NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo 


itzh-CNenfrdeptrues
Forum TECHNOLOGYforALL 2018
Università Siena Geotecnologie
3D Target
Giovedì, 07 Giugno 2012 11:20

Il Geoportale Nazionale del Ministero dell'Ambiente, aggiornamento costante e nuove tecnologie per un servizio in continua evoluzione

Redazione mediaGEO

PCN navigatore 2d hi
Il Geoportale Nazionale (GN) è un progetto sviluppato all’interno del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare per consentire l’accesso alla maggior parte delle informazioni cartografiche di carattere ambientale e territoriale disponibili ad oggi sul territorio nazionale.  Il Geoportale Nazionale si rivela perciò uno strumento indispensabile per diversi utilizzi:
• in ambito politico-amministrativo, proponendosi come un fondamentale supporto per la pianificazione, il controllo e la gestione del territorio;
• in ambito universitario e scientifico, costituendo una sorta di catalogo di tutte le informazioni di tipo territoriale e ambientale disponibili che diventano reperibili gratuitamente e presso un’unica fonte;
• nell’ambito della tutela del paesaggio, dei beni archeologici, architettonici e storico-artistici, consentendone un’esatta individuazione e perimetrazione sul territorio.

VidaLaser
Aeronike

PCN 3DPossono essere individuate due tipologie di utenti finali del GN. Alla prima appartengono tutti coloro interessati a una semplice visualizzazione della cartografia disponibile, che può essere consultata in maniera semplice e intuitiva per mezzo dei visualizzatori 2D e 3D. Alla seconda appartengono coloro che, per professione o per studio, hanno necessità di elaborare dati territoriali e ambientali, i quali vengono messi a disposizione grazie ai servizi WMS, WFS e WCS, contribuendo, di fatto, all’interoperabilità dei dati offerti.

Attualmente tra gli strati cartografici disponibili, tutti tra loro sovrapponibili, troviamo:
• Ortofoto b/n e colore
• Cartografia IGM
• Modello digitale del terreno
• Toponimi
• Limiti amministrativi
• Rete stradale e ferroviaria
• Pianificazione del territorio
• Carta geologica
• Rischio idrogeologico
• Rischio di erosione della costa
• Unità fisiografiche della costa
• Batimetrica dei mari
• Aree naturali protette
• SIC e ZPS
• CORINE Land Cover
• Dati interferometrici PS










Nell'ultimo anno il Geoportale Nazionale ha aggiornato i suoi database ed i suoi servizi alle tecnologie più innovative oggi a disposizione.

PCN interferometriaE' stata terminata la copertura nazionale con dati interferometrici ENVISAT (Piano Straordinario di Telerilevamento Ambientale PST-A). I dati ENVISAT (interferometria SAR) consentiranno lo studio dell’evoluzione della morfologia del territorio italiano nell’ultimo ventennio (2002-2010).

I dati SAR sono elaborati tramite tecnologia PSP-DifSAR:
estrazione da immagini interferometriche di un insieme di punti georiferiti ai quali viene associata la velocità media di spostamento in mm/anno ed il loro spostamento relativo in mm.

Nella figura è possibile vedere il monitoraggio di dettaglio di fenomeni geofisici quali, subsidenza, frane e faglie sismiche, oltre alla verifica della stabilità di costruzioni e palazzi.



Estensione del PST-A con l'utilizzo della tecnologia di COSMO-SkyMed.
Il sistema COSMO-SkyMed è in grado di fornire informazioni del tutto innovative per lo studio ed il controllo dell’ambiente

- Alta densità dei punti (migliaia/kmq)PCN cosmo
- Risoluzione temporale di 16 gg
- Risoluzione spaziale di 3x3 m.

Sono stati acquisiti dati CSK su tre aree pilota per la messa appunto degli algoritmi utili alle elaborazioni PSP-DifSAR: Venezia, Bologna, Palermo.
Obiettivo: fornire l’intero territorio italiano con dati CSK ad alta risoluzione a partire dal 2009.

Nell'immagine: confronto fra le densità di misura possibili con i due sensori in ambito urbano. Con Envisat è possibile misurare centinaia di PS per Kmq, mentre con Cosmo-SkyMed si ottiene almeno un ordine di grandezza superiore.


Aggiornamento Web Services

I servizi standard Open Geospatial Consortium (OGC) sono stati aggiornati alla versione 1.3.0 per i WMS, alla versione 1.1.0 per i servizi WFS e alla  versione 1.1.2 per i WCS (Web Coverage Service). In particolare, per l’aggiornamento dei WMS sono state rispettate le linee guida Inspire sui servizi di visualizzazione, di conseguenza sono stati implementati tutti i metadati richiesti.


Versione Mobile

PCN mobileInnovazioni tecnologiche e strumenti all'avanguardia. Consultare ed interrogare la cartografia italiana attraverso un cellulare o un tablet. Il Geoportale Nazionale grazie all'utilizzo del  web 2.0 permette agli utenti di essere costantemente collegati al portale garantendo accessibilità dei dati, libera condivisione di informazioni. La versione Mobile del sito del Geoportale Nazionale permette di avere a disposizione le informazione ed i servizi dei dati territoriali anche se si è on the road.
La versione Mobile del Geoportale Nazionale è a disposizione per poter interrogare i dati cartografici in qualunque momento. Il crescente utilizzo dei sistemi di comunicazione di ultima  generazione, che permettono di navigare in internet anche attraverso un cellulare o con un tablet, ha imposto una svolta informatizzata in tal senso.
Numerose le richieste arrivate al GN affinché il sito sia sempre a disposizione degli users che consultano, ad esempio, la cartografia durante un’escursione in mountain bike, e a maggior ragione degli enti, che hanno stilato con il MATTM un Protocollo d’Intesa, come la Protezione Civile, la Croce Rossa Italiana che in situazioni di emergenza devono essere messi in condizione di poter accedere ai dati per ottimizzare i tempi di intervento. La versione Mobile del Geoportale è stata studiata per facilitare la navigazione e la consultazione dei dati utilizzando una trasposizione semplificata del visualizzatore cartografico.
L’interrogabilità ed il caricamento degli strati cartografici resta invariato nell’adattamento Mobile che presenta il visualizzatore con un’interfaccia di comando semplice ed intuitiva. Le sezioni più significative del sito web e le news sull’attività del Geoportale Nazionale sono consultabili dagli utenti che navigano la versione Mobile così come il “Catalogo Metadati”.
Lo sviluppo per dispositivi mobili è stato studiato per consentirne la compatibilità con i seguenti software: iOS, Android, Windows Phone, Symbian OS e BlackBerry. La compatibilità hardware, invece, è garantita per l’iPhone, iPad, iPod, Samsung Galaxy, Samsung Galaxy Tab e molti altri device.


Il Geoportale Nazionale nel Progetto Genesi-DEC

GENESI-DEC (Ground European Network for Earth Science Interoperations – Digital Earth Community) è un progetto della Comunità Europea, condotto dall’Agenzia Spaziale Europea (ESA), che coinvolge numerosi partner internazionali, tra cui il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, attraverso il Geoportale Nazionale. GENESI-DEC aspira alla creazione di una Terra Digitale, connessa virtualmente ad alcuni dei più grandi depositi di dati digitali ambientali, allo scopo di accentrare e mettere a disposizione in un unico luogo virtuale dati tecnologicamente avanzati (satellitari, aerei, in situ), georeferenziati e qualitativamente garantiti.

Generare informazioni, prodotti e conoscenza da impiegare per:PCN genesi
• Sviluppo sostenibile economico e sociale
• Protezione ambientale e gestione dei disastri
• Rischio idrogeologico
• Conservazione della natura e della biodiversità
• Libero accesso a dati territoriali e servizi
• Condivisione di dati e prodotti a livello mondiale
• Sviluppo di applicazioni libere
• Promozione nello sviluppo di Digital Earth Communities

Il Geoportale Nazionale, attraverso il progetto GENESI-DEC, estende il suo bacino di utenti in un campo internazionale, presentandosi come la più grande banca di dati territoriali e ambientali messi a disposizione attraverso i Web Map Services (WMS). In un’ottica di condivisione dei dati e servizi il Geoportale Nazionale, in  collaborazione con ESA-ESRIN, sta sviluppando un’applicazione che  consentirà agli utenti di generare da remoto Modelli Digitali del Terreno (DTM) a partire da dati topografici ad alta risoluzione LiDAR (dati xyz) in  possesso del Ministero dell’Ambiente, utilizzando un sistema di calcolo  parallelo su macchine ESRIN. L’utente, interagendo singolarmente con entrambi i portali, avrà a disposizione un’interfaccia grafica che gli consentirà di selezionare, in modo semplice ed intuitivo, le mattonelle xyz di interesse ed i parametri di  elaborazione specifici, al fine di ottenere un dato topografico di dettaglio da utilizzare liberamente nell’ambito dei propri studi di pianificazione e modellazione ambientale.
PCN genesi 2
Partners internazionali: Geoportale Nazionale - MATTM, ESA - European Space Agency; JRC - Joint Research Centre of the European Commission (Belgio), IT Innovation Centre/University of Southampton (Regno Unito), Terradue (Italia) Telespazio (Italia), DLR (Germania), MARIS - Mariene Informatie Service (Paesi Bassi), INGV (Italia), Elasg Datamat (Italia)


Didattica  innovativa attraverso il GN

Con la LIM (Lavagna Interattiva Multimediale) è possibile realizzare lezioni di carattere interattivo, rendendo più agevole lo svolgimento delle attività in quanto si consente di abbinare le immagini e video durante la spiegazione, permettendo di realizzare schemi e memorizzarli per un successivo utilizzo. PCN LIM
I software in dotazione della LIM consentono, infatti, il collegamento ad internet, rendendo possibile l’interazione con il sito del Geoportale Nazionale.
La partecipazione alle lezioni dell’alunno, pertanto è più attiva, poiché può lavorare direttamente sui contenuti e modificarli al solo tocco di una mano o di un pennarello virtuale.

L’utilizzo didattico del computer abbinato alle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (TIC) ha portato senza alcun dubbio ad una didattica diversa da quella tradizionale e un “diverso modo” di apprendimento in classe.

Utilizzando le svariate risorse grafiche della LIM l’impiego del GN si  rispecchia nelle lezioni di:
- Storia dell’arte, per individuare luoghi di particolare interesse storico-culturale;
- Storia, per visualizzare luoghi “teatro di battaglia”;
- Scienze della terra, per tutte le discipline che studiano gli eventi naturali e calamitosi;
- Geografia per leggere la cartina tematica o identificare le aree geografiche di interesse.





(Fonte: Geoportale Nazionale - Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare)


Leica 3D Conference Roma
Trimble Italia
Trimble Italia

ESA - Immagine della settimana

GIS g3w suite Qgis

Naviga per temi

3D aerofotogrammetria agricoltura ambiente app apr arcgis archeologia asi autocad autodesk barriera corallina beni culturali Bentley big data BIM CAD cantiere cartografia catasto catasto europeo clima cnr codevintec copernicus cosmo skymed coste dati dati geografici deserto digital geography dissesto idrogeologico droni duna eGEOS emergenze energia esa esri esri italia eventi falsi colori faro flyr FOIF formazione fotogrammetria galileo geofisica geolocalizzazione geologia geomatica geomax geomedia geoportale geospatial ghiacciaio ghiaccio GIS GNSS gps Harris hexagon ict in cantiere infrastrutture ingv inquinamento INSPIRE interferometria INTERGEO internet of things isola ISPRA lago laser scanner leica lidar mappe mare metadati meteorologia misurazione mobile mapping mobilita modellazione 3d monitoraggio multispettrale nuvole nuvole di punti oceanografia open data open geo data open source openstreetmap ortofoto osservazione dell'universo osservazione della terra pianificazione planetek posizionamento satellitare progettazione protezione civile realta aumentata realtà virtuale remote sensing reti tecnologiche rilievo rilievo 3d rischio rndt sar satelliti scansione 3D scienze della terra sensore sentinel servizi sicurezza SIFET sinergis SINFI smart city smart mobility smartphone social media spazio stazione totale storytelling technologyforall tecnologia telerilevamento termografia terra e spazio terremoti territorio top topcon topografia Toponomastica trasporti trimble true color uav UNESCO urbanistica uso del suolo utility vulcano webGIS

Aziende e professionisti in azione

  • Rilievi laser scanner in superficie e sotterraneo

    Rilievi topografici in superficie e sotterraneo in Via Lugnano in Teverina - Via Nocera Umbra - Municipio Roma VII, eseguiti per Roma Capitale U.O. Opere idrauliche e dissesto idrogeologico.

Technology for All 2017 - Workshop in campo

Video clip TFA2017

Geospatial World Forum 2019
Geofly Spark
Geofly Spark

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

Ultimi commenti

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo