itzh-CNenfrdeptrues
Università Siena Geotecnologie
3D Target
Venerdì, 26 Ottobre 2012 12:09

Presentata a Santi di Preturo (AQ) la nuova Rete GNSS della Regione Abruzzo

Redazione mediaGEO

Domenico Longhi

E' stata presentata il 24 ottobre 2012 presso lo splendido San Donato Golf Resort in località Santi di Preturo, pochi km da L'Aquila, la nuova rete GNSS della Regione Abruzzo. Hanno partecipato all'iniziativa, organizzata da Domenico Longhi della Regione Abruzzo, esponenti dell'Agenzia del Territorio, dell'IGM, dell'Università e i rappresentanti dei Collegi dei Geometri, nonchè un folto gruppo di professionisti del territorio molto interessati alle novità esposte. L'invito a presenziare a questo seminario è stato molto gradito sia perchè l'Aquila è sempre stato un centro attento alla categoria dei rilevatori, che per l'opportunità offertami di reincontrare professionisti che magari erano stati miei studenti, avendo io insegnato Topografia all'Università dell'Aquila negli anni '80.

VidaLaser
Aeronike

Ho avuto così il piacere di incontrare Fernando Sansò (Politecnico di Milano) che ha fatto i "salti mortali"  per essere presente di persona ad illustrare il passaggio dal Sistema Geodetico di Riferimento Globale a quello Nazionale RDN, introducendo i presenti al complesso passaggio necessario per avere un riferimento "fermo e stabile" europeo ETRF derivato da quello internazionale ITRF,  e Flavio Ferrante (Agenzia del Territorio) che durante l'Evoluzione del Sistema Cartografico del Catasto per il Governo del Territorio verso il GNSS, ha comunicato che ormai le coordinate ETRF2000 sono disponibili per tutte le mappe catastali italiane. Il colonnello Michele Fasciano dell'IGM ha illustrato il ruolo partecipe dell'Istituto Geografico Militare, che collabora con la Rete GNSS Abruzzo tramite 3 stazioni della rete di riferimento nazionale. Lo stesso Fasciano, a seguito delll'intervento di Caporali sull'Inquadramento delle Reti Locali nel Catasto della Rete Euref ci ha dato la piacevole conferma che finalmente l'Italia è membro effettivo dell'Euregeo. I Decreti Ministeriali per l'Informazione Geografica sono stati oggetto della presentazione di Maurizio De Gennaro (Regione Veneto) seguito da Domenico Longhi sul Recepimento della Direttiva INSPIRE nella Regione Abruzzo.

Nel pomeriggio si sono succeduti gli interventi di Giuliano Molinelli (Topcon) che ha illustrato gli aspetti tecnici della Realizzazione della rete GNSS della Regione Abruzzo che ne ha illustrato le peculiari caratteristiche che consentono di avvalersi in pieno anche di costellazioni di satelliti alternativi al GPS mentre Massimo Zotti (Planetek) ha illustrato l'Informazione Geografica nel nuovo Geoportale della Regione Abruzzo, un portale ove l'evoluzione del celebre sistema Cart@anet ora alla versione 2012 riporta ancora alla semplicità d'uso di uno strumento gis a doppia immagine, oggi evoluto anche per creare ed amministrare Geoportali conformi a INSPIRE con supporto alle politiche open data e open government degli enti pubblici.

Vi riporto infine alcune note illustrative dalla relazione di Domenico Longhi:

"Dal 2006 la Regione Abruzzo, nell'ambito del programma per lo "Sviluppo della Società dell'Informazione" regionale, ha realizzato e gestisce una rete di stazioni permanenti GPS che copre l'intero territorio regionale e una consistente parte di quello delle provincie limitrofe; i servizi di correzione differenziale, sia real-time che post-processing, sono offerti gratuitamente agli utenti previa registrazione.

Essa costituisce uno strumento fondamentale per garantire sul territorio della regione Abruzzo la possibile applicazione del DM 10.11.2011 recante "Sistema di riferimento geodetico nazionale Adozione del Sistema di riferimento geodetico nazionale (ETRF2000 ‐ all'epoca 2008.0 ‐ del Sistema di riferimento geodetico europeo ETRS89)", nonché di quanto auspicato in sede comunitaria con il "Piano d'azione relativo alle applicazioni del Sistema Globale di radioNavigazione via Satellite (GNSS)" (14.6.2010).
Al fine di migliorare ulteriormente il livello qualitativo e la continuità dei servizi forniti, nel 2008 si è provveduto ad installare ulteriori due stazioni, per un totale di 18: scopo di questo raffittimento era quello di portare l'interdistanza massima tra i siti a 20 Km.

Nel 2011, con l'intento di renderla pienamente compatibile con tutte le tecnologie e costellazioni più recenti (oltre al già supportato GPS -Global Position System, la costellazione predisposta dagli U.S.A.-, GLONASS -la costellazione dei Satelliti della Russia- e GALILEO -la costellazione in corso di sviluppo da parte della Commissione Europea- è stata aggiornata l'intera infrastruttura (ricevitori satellitari ed antenne). Particolare importanza è da rimarcare anche nelle sinergie degli interventi diretti allo sviluppo ed all'innovazione tecnologica della Regione Abruzzo, che ha portato la stessa a sostenere gli sforzi del Centro Spaziale del Fucino "Piero Fanti", perché venisse assegnato all'Italia uno dei due centri di Controllo (GCC) che stanno gestendo l'avvio della operatività della costellazione GALILEO nonché il Centro di Controllo della costellazione COSMO SkyMed.
Inoltre, al fine di assicurare il rispetto della Direttiva 2007/2/CE della Commissione Europea INSPIRE (INfrastructure for SPatial InfoRmation in Europe), finalizzata a garantire che i dati territoriali siano resi disponibili senza duplicazioni a tutti i cittadini della Comunità, nonché di quanto previsto nel Codice dell'Amministrazione digitale (D.Lgs. n. 159 del 4 aprile 2006, artt. 58-59-60) in tema di gestione, accesso, trasmissione, conservazione e fruibilità dell'informazione geografica, la Regione Abruzzo ha provveduto ad aggiornare la Legge istitutiva del Sistema Informativo Territoriale regionale (la L.R. 60/1988) con quanto previsto dal Titolo VI "Infrastruttura per l'Informazione Territoriale" della L.R. 44/2012.
In attuazione delle normative di cui sopra la Struttura Speciale di Supporto "Sistema Informativo Regionale" ha realizzato un GeoPortale che, attraverso un'intuitiva interfaccia, consente un'agevole navigazione interattiva attraverso strati informativi dell'informazione geografica prodotta dalla Regione Abruzzo che spazia dalle cartografie di base in formato vettoriale o raster agli strati tematici relativi alle tipologie forestali, all'uso del suolo, alla protezione civile, alla difesa del suolo, alla vincolistica, al sistema delle conoscenze diffuse del Piano Paesaggistico Regionale etc... Questo sistema, completamente aggiornato da qualche mese, costituisce un valido supporto sia per il comune cittadino che per il tecnico, al servizio del quale vengono messe a disposizione considerevoli quantità d'informazioni in forma del tutto gratuita. A breve il sistema sarà affiancato da un completo portale per il download dei materiali geografici prodotti, che sarà accessibile in modalità gratuita per tutti gli usi non commerciali; questo sistema è già predisposto per garantire la fornitura in ambito open data non appena ciò sarà previsto dal quadro normativo nazionale e comunitario."

"La manifestazione, come peraltro già tradizione consolidata, è stata organizzata anche grazie alla fattiva collaborazione Consiglio Nazionale Geometri e Geometri laureati e dell' Agenzia del Territorio, a sottolineare come l'innovazione tecnologica sia sviluppata su un'asse di collaborazione strategica dei diversi livelli della Pubblica Amministrazione sia a livello nazionale che locale.

"A breve saranno presentati i risultati predisposti dalla Struttura Speciale di Supporto "Sistema Informativo Regionale" ed ARIT, quale stimolo ad integrare le realizzazioni regionali in tema di Sistema Informativo Territoriale, Sportello alle Attività Produttive e quant'altro all'interno dei propri Sistemi Informativi in ambito comunali, provinciali e di comunità montane.
La Rete di Stazioni Permanenti, nella sua iniziale configurazione, è stata realizzata dalla Regione con la collaborazione dell'ARIT (Agenzia Regionale per l'Informatica e la Telematica), dell'ex CNIPA (Centro Nazionale per l'Informatica nella Pubblica Amministrazione, Agenzia Digitale Italiana) e del CIPE (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica). Essa rappresenta, insieme al Geoportale, uno dei tasselli fondamentali della Infrastruttura dei Dati Geografici prevista dalla Direttiva CE INSPIRE.
La rete è stata materializzata tramite l'installazione di n. 18 Stazioni Permanenti, posizionate presso sedi Regionale, Comunali o Stazioni del Corpo Forestale dello Stato e fornisce i propri servizi tramite le rete telematica regionale. Oggi la rete integra anche le stazioni materializzate dall'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia nelle aree della regione e nelle zone ad essa limitrofe realizzando un servizio di tipo interregionale, finalizzato a migliorare i risultati anche nelle zone di confine che nella stesura precedente non potevano godere del sistema di posizionamento in tempo reale. L'infrastruttura è oggi utilizzata anche nell'ambito della Rete Dinamica Nazionale, predisposta dall'IGM ed approvata quale rete nazionale dall'EUREF (European Reference Frameed) associazione informale tra Università e Istituti Geografici Nazionali europei che opera come sottocommissione della International Association of Geodesy con l'obiettivo di realizzare una rete geodetica di riferimento in Europa ed attualmente collabora con la Commissione Europea anche nell'ambito dei gruppi di lavoro INSPIRE.
Elementi fondamentali della richiamata Infrastruttura dei Dati Geografici sono la:
• Rete Geodetica regionale, realizzata attraverso la materializzazione fisica di circa 5.000 punti GPS sull'intero territorio regionale;
• Rete di collegamento tra Rete Geodetica regionale e Rete dei Punti Fiduciali dell'Agenzia del Territorio che ha realizzato il collegamento tra le due reti attraverso la connessione di almeno 6 PF per ciascun comune alla Rete Regionale;
• Raffittimento della rete di Livellazione di Alta Precisione, attraverso la realizzazione di circa 150 Km di rete, diretta e collaudata congiuntamente da Regione Abruzzo ed IGM;
• Carta Tecnica Regionale Numerica alla scala 1:5.000, oggi già alla seconda edizione;
• Data Base Geografico Regionale, anch'esso alla seconda edizione;
• Procedure automatiche di derivazione e stampa automatica del Data Base Geografico Regionale alle scale 1:10.000, 1:25.000;
Scopo delle realizzazioni è quello di definire un complesso di strumenti di supporto alle attività geomatiche (le attività geomatiche sono il complesso delle attività geografiche, topografiche e cartografiche), non solo dell' Ente Regione ma di tutta la comunità.
La manifestazione assume peculiare importanza perché la realizzazione, predisposta nell'ambito del programma per lo sviluppo della Società dell'Informazione Regionale", oggi già collabora con le altre iniziative predisposte da altri Organi dello Stato, in particolare l'Agenzia del Territorio, l'Agenzia delle Erogazioni in Agricoltura e l'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, per predisporre quei servizi on-line oggi indispensabili per l'attuazione del richiamato Codice dell'Amministrazione Digitale."

Rete Geodetica Abruzzo

In particolare nella manifestazione è stato indagato in dettaglio l'utilizzo delle reti GNSS per le attività catastali" con particolare riferimento alla utilizzazione della procedura Pregeo 10 dell'Agenzia del Territorio, nonché come le reti regionali possano essere inquadrate nel nuovo Sistema Geodetico Nazionale e contribuire fattivamente alla sua realizzazione e gestione operativa.

 


Leica 3D Conference Roma
Trimble Italia
Trimble Italia

ESA - Immagine della settimana

GIS g3w suite Qgis

Naviga per temi

3D aerofotogrammetria agricoltura ambiente app apr arcgis archeologia asi autocad autodesk barriera corallina beni culturali Bentley big data BIM CAD cantiere cartografia catasto catasto europeo clima cnr codevintec copernicus cosmo skymed coste cratere dati dati geografici deserto digital geography dissesto idrogeologico droni duna eGEOS emergenze energia esa esri esri italia eventi falsi colori faro flyr FOIF formazione fotogrammetria galileo geofisica geolocalizzazione geologia geomatica geomax geomedia geoportale geospatial ghiacciaio ghiaccio GIS GNSS gps Harris hexagon ict in cantiere infrastrutture ingv inquinamento INSPIRE interferometria INTERGEO internet of things isola ISPRA lago laser scanner leica lidar mappe mare metadati meteorologia misurazione mobile mapping mobilita modellazione 3d monitoraggio multispettrale nuvole nuvole di punti oceanografia open data open geo data open source openstreetmap ortofoto osservazione dell'universo osservazione della terra pianificazione planetek posizionamento satellitare progettazione protezione civile realta aumentata realtà virtuale remote sensing reti tecnologiche rilievo rilievo 3d rischio rndt sar satelliti scansione 3D scienze della terra sensore sentinel servizi sicurezza SIFET sinergis SINFI smart city smart mobility smartphone spazio stazione totale storytelling technologyforall tecnologia telerilevamento termografia terra e spazio terremoti territorio top topcon topografia Toponomastica trasporti trimble true color uav UNESCO urbanistica uso del suolo utility vulcano webGIS
Geospatial World Forum 2019
GeoBusiness 2019
Geofly Spark
Geofly Spark

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

Ultimi commenti

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps