itzh-CNenfrdeptrues
Harris
3D Target
Forum TECHNOLOGYforALL 2018
Venerdì, 08 Luglio 2011 06:49

Workshop sul progetto OPERA di ASI e Protezione Civile

Redazione mediaGEO

OperaE' stato presentato presso la sede del Dipartimento della Protezione Civile lo stato del progetto OPERA (OPerational Eo-based RAnfall-runoff forecast) “Protezione civile dalle alluvioni”, un Progetto Pilota dell’ASI - Agenzia Spaziale Italiana, realizzato nell’ambito del suo programma di sviluppo di applicazioni dedicato ai rischi naturali e indotti dalle attività dell’uomo. L’Utente Finale è individuato nell’Ufficio Rischi Idrogeologici e Antropici – Servizio Centro Funzionale Centrale - del Dipartimento della Protezione Civile. Il team industriale è guidato dal Consorzio COS(OT), nato nel 2002 proprio con l’obiettivo dello “Sviluppo dei Distretti Industriali per le Osservazione della Terra” ed è coadiuvato da una serie di partner scientifici di valore internazionale.

Aeronike

 

Con questo progetto ASI, vuole dimostrare il vantaggio competitivo dell’uso del dato di Osservazione della Terra da satellite, nelle catene previsionali idro-metereologiche ed idrauliche operative presso il Sistema Nazionale dei Centri Funzionali e nelle attività di previsione e monitoraggio messe in atto dal Dipartimento della Protezione Civile per la riduzione del rischio di inondazione.

Con il preciso intento di abbattere i tempi di trasferimento dei risultati della ricerca scientifica alla “sala operativa”, è stato realizzato un sistema informativo di ultimissima generazione, compatibile con gli standard dettati dall’Open Geospatial Consortium, dotato di una serie di applicativi integrati tra cui un ambiente di lavoro tridimensionale geograficamente contestualizzato.

Le release che si sono susseguite nel corso di tale progetto, iniziato nel Novembre 2007, sono state tre, con l’ultimo anno completamente dedicato alla dimostrazione pre-operativa. La versione finale del Sistema è stata implementata per la generazione pre-operativa di ben 52 varianti di prodotto, dai prodotti ottici di pansharpening alle mappe di superamento delle soglie pluviometriche, dalle simulazioni di livello idrometrico alle mappe danni post evento. 

OPERA è stato concepito per ricoprire il ruolo di "downstream service" in tutte le componenti nazionali dei servizi GMES (Global Monitoring for Environment and Security) per le emergenze. Si occupa del ruolo di downstream service provider la Fondazione CIMA, centro di competenza per il rischio di inondazione, ricorrendo ad altri soggetti pubblici e privati per la realizzazione dei prodotti.

Downstream service significa servizio per acquisire sul proprio computer i dati presenti su nodi di rete. Volgarmente lo "scaricare" i dati selezionati e classificati per il prorpio lavoro sul proprio PC.

Durante il workshop è stato mostrato dal Responabile di progetto ADI, Laura Candela, che tutte le nuove tecnologie, primo fra tutti COSMO-SkyMed, hanno fatto evolvere il Sistema valorizzando al massimo l’utilizzo del dato satellitare.

Per maggiori informazioni sul progetto OPERA potete andare al sito www.operaproject.it ove oltre a poter scaricare una articolata brochure informativa è possibile anche scaricare l'applicativo da utilizzare per il downstream service sul proprio PC.

 

 

 

 


Leica 3D Conference Roma
Trimble Italia
Trimble Italia

ESA - Immagine della settimana

Naviga per temi

3D aerofotogrammetria agricoltura ambiente app apr arcgis archeologia asi autocad autodesk barriera corallina beni culturali Bentley big data BIM CAD cantiere cartografia catasto catasto europeo clima cnr codevintec copernicus cosmo skymed coste dati dati geografici deserto digital geography dissesto idrogeologico droni eGEOS emergenze energia esa esri esri italia eventi falsi colori faro FLIR flyr formazione fotogrammetria galileo geofisica geolocalizzazione geologia geomatica geomax geomedia geoportale geospatial ghiacciaio ghiaccio GIS GNSS gps Harris hexagon ict in cantiere infrastrutture ingv INSPIRE interferometria INTERGEO internet of things isola ISPRA lago landsat laser scanner leica lidar magalopoli MapInfo mappe mare metadati meteorologia misurazione mixed reality mobile mapping mobilita modellazione 3d monitoraggio multispettrale nuvole di punti oceanografia open data open geo data open source openstreetmap ortofoto osservazione dell'universo osservazione della terra pianificazione planetek posizionamento satellitare progettazione protezione civile Ramsar realta aumentata realtà virtuale remote sensing reti tecnologiche rilievo rilievo 3d rischio rndt sar satelliti scansione 3D scienze della terra sensore sentinel servizi sicurezza sinergis SINFI smart city smart mobility smartphone social media spazio stazione totale storytelling technologyforall tecnologia telerilevamento termografia terra e spazio terremoti territorio top topcon topografia Toponomastica trasporti trimble true color uav UNESCO urbanistica uso del suolo utility webGIS

Aziende e professionisti in azione

  • Rilievi laser scanner in superficie e sotterraneo

    Rilievi topografici in superficie e sotterraneo in Via Lugnano in Teverina - Via Nocera Umbra - Municipio Roma VII, eseguiti per Roma Capitale U.O. Opere idrauliche e dissesto idrogeologico.

Technology for All 2017 - Workshop in campo

Video clip TFA2017

GeoBusiness 2018

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

Ultimi commenti

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps