itzh-CNenfrdeptrues
Harris
3D Target
Forum TECHNOLOGYforALL 2018
Mercoledì, 25 Aprile 2012 08:19

La NASA collauda un sistema di monitoraggio GPS per i grandi terremoti degli Stati Uniti

Redazione mediaGEO

ReteGPS-USA-W

La tecnologia spaziale GPS sarà testata per la sua capacità di individuare rapidamente la posizione e la magnitudo dei terremoti forti in tutti gli Stati Uniti occidentali. I risultati della nuova analisi in tempo reale Real-Time Earthquake Analysis for Disaster Mitigation Network (READI), potranno presto essere utilizzati per dare un ausilio alla risposta rapida alle catastrofi e dare avvisi sugli tsunami più accurati.

Aeronike

La nuova rete di ricerca si basa su decenni di sviluppo tecnologico supportati dalla National Science Foundation, il Dipartimento della Difesa, la NASA e la US Geological Survey (USGS). La rete utilizza in tempo reale le misurazioni GPS da circa 500 stazioni in tutta la California, Oregon e Washington. Quando un grande terremoto viene rilevato, i dati GPS vengono utilizzati per calcolare automaticamente le sue caratteristiche vitali, compresa l'ubicazione, le dimensioni e i dettagli sulla frattura della faglia.

"Con la rete READI, consentiremo un continuo sviluppo delle tecnologie del Real Time GPS per l'avanzamento nazionale ed internazionale, dei primi sistemi di allarme di emergenza", ha detto Craig Dobson, direttore del programma naturale pericoli della Divisione Scienze della Terra della NASA a Washington. "Questo prototipo di sistema è un passo significativo verso la realizzazione e l'obiettivo di fornire un sistema di monitoraggio dei rischi in tutta la zona del 'Ring of Fire' nel Pacifico ".
L'identificazione accurata e rapida di terremoti di magnitudo 6,0, o più forti, è fondamentale per la reazione alle catastrofi e per gli sforzi di mitigazione, in particolare per gli tsunami. Calcolare la forza di uno tsunami richiede una dettagliata conoscenza della dimensione del terremoto e dei movimenti di terra associati. L'acquisizione di questo tipo di dati per terremoti molto grandi è una sfida per i tradizionali strumenti sismologici che misurano le scosse sismiche.
L'alta precisione disponibile, ogni secondo, per le misurazioni degli spostamenti a terra tramite GPS ha dimostrato di poter ridurre il tempo necessario per caratterizzare grandi terremoti e per aumentare l'accuratezza delle previsioni degli tsunami successivi. Dopo che le capacità della rete sia stata pienamente dimostrata, sarà destinata all'uso da parte degli organismi per il monitoraggio dei pericoli naturali. L'USGS e la National Oceanic and Atmospheric Administration sono responsabili rispettivamente per la rilevazione e il rilascio di avvisi sui terremoti e tsunami.
"Utilizzando il GPS per misurare la deformazione del suolo da terremoti di grandi dimensioni, possiamo ridurre il tempo necessario per individuare e caratterizzare i danni provocati da grandi eventi sismici", ha detto Yehuda Bock, direttore della Scripps Institution of Orbit Oceanography e Centro Array Permanente in La Jolla in California "Ora sono pronti a testare a fondo il sistema prototipale in quest'anno".

La rete READI è una collaborazione di molte istituzioni, tra cui la Scripps presso la University of California in San Diego; Central Washington University di Ellensburg, l'Università del Nevada a Reno, la California Institute of Technology / Jet Propulsion Laboratory di Pasadena, UNAVCO a Boulder, Colorado, e la University of California a Berkeley.
NASA, NSF, USGS e altri partner federali, statali e locali, sosterranno le stazioni GPS della rete, compreso l'EarthScope Plate Boundary Observatory, il Pacific Northwest Geodetic Array, la Bay Area Regional Deformation Array e la California Real-Time Network..
"Gli investimenti relativamente piccoli nei sistemi GPS per l'analisi dei rischi hanno rivoluzionato il nostro modo di vedere la Terra e ci ha permesso di sviluppare questo prototipo di sistema con grandi potenziali benefici per le infrastrutture e la popolazione in stati sismici degli Stati Uniti occidentali", ha detto Frank Webb, program manager del Earth Science Advanced Mission Concepts al JPL.
La rete READI è il risultato di quasi 25 anni di sforzi del governo di ricerca statunitense per sviluppare le capacità e le applicazioni della tecnologia GPS. Il sistema satellitare GPS è stato creato dal Dipartimento della Difesa per le esigenze di posizionamento militare e successivamente civile. La NASA suporta questo investimento investendo sullo sviluppo di un segnale di ricezione della rete globale GPS per migliorare l'accuratezza e l'utilità delle informazioni di posizionamento GPS.
"Le reti sismiche convezionali hanno sempre lottato per identificare rapidamente la vera dimensione dei grandi terremoti negli ultimi dieci anni", ha detto Timothy Melbourne, direttore della Central Washington University's Pacific Northwest Geodetic Array. "Questo sistema GPS ha più probabilità di fornire stime accurate e rapide della posizione e della quantità di danni per organizzare i primi team di risposta, medici, pompieri ed altro".
La capacità di rilevamento GPS di un terremoto è stata dimostrata dalla ricerca sostenuta dalla NASA su uno dei principali terremoti a Sumatra nel 2004, diretta da Geoffrey Blewitt e gli alti colleghi presso l'Università del Nevada a Reno.

Nell'immagine in alto (cliccare per ingrandire):
Ubicazione delle oltre 500 stazioni di monitoraggio GPS in tempo reale degli Stati Uniti occidentali che compongono il Real-Time Earthquake Analysis for Disaster Mitigation Network (READI). Le stazioni sono sovrapposte su una mappa di pericolosità dello US Geological Survey sismica che indica le zone ove si prevede di avere una probabilità del 10 per cento di superamento di un certo livello di scosse sismiche entro i prossimi 50 anni. (Le aree in tonalità di rosso hanno scosse più forti, mentre le aree in tonalità verdi hanno scosse più deboli) Image credit: USGS / UC Berkeley / Scripps Institution of Oceanography.

(Fonte NASA - Phys.org)


Leica 3D Conference Roma
Trimble Italia
Trimble Italia

ESA - Immagine della settimana

Naviga per temi

3D aerofotogrammetria agricoltura ambiente app apr arcgis archeologia asi autocad autodesk barriera corallina beni culturali Bentley big data BIM CAD cantiere cartografia catasto catasto europeo clima cnr codevintec copernicus cosmo skymed coste dati dati geografici deserto digital geography dissesto idrogeologico droni eGEOS emergenze energia esa esri esri italia eventi falsi colori faro FLIR flyr formazione fotogrammetria galileo geofisica geolocalizzazione geologia geomatica geomax geomedia geoportale geospatial ghiacciaio ghiaccio GIS GNSS gps Harris hexagon ict in cantiere infrastrutture ingv INSPIRE interferometria INTERGEO internet of things isola ISPRA lago landsat laser scanner leica lidar magalopoli MapInfo mappe mare metadati meteorologia misurazione mixed reality mobile mapping mobilita modellazione 3d monitoraggio multispettrale nuvole di punti oceanografia open data open geo data open source openstreetmap ortofoto osservazione dell'universo osservazione della terra pianificazione planetek posizionamento satellitare progettazione protezione civile Ramsar realta aumentata realtà virtuale remote sensing reti tecnologiche rilievo rilievo 3d rischio rndt sar satelliti scansione 3D scienze della terra sensore sentinel servizi sicurezza sinergis SINFI smart city smart mobility smartphone social media spazio stazione totale storytelling technologyforall tecnologia telerilevamento termografia terra e spazio terremoti territorio top topcon topografia Toponomastica trasporti trimble true color uav UNESCO urbanistica uso del suolo utility webGIS

Aziende e professionisti in azione

  • Rilievi laser scanner in superficie e sotterraneo

    Rilievi topografici in superficie e sotterraneo in Via Lugnano in Teverina - Via Nocera Umbra - Municipio Roma VII, eseguiti per Roma Capitale U.O. Opere idrauliche e dissesto idrogeologico.

Technology for All 2017 - Workshop in campo

Video clip TFA2017

GeoBusiness 2018

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

Ultimi commenti

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps