzione al Vulcano Laziale e filmati 3d, a seguire Laboratori didattici per bambini e ragazzi.
L'Aquila ospiterà una conferenza presso la sede INGV, in Via Arcivescovado n. 8, che avrà inizio alle ore 16:00, dove gli scienziati spiegheranno come l’osservazione della Terra dallo spazio sia utile per mitigare i rischi naturali.
Per maggiori informazioni: Giuliana D'Addezio Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 06.51860482


Presso l'Università di Trieste la Caccia al Tesoro "Geocaching, mappe & geografia sul tuo scarpone", una moderna caccia al tesoro fatta di smartphone, ricevitori GPS e mappe di carta, in giro per la città alla ricerca di tesori e coordinate geografiche, per creare una nuova cartografia. Una caccia alla ricerca di piccoli tesori alla scoperta di angoli nascosti e sorprendenti di Città Vecchia a Trieste.

L’apparentemente facile compito di scoprire dove si trova un punto su una mappa e su un dispositivo mobile diventerà l’occasione per scoprire i segreti della cartografia digitale all’epoca di Internet, dei ricevitori GPS e dei social networks, per comprendere le difficoltà e le sfide poste dalla rappresentazione della Terra nel passato e nel presente.

I ricercatori coinvolti nel progetto cercheranno, assieme a chi tra il pubblico della ‘notte dei ricercatori’ sarà interessato, di operare delle dimostrazioni di acquisizioni di dati a contenuto geografico con strumenti alla portata di gran parte degli utenti, ovvero smartphones e ricevitori GPS portatili, macchine fotografiche digitali, di realizzare delle dimostrazioni di acquisizione di dati georeferenziati, di percorsi, loro elaborazione e trasformazione in elementi cartografici visualizzabili su supporti digitali. Ciò avverrà sul posto, illustrando quindi ai presenti le fasi di raccolta dati, scarico, elaborazione, visualizzazione e rappresentazione su diverse basi cartografiche: da quelle ufficiali elaborate con software GIS, a supporti quali le basi OpenStreetMaps e GoogleEarth / GoogleMaps.

Sarà l’occasione per riflettere sulle potenzialità e i limiti della ‘nuova geografia’ degli smartphone e del web 2.0, oggi importanti strumenti con cui tutti possono contribuire e portare nuove informazioni, creando nuove cartografie 'dal basso' (ne sono un esempio le realizzazioni cartografiche in situazioni di crisi, v. uragano Katrina e Haiti, in cui utenti con poche dotazioni hanno costruito da zero una cartografia digitale fruibile dai soccorsi) nonché per interrogarsi sugli aspetti economici e legati alla privacy e alla gestione dei dati personali.

Portate il vostro smartphone!

Per info:
http://www.near-nottedeiricercatori.it/trieste/

https://www.facebook.com/events/213261828834783/

Ulteriori informazioni su: www.nottedeiricercatori.it

(Fonte: Redazione)

 

 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.rivistageomedia.it/d88f

 

VidaLaser
Aeronike


Leica 3D Conference Roma
Trimble Italia
Trimble Italia

ESA - Immagine della settimana

GIS g3w suite Qgis

Naviga per temi

3D aerofotogrammetria agricoltura ambiente app apr arcgis archeologia asi autocad autodesk barriera corallina beni culturali Bentley big data BIM CAD cantiere cartografia catasto catasto europeo clima cnr codevintec copernicus cosmo skymed coste cratere dati dati geografici deserto digital geography dissesto idrogeologico droni duna eGEOS emergenze energia esa esri esri italia eventi falsi colori faro flyr FOIF formazione fotogrammetria galileo geofisica geolocalizzazione geologia geomatica geomax geomedia geoportale geospatial ghiacciaio ghiaccio GIS GNSS gps Harris hexagon ict in cantiere infrastrutture ingv inquinamento INSPIRE interferometria INTERGEO internet of things isola ISPRA lago laser scanner leica lidar mappe mare metadati meteorologia misurazione mobile mapping mobilita modellazione 3d monitoraggio multispettrale nuvole nuvole di punti oceanografia open data open geo data open source openstreetmap ortofoto osservazione dell'universo osservazione della terra pianificazione planetek posizionamento satellitare progettazione protezione civile realta aumentata realtà virtuale remote sensing reti tecnologiche rilievo rilievo 3d rischio rndt sar satelliti scansione 3D scienze della terra sensore sentinel servizi sicurezza SIFET sinergis SINFI smart city smart mobility smartphone spazio stazione totale storytelling technologyforall tecnologia telerilevamento termografia terra e spazio terremoti territorio top topcon topografia Toponomastica trasporti trimble true color uav UNESCO urbanistica uso del suolo utility vulcano webGIS
Geospatial World Forum 2019
GeoBusiness 2019
Geofly Spark
Geofly Spark

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

Ultimi commenti

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo