NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo 


itzh-CNenfrdeptrues
Harris
3D Target
Forum TECHNOLOGYforALL 2018
Sabato, 30 Aprile 2011 10:11

Tsunami, la lezione giapponese

Redazione mediaGEO

tsunami in giappone

Un report del professor Shunji Murai, emerito alla Università di Tokio, ci porta una visione d’insieme lucida e obiettiva su quanto dovremmo imparare dalla lezione del disastro giapponese dell’11 Marzo scorso. Avere una versione e un report così qualificato su tale disastro non è da poco specialmente se pensiamo di utilizzare questo disastro come una lezione per il futuro, per cercare di capire in quale direzione devono andare le nostre risorse per la ricerca nel settore geomatico.

Aeronike

 

Quello che emerge dal suo articolo, pubblicato su Coordinates, un web Magazine indiano è che nonostante sia stato fatto molto in precedenza per prevenire gli effetti di disastri simili, nulla è servito perché purtroppo gli effetti si dicono siano stati più devastanti di quanto possibile prevedere. L’altezza rilevata dello tsunami  è 23 metri  a O-funato, 16 m a Minami Sanriku, 15 m a Onagawa, 14 m nell’area della centrale nucleare di Fukushima, 13 m a Kuji port, 7~8 m a Kamaishi, 5 m a O-arai etc.

Eppure nel 1896 più di 20.000 persone erano morte (incluso il bisnonno di Shunji Murai) per tsunami e, a seguito di questa lezione, erano state costruite delle dighe atte a mitigare gli effetti dello Tsunami, come ad esempio  a Kamaishi Bay addirittura registrate nel Guinnes dei primati per la grandezza. Eppure queste sono state distrutte perché a fronte dei loro 8 metri di altezza lo Tsunami è arrivato a 14 metri. Molta gente dice che l’altezza della diga era troppo inferiore alle stime in quanto si ricorda che nello  Tsunami del 1896 l’altezza fu di  36 metri!

Shunji Murai continua nel suo articolo ad illustrare situazioni del genere ove ad esempio i 14 minuti che l’onda ci ha messo per arrivare alla terraferma avrebbero potuto essere utilizzati per gli Early Warnings. E proprio su questo argomento ci ammonisce sull’apparente abbandono della ricerca nel settore GPS per il monitoraggio e la predizione dei movimenti sismo-tettonici.

La ricerca in tale settore stenta, ma per la previsione dei terremoti al momento attuale non si registra altro di seriamente affidabile; lo sfruttamento degli early warnings è l’unica possibilità che abbiamo al momento e le reti GNSS possono molto in questo settore come ci dimostra anche la tecnica VADASE, messa a punto dal gruppo di ricercatori del prof. M. Crespi dell’Università “La Sapienza” di Roma. GEOmedia ospita un articolo su VADASE nel numero 1 – 2011 e ha richiesto al prof. Shunji Murai l’autorizzazione alla traduzione integrale per la stampa del suo articolo sullo Tsunami in Giappone per essere pubblicato prossimamente su GEOmedia.

(Shunji Murai, professore emerito oggi in pensione, ha rivestito importanti ruoli nel mondo nel settore della geomatica. Ho personalmente avuto il piacere di conoscerlo a Kyoto nel 1988 quando Presidente dell’IRSPS organizzò il quadriennale congresso mondiale al quale parteciparono oltre 5000 rappresentanti di tutte le istituzioni del mondo.
In attesa della pubblicazione cartacea su GEOmedia l'articolo ricevuto dal prof. Shunji Murai è disponibile a questo link in italiano e a questo link in inglese.

Renzo Carlucci)



Leica 3D Conference Roma
Trimble Italia
Trimble Italia

ESA - Immagine della settimana

Naviga per temi

3D aerofotogrammetria agricoltura ambiente app apr arcgis archeologia asi autocad autodesk barriera corallina beni culturali Bentley big data BIM CAD cantiere cartografia catasto catasto europeo clima cnr codevintec copernicus cosmo skymed coste dati dati geografici deserto digital geography dissesto idrogeologico droni eGEOS emergenze energia esa esri esri italia eventi falsi colori faro FLIR flyr formazione fotogrammetria galileo geofisica geolocalizzazione geologia geomatica geomax geomedia geoportale geospatial ghiacciaio ghiaccio GIS GNSS gps Harris hexagon ict in cantiere infrastrutture ingv INSPIRE interferometria INTERGEO internet of things isola ISPRA lago landsat laser scanner leica lidar magalopoli MapInfo mappe mare metadati meteorologia misurazione mixed reality mobile mapping mobilita modellazione 3d monitoraggio multispettrale nuvole di punti oceanografia open data open geo data open source openstreetmap ortofoto osservazione dell'universo osservazione della terra pianificazione planetek posizionamento satellitare progettazione protezione civile Ramsar realta aumentata realtà virtuale remote sensing reti tecnologiche rilievo rilievo 3d rischio rndt sar satelliti scansione 3D scienze della terra sensore sentinel servizi sicurezza sinergis SINFI smart city smart mobility smartphone social media spazio stazione totale storytelling technologyforall tecnologia telerilevamento termografia terra e spazio terremoti territorio top topcon topografia Toponomastica trasporti trimble true color uav UNESCO urbanistica uso del suolo utility webGIS

Aziende e professionisti in azione

  • Rilievi laser scanner in superficie e sotterraneo

    Rilievi topografici in superficie e sotterraneo in Via Lugnano in Teverina - Via Nocera Umbra - Municipio Roma VII, eseguiti per Roma Capitale U.O. Opere idrauliche e dissesto idrogeologico.

Technology for All 2017 - Workshop in campo

Video clip TFA2017

GeoBusiness 2018

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

Ultimi commenti

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo