itzh-CNenfrdeptrues
3D Target
Forum TECHNOLOGYforALL 2018
Sabato, 15 Settembre 2012 02:31

ESA - Immagine della settimana: Il Golfo di Guinea (14 Settembre 2012)

Redazione mediaGEO

Gulf Guinea thumb

L’ immagine satellitare che proponiamo questa settimana ai nostri lettori è stata ottenuta dal satellite per telerilevamento europeo ENVISAT e mostra l’ area del Goflo di Guinea (Africa Occidentale), con visibile parte della Nigeria a nord  e del Camerun ad est (folder scaricala in alta risoluzione).

Aeronike
VidaLaser

La più grande città del Camerun, Douala, appare situata nei pressi dell’ estuario del fiume Wouri, all’ incirca al centro dell’ immagine. Questo estuario, soggetto al fenomeno delle maree, è sede di una estesa foresta di mangrovie, ma il suo equilibrio ecologico è attualmente minacciato dall’ inquinamento proveniente dall’ industria, dall’ agricoltura e dai centri abitati.

Oltre il 90% delle industrie del Camerun sono situate all’ interno o nei pressi di Douala e prodotti liquidi di scarto vengono spesso rilasciati in acqua, a valle di scarsi trattamenti.

A nord dell’ estuario del Wouri è chiaramente visibile il vulcano Mount Cameroon, che si eleva per circa 4000 mt,  dalla costa verso una foresta pluviale tropicale: si tratta di uno dei rilievi montuosi più alti dell’ Africa.

Il Mount Cameroon fa parte di una catena vulcanica chiamata Cameroon Volcanic Line. L’ Isola di Bioko – che si vede appena al largo della costa- fa anch’ essa parte di questa catena vulcanica.

Bioko ospita tre vulcani  ed in passato era collegata alla terraferma, precisamente alla regione che oggi chiamiamo Camerun: questo collegamento però si è interrotto alla fine dell’ ultima era glaciale, con l’ innalzamento del livello dei mari.

La catena vulcanica ha la sua prosecuzione sulla terraferma, con le Bamboutos Mountains, un gruppo di vulcani  che si trova nell’ Alto Plateu del Camerun occidentale.

Effetti di riflessione del segnale radar di ENVISAT  appaiono come macchioline bianche attraverso l’ immagine. Come si vede sono particolarmente concentrate attorno ai centri urbani, come la città di Malabo sull’ isola, quella di Douala nei pressi dell’ estuario del Wouri e come le aree popolate del sud della Nigeria.

Queste piccole  macchie  bianche  sono il tipico effetto nelle immagini radar delle aree edificate, dovuto alle riflessioni multiple del fascio radar  sui palazzi ed in particolare sulle infrastrutture metalliche.

Questa immagine è stata ottenuta con la composizione di tre diverse acquisizioni del radar di ENVISAT, ottenute il 6 Febbraio, il 7 Marzo ed il 6 Aprile 2012 (appena due giorni prima che le comunicazioni con il satellite si interrompessero definitivamente).

Dieci anni di dati archiviati prodotti dal radar di  ENVISAT  e dagli altri strumenti di bordo del satellite sono ancora in corso di studio da parte degli scienziati, per un vasto orizzonte di applicazioni.



---



Gulf of Guinea

This Envisat image shows West Africa around the Gulf of Guinea, with parts of  Nigeria to the north and Cameroon to the east visible (folder download it in Hi Res).

Cameroon’s largest city of Douala is located near the Wouri estuary near the centre of the image. This tidal estuary contains extensive mangrove forests, but its ecology is under threat from industrial, farming and household pollution.

Over 90% of Cameroon's industries are based in or around Douala, and liquid waste is often released into the waters with little or no treatment.

North of the Wouri estuary, the Mount Cameroon volcano is clearly visible. Rising over 4000 m from the coast through a tropical rainforest, it is one of Africa’s tallest mountains.

Mount Cameroon is part of a chain of volcanoes known as the Cameroon Volcanic Line. The island of Bioko – pictured here just off the coast – is also part of the line.

Home to three volcanoes, Bioko used to be attached to the mainland in what is now Cameroon, but was cut off when sea levels rose at the end of the last ice age.

The volcanic line also continues inland with the Bamboutos Mountains, a group of volcanoes in Cameroon’s Western High Plateau.

Reflections of Envisat’s radar signal appear like specks of white throughout the image. They are particularly concentrated around cities such as Malabo on the island, Douala near the Wouri estuary and the populated areas of southern Nigeria.

These white specks are the typical appearance of built-up areas in radar images, owing to the multiple reflection of the radar beam by buildings and especially metal constructions.

This image is a compilation of three images from Envisat’s radar, acquired on 6 February, 7 March and 6 April 2012, just two days before communication with the satellite was lost.

Ten years of archived data from Envisat’s radar and other instruments are still being exploited by scientists for a variety of applications.

 

(ESA - Image of the week: "Gulf of Guinea". Traduzione: Gianluca Pititto)


Leica 3D Conference Roma
Trimble Italia
Trimble Italia

ESA - Immagine della settimana

Naviga per temi

3D aerofotogrammetria agricoltura ambiente app apr arcgis archeologia asi autocad autodesk barriera corallina beni culturali Bentley big data BIM CAD cantiere cartografia catasto catasto europeo clima cnr codevintec copernicus cosmo skymed coste dati dati geografici deserto digital geography dissesto idrogeologico droni duna eGEOS emergenze energia esa esri esri italia eventi falsi colori faro flyr formazione fotogrammetria galileo geofisica geolocalizzazione geologia geomatica geomax geomedia geoportale geospatial ghiacciaio ghiaccio GIS GNSS gps Harris hexagon ict in cantiere infrastrutture ingv inquinamento INSPIRE interferometria INTERGEO internet of things isola ISPRA lago landsat laser scanner leica lidar mappe mare metadati meteorologia misurazione mobile mapping mobilita modellazione 3d monitoraggio multispettrale nuvole di punti oceanografia open data open geo data open source openstreetmap ortofoto osservazione dell'universo osservazione della terra pianificazione planetek posizionamento satellitare progettazione protezione civile Ramsar realta aumentata realtà virtuale remote sensing reti tecnologiche rilievo rilievo 3d rischio rndt sar satelliti scansione 3D scienze della terra sensore sentinel servizi sicurezza SIFET sinergis SINFI smart city smart mobility smartphone social media spazio stazione totale storytelling technologyforall tecnologia telerilevamento termografia terra e spazio terremoti territorio top topcon topografia Toponomastica trasporti trimble true color uav UNESCO urbanistica uso del suolo utility vulcano webGIS

Aziende e professionisti in azione

  • Rilievi laser scanner in superficie e sotterraneo

    Rilievi topografici in superficie e sotterraneo in Via Lugnano in Teverina - Via Nocera Umbra - Municipio Roma VII, eseguiti per Roma Capitale U.O. Opere idrauliche e dissesto idrogeologico.

Technology for All 2017 - Workshop in campo

Video clip TFA2017

Geospatial World Forum 2019
Geofly Spark
Geofly Spark

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

Ultimi commenti

  • Clima: SM2RAIN-CCI un nuovo dataset globale di precipitazioni a lungo termine

    Luca Brocca 08.07.2018 08:02
    Aggiornamento
    Abbiamo appena aggiornato il dataset. Qui trovate la nuova versione https://zenodo.org/record/1305021 ...

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps