itzh-CNenfrdeptrues
Harris
3D Target
Forum TECHNOLOGYforALL 2018
Giovedì, 17 Gennaio 2013 23:27

Giorgio Perrotta, un gigante dello spazio in Italia

Redazione mediaGEO

Perrotta

Ieri, 16 Gennaio, è scomparso Giorgio Perrotta, ingegnere e protagonista di spicco dell'industria spaziale italiana. Ricordarlo qui su Geomedia è un dovere morale, oltre che personale di amico, perchè Giorgio è stato uno dei grandi artefici dei successi italiani nel settore del telerilevamento in particolare e, più in generale, in tutte quelle applicazioni dei satelliti che hanno poi avuto una grande ricaduta sulla nostra modernità.

Aeronike

Considerato da molti una delle principali "menti" dell'originaria Selenia Spazio (di cui sempre vantava, alla stregua di un fondatore, di aver avuto il tesserino con il numero 6), poi Alenia Spazio, ed oggi Thales Alenia Space, ha ideato proposte, seguito progetti e cercato instancabilmente di realizzare quelli che per altri erano solo sogni. Non è necessario ora ricordare quanti e quali sfide ha affrontato e superato, ma basti ricordare che una delle idee per la quale aveva tanto lavorato (sebbene in una forma diversa, più semplice e pratica) oggi è in orbita e si chiama Cosmo-SkyMed, la costellazione di satelliti dotati di radar ad apertura sintetica che pattugliano incessantemente la nostra nazione, ed altri angoli del pianeta.

Giorgio Perrotta era un sognatore con i piedi per terra, una persona pronta ad accettare nuove idee, senza quelle sindromi "di paternità" che affliggono molte persone della nostra industria. Sempre attento alle esigenze del mondo accademico, è stato in tal senso sia autore di innumerevoli articoli scientifici che sempre in cerca dei più giovani, di menti in grado di stargli dietro senza precondizioni e soprattutto pronte ad imparare dalla sua enciclopedica conoscenza. Non c'era settore nel quale, sia pure con grande modestia, non fosse in grado di dimostrare competenza, con tanto di dimostrazioni matematiche: comunicazioni, controllo d'assetto, circuiti elettronici, controllo termico, strutture, dispositivi meccanici, propulsione, dinamica orbitale, sensori, e così via.

Avrebbe dunque potuto scrivere "il libro" su come progettare sistemi satellitari, ma forse sarebbe stato meglio se avesse veramente considerato di scrivere una memoria di quegli anni d'oro dello sviluppo del settore spaziale del nostro paese, che rapidamente stanno cadendo nel dimenticatoio della nostra società poco attenta a questi valori. Quegli anni d'oro fatti da persone che, non essendo alla ribalta di un'industria che non premia mai chi realizza, non sono noti neanche ai nuovi addetti del settore che tanto avrebbero bisogno di insegnamento.

Giorgio era anche questo: un insegnante, o meglio, un maestro, uno di quelli semplici e di buon cuore che ha fatto di tutto per trasmettere il suo sapere ed il suo modo infaticabile di fare a chiunque lo volesse ascoltare. E non è un caso che negli ultimi anni, in pensione, si fosse circondato di giovani per continuare con le sue idee, i suo progetti, le sue innovazioni, stimolandoli con il suo modo di fare familiare e allo stesso tempo estremamente arguto.

Ci piace infine ricordarlo come una persona abile anche con le mani, cosa rara nei giovani di oggi, che andava orgoglioso per i mobili di casa che aveva costruito da solo, peraltro con grande finezza realizzativa. E soprattutto per la sua eccezionale e vastissima collezione di minerali, dei quali conosceva tutte le caratteristiche, una sua grande passione che crediamo possa accomunarlo un po' di più anche ai nostri lettori.

In appendice vorremmo provare a suggerire che una piccola borsa di studio, o un premio per meriti tecnico/scientifici, fossero intitolati alla sua memoria, magari offrendo al tempo stesso uno spazio espositivo permanente alla sua collezione di reperti di elettronica di cui andava, da vero appassionato, fiero.


Leica 3D Conference Roma
Trimble Italia
Trimble Italia

ESA - Immagine della settimana

Naviga per temi

3D aerofotogrammetria agricoltura ambiente app apr arcgis archeologia asi autocad autodesk barriera corallina beni culturali Bentley big data BIM CAD cantiere cartografia catasto catasto europeo clima cnr codevintec copernicus cosmo skymed coste dati dati geografici deserto digital geography dissesto idrogeologico droni eGEOS emergenze energia esa esri esri italia eventi falsi colori faro FLIR flyr formazione fotogrammetria galileo geofisica geolocalizzazione geologia geomatica geomax geomedia geoportale geospatial ghiacciaio ghiaccio GIS GNSS gps Harris hexagon ict in cantiere infrastrutture ingv INSPIRE interferometria INTERGEO internet of things isola ISPRA lago landsat laser scanner leica lidar magalopoli MapInfo mappe mare metadati meteorologia misurazione mixed reality mobile mapping mobilita modellazione 3d monitoraggio multispettrale nuvole di punti oceanografia open data open geo data open source openstreetmap ortofoto osservazione dell'universo osservazione della terra pianificazione planetek posizionamento satellitare progettazione protezione civile Ramsar realta aumentata realtà virtuale remote sensing reti tecnologiche rilievo rilievo 3d rischio rndt sar satelliti scansione 3D scienze della terra sensore sentinel servizi sicurezza sinergis SINFI smart city smart mobility smartphone social media spazio stazione totale storytelling technologyforall tecnologia telerilevamento termografia terra e spazio terremoti territorio top topcon topografia Toponomastica trasporti trimble true color uav UNESCO urbanistica uso del suolo utility webGIS

Aziende e professionisti in azione

  • Rilievi laser scanner in superficie e sotterraneo

    Rilievi topografici in superficie e sotterraneo in Via Lugnano in Teverina - Via Nocera Umbra - Municipio Roma VII, eseguiti per Roma Capitale U.O. Opere idrauliche e dissesto idrogeologico.

Technology for All 2017 - Workshop in campo

Video clip TFA2017

GeoBusiness 2018

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

Ultimi commenti

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps