itzh-CNenfrdeptrues
3D Target
Forum TECHNOLOGYforALL 2018
Lunedì, 07 Gennaio 2013 14:18

Love Planet Earth 2013

Redazione mediaGEO

love planet earth
Telespazio ha dedicato l’edizione 2013 del il suo calendario al Paesaggio Italiano. Con sei immagini satellitari ad altissima risoluzione, elaborate dalla società controllata e-GEOS, il calendario 2013 mostra i variegati e contraddittori volti del paesaggio italiano. Il paesaggio è una risorsa importante e preziosa. La sua valorizzazione rappresenta una delle sfide più impegnative per un paese come l’Italia, con il più basso tasso di crescita demografica in Europa ma il più alto tasso di consumo del territorio. Ogni giorno, infatti, vengono cementificati 161 ettari di suolo e negli ultimi quarant’anni la superficie urbanizzata è cresciuta del 500%, mentre quella agricola utilizzata è diminuita di circa il 30%.

Aeronike
VidaLaser

Il Calendario “Love Planet Earth 2013” illustra con il felice abbinamento tra immagine fotografica e satellitare alcuni aspetti del territorio italiano: dagli insediamenti industriali in Veneto ed Emilia Romagna, ai quartieri Flaminio di Roma e Zen di Palermo; dai terrazzamenti agricoli di Pantelleria alle risaie lombarde. Il percorso del calendario pone in evidenza la duplice modalità di vivere il paesaggio: i capannoni che invadono il territorio possono diventare opportunità per positive forme di riqualificazione; gli spazi urbani degradati possono trasformarsi sviluppando in chiave sostenibile innovazione e tecnologia.

Le differenti espressioni del paesaggio rurale, dai terrazzamenti agricoli alle risaie, dalle vigne agli uliveti, contribuiscono infine a comporre un’armonica fusione di linee e colori, restituendo ad esso un valore estetico che si conferma fondamentale per il nostro Paese.

Ma il paesaggio non può essere considerato solo come un concetto estetico-culturale, deve diventare punto di riferimento per costruire un modello di sviluppo in grado di rispondere adeguatamente ai cambiamenti globali che interessano le società contemporanee. Il paesaggio, quindi, è il luogo dove l’azione dell’uomo non deve costituire elemento di disturbo e di deturpazione dell’ecosistema e del concetto di sostenibilità, ma fattore di stimolo per una positiva integrazione tra natura e cultura.

Parallelamente Telespazio ha inaugurato lo scorso 13 dicembre a Matera presso il Museo di Palazzo Lanfranchi una mostra chiamata Love Planet Earth.
La mostra fa parte di un progetto che Telespazio porta avanti a livello internazionale da alcuni anni, con l’intento di sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi della salvaguardia ambientale e, in particolare, informare su come l’uso della tecnologia spaziale possa migliorare la vita quotidiana sulla Terra.

Attraverso immagini satellitari ad altissima risoluzione, ottiche e radar, ricevute ed elaborate dal Centro Spaziale di Matera gestito da e-GEOS (una società ASI 20% e Telespazio 80%), la mostra pone l’attenzione sull’importanza che le immagini satellitari hanno nello studio di fenomeni come il climate change e nel monitoraggio del nostro Pianeta, con un’attenzione particolare al territorio della Basilicata e alla città di Matera. Inoltre, attraverso una videoinstallazione Telespazio, sulla base di un’ambientazione specificatamente progettata per gli ambienti di Palazzo Lanfranchi, offrirà ai visitatori un intenso volo virtuale che partendo dallo spazio porta a esplorare con l’occhio dei satelliti alcuni dei luoghi più spettacolari della Terra, ma anche tra i più a rischio: dai poli agli oceani, dai deserti alle foreste, fino alle moderne megalopoli.

Con una sorta di ponte temporale tra i viaggiatori del ‘500 e i moderni esploratori dello spazio, il video si chiude con la proiezione della visione notturna dell’Italia vista dallo Shuttle, che crea una forte similitudine tra le moderne immagini satellitari e la visione della valle materana «simile al cielo stellato», descritta dal famoso storico, filosofo e teologo italiano Leandro Alberti nella sua più importante opera sulla Descrittione di tutta Italia del 1550 che seppe cogliere perfettamente l’essenza del territorio lucano.

La mostra, con ingresso gratuito, resterà aperta tutti i giorni escluso il mercoledi dalle ore 9 alle ore 20 fino al 13 gennaio 2013

(Fonte: redazione)


Leica 3D Conference Roma
Trimble Italia
Trimble Italia

ESA - Immagine della settimana

Naviga per temi

3D aerofotogrammetria agricoltura ambiente app apr arcgis archeologia asi autocad autodesk barriera corallina beni culturali Bentley big data BIM CAD cantiere cartografia catasto catasto europeo clima cnr codevintec copernicus cosmo skymed coste dati dati geografici deserto digital geography dissesto idrogeologico droni duna eGEOS emergenze energia esa esri esri italia eventi falsi colori faro flyr formazione fotogrammetria galileo geofisica geolocalizzazione geologia geomatica geomax geomedia geoportale geospatial ghiacciaio ghiaccio GIS GNSS gps Harris hexagon ict in cantiere infrastrutture ingv inquinamento INSPIRE interferometria INTERGEO internet of things isola ISPRA lago landsat laser scanner leica lidar MapInfo mappe mare metadati meteorologia misurazione mobile mapping mobilita modellazione 3d monitoraggio multispettrale nuvole di punti oceanografia open data open geo data open source openstreetmap ortofoto osservazione dell'universo osservazione della terra pianificazione planetek posizionamento satellitare progettazione protezione civile Ramsar realta aumentata realtà virtuale remote sensing reti tecnologiche rilievo rilievo 3d rischio rndt sar satelliti scansione 3D scienze della terra sensore sentinel servizi sicurezza SIFET sinergis SINFI smart city smart mobility smartphone spazio stazione totale storytelling technologyforall tecnologia telerilevamento termografia terra e spazio terremoti territorio top topcon topografia Toponomastica trasporti trimble true color uav UNESCO urbanistica uso del suolo utility vulcano webGIS

Aziende e professionisti in azione

  • Rilievi laser scanner in superficie e sotterraneo

    Rilievi topografici in superficie e sotterraneo in Via Lugnano in Teverina - Via Nocera Umbra - Municipio Roma VII, eseguiti per Roma Capitale U.O. Opere idrauliche e dissesto idrogeologico.

Technology for All 2017 - Workshop in campo

Video clip TFA2017

Geofly Spark
Geofly Spark

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

Ultimi commenti

  • Clima: SM2RAIN-CCI un nuovo dataset globale di precipitazioni a lungo termine

    Luca Brocca 08.07.2018 08:02
    Aggiornamento
    Abbiamo appena aggiornato il dataset. Qui trovate la nuova versione https://zenodo.org/record/1305021 ...

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps