itzh-CNenfrdeptrues
Università Siena Geotecnologie
3D Target
Venerdì, 20 Aprile 2012 14:28

Alla 13a conferenza esri io c'ero

Redazione mediaGEO

esri conference 2
L'inaugurazione della Conferenza Utenti Esri è stata una piacevole sorpresa, nuovo format ed importanti interventi. Provo qui a fare un breve report da semplice "curioso", senza la velleità di dettagliato reportage.

Diciamo subito che la formula usuale a cui eravamo e siamo spesso abituati ad assistere in occasione dei convegni e delle User Conference, con personaggi azienda e partner, che stancamente si alternano sul palco presentando le "rivoluzioni tecnologiche" ed i "miracoli appplicativi", è stata stravolta dalla bella regia organizzata, nella quale si sono alternati video di impatto, video interviste ed interventi sul palco che hanno tenuta desta l'attenzione del folto pubblico.

VidaLaser
Aeronike

Ad arricchire la sessione plenaria sono servite anche le premiazioni all'associazione Save The Childrens ed ai simpaticissimi ragazzi di una scuola di Ciciliano "geografi per un giorno". Infatti queste premiazioni forse per caso o per, come spero, volontà programmata, hanno in tutti e due i casi premiato il "nostro futuro".

Ma cerco di andare con ordine. Dopo i saluti di rito del presidente Bruno Ratti e di quelli, in video registrazione, di Jack Dangermond, ha preso la parola il vero mattatore della sessione plenaria, Giovanni Biallo, che ha sapientemente condotto una serie di interventi che hanno elegantemente presentato le esperienze di alcuni clienti/partner di Esri. Come antipasto è stata proposto il primo video della serie "Geospatial Revolution" alla fine del quale la frase pronunciata da uno dei personaggi "geospatial ... is changing the world!" ben sintetizza l'importanza che oramai ha l'informazione geografica nel quotidiano.

Primo intervento una bella intervista al presidente di ISPRA Bernardo De Bernardinis, sui temi dell'importanza dell'informazione geografica e sull'adeguatezza della stessa per gli obiettivi operativi e chiaramente la risposta è stata tra le altre cose, sulla necessità di gestire meglio e promuovere l'integrazione e l'organizzazione delle informazioni per sfruttare appieno le opportunità offerte dai "giacimenti informativi" ora troppo frammentati, obiettivo che impegna direttamente anche L'ISPRA. Il presidente ha inoltre risposto alla domanda posta da Biallo sul futuro dell'opendata in Italia con una auspicio di una sempre maggiore disponibilità di dati.

Dopo ISPRA è stata la volta della video-intervista ad Ulisse Beretta, ICT Business Application Manager di SAIPEM (Gruppo ENI), uno dei maggiori player a livello mondiale nel settore Oil & Gas, che ha illustrato l'importanza degli strumenti ICT in SAIPEM, mi pare che proprio Beretta abbia detto che ancora c'è da fare molto per eliminare la carta!

E' stata quindi la volta dell'intervento in diretta sul palco di Pierluigi Soddu del Dipartimento di Protezione Civile, responsabile oggi di un importante progetto europeo che vede coinvolti i paesi dell'area del Mediterraneo per la preparazione di un atlante dei rischi del Mediterraneo.
L'intervento di Soddu, intervistato da Biallo nel bel salotto rosso posto sul palco, introdotto da un video targato "EXELIS VIS" sul disastro di Haiti dell'inizio del 2010, è stato breve e lucidamente illuminante sull'importanza ed i "rischi" della mole di informazioni che arrivano attraverso i nuovi device ed i socialnetwork. Rischi legati alla necessità di gestire e certificare tutte le notizie prodotte vista anche la inadeguatezza in alcuni casi del "bus" che le trasporta e rischia il collasso mettendo a repentaglio le comunicazioni operative.

A seguire due video interviste di Biallo ad ENEL GREEN POWER con Ingmar Wilhelm responsabile dello sviluppo del Business e ad Alfredo Gatti di NEXT VALUE società partner di ASSINTEL.
Il primo ha parlato dell'importanza dell'informazione geografica per la localizzazione degli impianti alimentati da energie alternative (a tal proposito spero abbiate avuto modo di vedere l'ultimo numero di GEOmedia dedicato in gran parte a questo importante tema).
Gatti ha invece fatto un rapido ma interessante escursus sui temi IT di "tendenza" che hanno stretto rapporto con l'informazione geografica, quindi il mercato del mobile tech, il cloud computing ed i nuovi social media.

E veniamo finalmente alle premiazioni fatte durante la sessione plenaria da Giorgio Prister, presidente dell'associazione Major Cities of Europe. Prister, intervistato da Giovanni Biallo, ha presentato l'attività dell'associazione che raccoglie i responsabili ICT delle maggiori città europee ed ha illustrato le tematiche su cui sono impegnati ed è quindi partito con le premiazioni:
- Save the childrens ha ricevuto il Premio Mondo D'Oro, per aver sviluppato il progetto della mappatura dei disagi dei bambini in Italia su piattaforma ArcGIS on line per la creazione di un atlante dell'infanzia a rischio ed individuare in tal modo le aree di intervento (anche su questo tema potete trovare del matreriale sul nostro sito).
- Il progetto "Io Geografo" realizzato in collaborazione tra un istituto scolastico di Ciciliano e lo stesso comune. Nel progetto i ragazzi, che hanno animato molto sia la sessione plenaria che tutta la prima giornata della conferenza, si sono impegnati in una attività di mappatura e georeferenziazione del territorio comunale con l'utilizzo di palmari.

Altre premiazioni dei lavori presentati durante i lavori della conferenza sono state fatte dal presidente Ratti nel corso delle due giornate di lavori congressuali.

Alla fine è stato il momento delle presentazioni tecniche con le novità della versione 10.1 di ArcGIS, ma di questo ne parlerà qualcuno più ferrato di me.

Per errori od omissioni vi prego intervenite nei commenti in calce.


Leica 3D Conference Roma
Trimble Italia
Trimble Italia

ESA - Immagine della settimana

GIS g3w suite Qgis

Naviga per temi

3D aerofotogrammetria agricoltura ambiente app apr arcgis archeologia asi autocad autodesk barriera corallina beni culturali Bentley big data BIM CAD cantiere cartografia catasto catasto europeo clima cnr codevintec copernicus cosmo skymed coste cratere dati dati geografici deserto digital geography dissesto idrogeologico droni duna eGEOS emergenze energia esa esri esri italia eventi falsi colori faro flyr formazione fotogrammetria galileo geofisica geolocalizzazione geologia geomatica geomax geomedia geoportale geospatial ghiacciaio ghiaccio GIS GNSS gps Harris hexagon ict in cantiere infrastrutture ingv inquinamento INSPIRE interferometria INTERGEO internet of things isola ISPRA lago laser scanner leica lidar mappe mare metadati meteorologia misurazione mobile mapping mobilita modellazione 3d monitoraggio multispettrale nuvole nuvole di punti oceanografia open data open geo data open source openstreetmap ortofoto osservazione dell'universo osservazione della terra pianificazione planetek posizionamento satellitare progettazione protezione civile realta aumentata realtà virtuale remote sensing reti tecnologiche rilievo rilievo 3d rischio rndt sar satelliti scansione 3D scienze della terra sensore sentinel servizi sicurezza SIFET sinergis SINFI smart city smart mobility smartphone social media spazio stazione totale storytelling technologyforall tecnologia telerilevamento termografia terra e spazio terremoti territorio top topcon topografia Toponomastica trasporti trimble true color uav UNESCO urbanistica uso del suolo utility vulcano webGIS
Geospatial World Forum 2019
GeoBusiness 2019
Geofly Spark
Geofly Spark

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

Ultimi commenti

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps