itzh-CNenfrdeptrues
3D Target
Venerdì, 25 Gennaio 2013 21:29

Cosa fa un satellite prima di andare in pensione e diventare un rifiuto spaziale?

Redazione mediaGEO

spot4044

Dopo ben 177 mesi di servizio e dopo aver raccolto 6.811.918 immagini, la missione di SPOT 4 è stata portata a termine dal CNES e da Astrium in data 11 gennaio 2012, come già presentato in un nostro articolo. In conformità alle raccomandazioni del coordinamento tra agenzie spaziali per la gestione dei Rifuti Spaziali (Comitato Debris IADC), nel giugno prossimo il CNES inizierà il lungo processo di de-orbitazione di SPOT 4 per un rientro nell'atmosfera terrestre, che avverrà ad un certo momento entro i prossimi 25 anni.

VidaLaser
Aeronike

Nel frattempo a SPOT 4 è stata data una nuova prospettiva di vita come elemento chiave della missione "Take Five" da febbraio al maggio prossimi. Lo scopo di questa missione gestita dal CNES è quella di spianare la strada per il futuro della missione di Osservazione della Terra Sentinel-2. La famiglia di satelliti Sentinel ESA è destinata a sostituire il satellite Envisat e soddisfare i requisiti per i servizi GMES.

SPOT 4 venne lanciato il 24 marzo 1988 e la sua ultima immagine è stata acquisita il 11 gennaio 2013, nella regione di Mendoza, in Argentina, con i suoi vigneti e frutteti ai piedi delle Ande. Nel corso della sua vita operativa SPOT 4 è servito principalmente per raccogliere statistiche sui prodotti vegetali, per la previsione dei raccolti della frutta, monitoraggio dei rischi ambientali e agricoltura di precisione supporto.

(Fonte Astrium)


Leica 3D Conference Roma
Trimble Italia
Trimble Italia

ESA - Immagine della settimana

GIS g3w suite Qgis

Naviga per temi

3D aerofotogrammetria agricoltura ambiente app apr arcgis archeologia Artificial Intelligence asi asita autocad autodesk beidou beni culturali Bentley Bentley Systems big data BIM CAD cantiere cartografia catasto catasto europeo cloud cnr codevintec copernicus cosmo skymed coste dati dati geografici digital geography dissesto idrogeologico droni eGEOS energia Epsilon Italia esa esri esri italia faro flyr FOIF fotogrammetria galileo geofisica geolocalizzazione geologia geomatica geomax geoportale geospatial GIS GNSS gps Harris HBIM Here hexagon ict in cantiere infrastrutture ingv INSPIRE intelligenza artificiale interferometria INTERGEO internet of things ISPRA ISTAT landsat laser scanner leica geosystems lidar MapInfo mappe mare metadati meteorologia misurazione mixed reality mobile mapping mobilita modellazione 3d monitoraggio multispettrale nuvole di punti oceanografia OGC open data open geo data open source openstreetmap ortofoto osservazione dell'universo osservazione della terra pianificazione planetek posizionamento satellitare progettazione protezione civile QGIS realta aumentata realtà virtuale remote sensing reti tecnologiche riegl rilievo rilievo 3d rndt sar satelliti scansione 3D scienze della terra sensore sentinel servizi sicurezza SIFET sinergis slam smart city smart mobility smartphone social media spazio Stonex storytelling technologyforall tecnologia telerilevamento termografia terra e spazio terremoto territorio top topcon topografia Toponomastica top story trasporti trimble uav UNESCO urbanistica uso del suolo utility webGIS
Geospatial World Forum 2019
GeoBusiness 2019
Geofly Spark
Geofly Spark

Ultimi commenti

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps