itzh-CNenfrdeptrues
3D Target
Forum TECHNOLOGYforALL 2018
Martedì, 08 Gennaio 2013 07:23

Il mistero di Sandy Island era stato risolto 33 anni fa.

Redazione mediaGEO

Sandy-Island

L'isola fantasma, Sandy Island, è tornata oggi sotto i riflettori, nonostante il fatto che il suo mistero era stato definitivamente risolto nel 1979. Nel corso di una recente indagine dell'evoluzione tettonica del Mar dei Coralli, la nave da ricerca australiana Surveyor non aveva trovato nessuna massa terrestre nella posizione presunta di Sandy Island. 

Certo il contrario sarebbe stato sorprendente, perché nel 1979, per porre fine ai dubbi che circondano l'esistenza di questa isola, furono commissionate diverse missioni di ricognizione aeree con un velivolo da pattugliamento marittimo della Naval Air Force in Nuova Caledonia, che ha concluso che l'isola non esisteva. E' stata eliminata dalle pubblicazioni nautiche mediante avviso ai naviganti nel marzo 1979.

Aeronike
VidaLaser

Il posto in questione si trova nella zona economica esclusiva francese tra le isole Chesterfield e la Nuova Caledonia e la Francia è responsabile per la mappatura internazionale della zona alla grande scala (1:1.500.000) (INT chart 636 and ENC -Electronic Navigation Chart- FR273210).

La cartografia nautica ufficiale risponde alla esigenza di garantire la sicurezza della navigazione ed è accuratamente sviluppata e aggiornata a condizioni rigorose. Questo esempio dimostra ancora una volta l'importanza di utilizzare carte affidabili e informazioni ufficiali fornite dai servizi idrografici. Questi servizi attivamente realizzano un inventario di tutte le informazioni disponibili nelle loro aree di responsabilità e trascrivono i dati sulla documentazione nautica dopo un'analisi critica.

C-Map CM93-2C-Map CM93/2 (2009) commercial vector map view on OpenCPN software with 'Sandy island'


L'Oceano Pacifico è vasto e c'è ancora molto da imparare circa la sua batimetria. Anche se è possibile che montagne sottomarine non ancora rilevate possano raggiungere la superficie, è altamente improbabile che si possano formare isole grandi come Sandy Island (25 km) omesse dalla classifica ufficiale, specialmente ora che sono disponibili immagini satellitari.

Sandy Island venne segnalata da una baleniera nel 1876. Questo errore può essere sorto a causa di un errore di posizionamento (nel 19° secolo, il posizionamento in mare è stato impreciso e talvolta casuale, spesso con errori di longitudine). La presunta posizione di Sandy Island si trovava appena a est della barriera Bampton, che esiste realmente. Oppure potrebbe essere stato a causa di un errore di identificazione (anche se Sandy Island non esiste come un'isola, un vulcano sottomarino esiste in questa posizione e la presenza sulla superficie del flottante residuo vulcanico avrebbe potuto in alcuni casi suggerire l'esistenza di una massa di terra).



Considerato che la batimetria oceanica è destinata a rimanere incompleta ancora per molti anni, data l'entità del mare da rilevare da parte di navi idrografiche, altre tecniche come ad esempio l'altimetria satellitare e l'analisi gravimetrica sono utilizzate per rilevare montagne sottomarine. Tuttavia, sebbene questa tecnica può effettivamente rilevare la presenza di grandi montagne sottomarine, non può determinare con precisione la loro profondità, e se la montagna marina è suscettibile di costituire un pericolo per la navigazione di superficie o sottomarina, è necessario condurre un sondaggio idrografico della zona. Nel 2008 il Service Hydrographique et Océanographique de la Marine (SHOM) francese ha analizzato i dati altimetrici della zona in cui Sandy Island sarebbe stata individuata. Le anomalie osservate nei dati indicavano un'alta probabilità della presenza di una montagna marina, che è stata poi rilevata dalla nave Southern Surveyor. Questa montagna sottomarina era già apparso nelle carte nautiche ad una profondità di 1474 m, sarà ora più esattamente descritta in base ai dati del Southern Surveyor.

Topex satellite_gravity_anomality Global gravity (kmz) on Google Earth in the area of the supposed 'Sandy island' (ref : Sandwell, D. T., and W. H. F. Smith, Global marine gravity from retracked Geosat and ERS-1 altimetry)

 

(Fonte Gim-International, Blog Geogarage)


Leica 3D Conference Roma
Trimble Italia
Trimble Italia

ESA - Immagine della settimana

Naviga per temi

3D aerofotogrammetria agricoltura ambiente app apr arcgis archeologia asi autocad autodesk barriera corallina beni culturali Bentley big data BIM CAD cantiere cartografia catasto catasto europeo clima cnr codevintec copernicus cosmo skymed coste dati dati geografici deserto digital geography dissesto idrogeologico droni duna eGEOS emergenze energia esa esri esri italia eventi falsi colori faro flyr formazione fotogrammetria galileo geofisica geolocalizzazione geologia geomatica geomax geomedia geoportale geospatial ghiacciaio ghiaccio GIS GNSS gps Harris hexagon ict in cantiere infrastrutture ingv inquinamento INSPIRE interferometria INTERGEO internet of things isola ISPRA lago laser scanner leica lidar MapInfo mappe mare metadati meteorologia misurazione mobile mapping mobilita modellazione 3d monitoraggio multispettrale nuvole nuvole di punti oceanografia open data open geo data open source openstreetmap ortofoto osservazione dell'universo osservazione della terra pianificazione planetek posizionamento satellitare progettazione protezione civile realta aumentata realtà virtuale remote sensing reti tecnologiche rilievo rilievo 3d rischio rndt sar satelliti scansione 3D scienze della terra sensore sentinel servizi sicurezza SIFET sinergis SINFI smart city smart mobility smartphone social media spazio stazione totale storytelling technologyforall tecnologia telerilevamento termografia terra e spazio terremoti territorio top topcon topografia Toponomastica trasporti trimble true color uav UNESCO urbanistica uso del suolo utility vulcano webGIS

Aziende e professionisti in azione

  • Rilievi laser scanner in superficie e sotterraneo

    Rilievi topografici in superficie e sotterraneo in Via Lugnano in Teverina - Via Nocera Umbra - Municipio Roma VII, eseguiti per Roma Capitale U.O. Opere idrauliche e dissesto idrogeologico.

Technology for All 2017 - Workshop in campo

Video clip TFA2017

Geospatial World Forum 2019
Geofly Spark
Geofly Spark

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

Ultimi commenti

  • Clima: SM2RAIN-CCI un nuovo dataset globale di precipitazioni a lungo termine

    Luca Brocca 08.07.2018 08:02
    Aggiornamento
    Abbiamo appena aggiornato il dataset. Qui trovate la nuova versione https://zenodo.org/record/1305021 ...

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps