itzh-CNenfrdeptrues
Università Siena Geotecnologie
3D Target
Domenica, 05 Agosto 2012 13:12

MSL-Curiosity ed il paradiso marziano per i geologi

Redazione mediaGEO

La zona scelta per l'atterraggio del 'rover' Curiosity è stata selezionata nell'arco di diversi anni, durante i quali 'team' di scienziati hanno presentato proposte e richieste di vario tipo. La scelta finale è avvenuta tra quattro zone finaliste, ed alla scelta hanno contribuito anche indagini dettagliate compiute mediante le tre missioni attualmente attive in orbita intorno a Marte: Mars Odissey, Mars Express e Mars Reconnaissance Orbiter.

MSL: Cratere Gale e zona di atterraggio

La zona scelta è il cratere Gale, largo circa 150 Km e con al suo interno una montagna alta circa 5000 metri. Il fondo del cratere è caratterizzato da un'ampia depressione (da cui l'altezza della montagna) e la zona è stimata avere un'età compresa tra 3.5 e 3.8 miliardi di anni. Ovviamente il criterio di scelta ha considerato anche questioni relative alla sicurezza del luogo di atterraggio in termini di ostacoli e altre caratteristiche topografiche che avrebbero potuto arrecare problemi per la fase finale di discesa. La zona di atterraggio è compresa in un'ellisse di 6 x 20 Km, uno spazio ridottissimo per i margini di errore se si pensa alla distanza percorsa (centinaia di milioni di Km) dal momento del lancio di MSL.

MSL: zona di atterraggio

L'ESA, Agenzia Spaziale Europea, che supporta in diversi modi la missione americana di Curiosity, ha prodotto grazie alla camera stereoscopica HRSC a bordo della sonda Mars Express, un dettagliato modello tridimensionale della zona. Maggiori dettagli sono disponibili sul sito dell'ESA.

Modello 3D del cratere Gale e della zona di atterraggio

Quello che rende la zona da esplorare particolarmente interessante è la presenza di numerosissimi detriti, che si estendono per diversi Km, probabilmente dovuti a frane o altri fenomeni geologici. Questi detriti dovrebbero esporre diverse ere geologiche e potrebbero contenere tracce fossili di antiche forme di vita che potrebbero essersi evolute nel periodo più "liquido" della storia del pianeta.

L'interno di un cratere, la presenza di detriti da diverse ere geologiche, le variazioni di altitudine, ed altre considerazioni, rendono questo cratere un vero paradiso per la geologia, sicuramente più interessante di altre zone scelte, anche in maniera conservativa, per le altre missioni. Geomedia vi terrà aggiornati sugli aspetti più interessanti relativi alle ricerche scientifiche che questo laboratorio semovente potrà compiere grazie alla sua eccezionale 'suite' di strumenti scientifici. Ma prima bisogna aspettare che la critica fase di ingresso nell'atmosfera e di atterraggio morbido, di cui abbiamo parlato altrove, avvenga con successo.

 

VidaLaser
Aeronike


Leica 3D Conference Roma
Trimble Italia
Trimble Italia

ESA - Immagine della settimana

GIS g3w suite Qgis

Naviga per temi

3D aerofotogrammetria agricoltura ambiente app apr arcgis archeologia asi autocad autodesk barriera corallina beni culturali Bentley big data BIM CAD cantiere cartografia catasto catasto europeo clima cnr codevintec copernicus cosmo skymed coste cratere dati dati geografici deserto digital geography dissesto idrogeologico droni duna eGEOS emergenze energia esa esri esri italia eventi falsi colori faro flyr formazione fotogrammetria galileo geofisica geolocalizzazione geologia geomatica geomax geomedia geoportale geospatial ghiacciaio ghiaccio GIS GNSS gps Harris hexagon ict in cantiere infrastrutture ingv inquinamento INSPIRE interferometria INTERGEO internet of things isola ISPRA lago laser scanner leica lidar mappe mare metadati meteorologia misurazione mobile mapping mobilita modellazione 3d monitoraggio multispettrale nuvole nuvole di punti oceanografia open data open geo data open source openstreetmap ortofoto osservazione dell'universo osservazione della terra pianificazione planetek posizionamento satellitare progettazione protezione civile realta aumentata realtà virtuale remote sensing reti tecnologiche rilievo rilievo 3d rischio rndt sar satelliti scansione 3D scienze della terra sensore sentinel servizi sicurezza SIFET sinergis SINFI smart city smart mobility smartphone social media spazio stazione totale storytelling technologyforall tecnologia telerilevamento termografia terra e spazio terremoti territorio top topcon topografia Toponomastica trasporti trimble true color uav UNESCO urbanistica uso del suolo utility vulcano webGIS
Geospatial World Forum 2019
GeoBusiness 2019
Geofly Spark
Geofly Spark

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

Ultimi commenti

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps