itzh-CNenfrdeptrues
Harris
3D Target
Forum TECHNOLOGYforALL 2018
Mercoledì, 07 Settembre 2011 10:29

Frane sottomarine all'Artico

Redazione mediaGEO

antartico small
Grazie a ricercatori italiani e spagnoli sono state scoperte grandi frane sottomarine lungo l’Artico sul margine continentale occidentale del Mare di Barents. Sono stati inoltre individuati sedimenti prodotti dalla fusione dei ghiacci che permettono di comprendere i cambiamenti climatici. Lo afferma il ricercatore italiano Michele Rebesco dell’OGS (l'Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale).

Aeronike


Due navi da ricerca, l’italiana Esplora, di proprietà dell’OGS, e la spagnola Hesperides hanno viaggiato lungo l’Artico focalizzandosi sul margine continentale occidentale del Mare di Barents. I dati acquisiti durante le ricerche scientifiche sono stati estremamente interessanti e saranno illustrati nel corso di Geoitalia giovedì 22 settembre. Molti i risultati di rilievo in diverse discipline (geofisica, oceanografia/sismica oceanografica, sedimentologia, paleoceanografia, paleomagnetismo) come la scoperta di grandi frane sottomarine, sviluppatesi in seguito all’intensificazione della glaciazione circa un milione di anni fa, la cui genesi è controllata dalle condizioni climatiche e dalla fusione dei ghiacci.

Michele Rebesco ha anche detto che le ricerche scientifiche hanno portato anche ad altri risultati importanti come la scoperta di sedimenti, all’interno della fossa di Kveithola, che indicano il ritiro episodico della calotta glaciale del Mare di Barents (la cui precisa datazione è oggetto di una proposta internazionale di perforazione in via di perfezionamento); l’applicazione di un nuovo metodo basato sull’integrazione di misure oceanografiche e dati satellitari per meglio conoscere la circolazione delle masse d’acqua atlantica e artica che ha un profondo effetto sul clima terrestre; l’individuazione di sedimenti prodotti dalla fusione dei ghiacci che permettono di comprendere le variazioni della Corrente Nord Atlantica che in passato ha influenzato le condizioni climatiche europee (e che si teme possa in futuro diminuire di intensità a causa del riscaldamento globale generando quindi il raffreddamento del clima).

(fonte: GEOITALIA)


Leica 3D Conference Roma
Trimble Italia
Trimble Italia

ESA - Immagine della settimana

Naviga per temi

3D aerofotogrammetria agricoltura ambiente app apr arcgis archeologia asi autocad autodesk barriera corallina beni culturali Bentley big data BIM CAD cantiere cartografia catasto catasto europeo clima cnr codevintec copernicus cosmo skymed coste dati dati geografici deserto digital geography dissesto idrogeologico droni eGEOS emergenze energia esa esri esri italia eventi falsi colori faro FLIR flyr formazione fotogrammetria galileo geofisica geolocalizzazione geologia geomatica geomax geomedia geoportale geospatial ghiacciaio ghiaccio GIS GNSS gps Harris hexagon ict in cantiere infrastrutture ingv INSPIRE interferometria INTERGEO internet of things isola ISPRA lago landsat laser scanner leica lidar magalopoli MapInfo mappe mare metadati meteorologia misurazione mixed reality mobile mapping mobilita modellazione 3d monitoraggio multispettrale nuvole di punti oceanografia open data open geo data open source openstreetmap ortofoto osservazione dell'universo osservazione della terra pianificazione planetek posizionamento satellitare progettazione protezione civile Ramsar realta aumentata realtà virtuale remote sensing reti tecnologiche rilievo rilievo 3d rischio rndt sar satelliti scansione 3D scienze della terra sensore sentinel servizi sicurezza sinergis SINFI smart city smart mobility smartphone social media spazio stazione totale storytelling technologyforall tecnologia telerilevamento termografia terra e spazio terremoti territorio top topcon topografia Toponomastica trasporti trimble true color uav UNESCO urbanistica uso del suolo utility webGIS

Aziende e professionisti in azione

  • Rilievi laser scanner in superficie e sotterraneo

    Rilievi topografici in superficie e sotterraneo in Via Lugnano in Teverina - Via Nocera Umbra - Municipio Roma VII, eseguiti per Roma Capitale U.O. Opere idrauliche e dissesto idrogeologico.

Technology for All 2017 - Workshop in campo

Video clip TFA2017

GeoBusiness 2018

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

Ultimi commenti

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps