itzh-CNenfrdeptrues
Forum TECHNOLOGYforALL 2018
Università Siena Geotecnologie
3D Target
Giovedì, 28 Aprile 2011 00:55

ASI e CSV firmano accordo per un radar/sounder in Banda P

Redazione mediaGEO
ami-logo_200px

Lo scorso mercoledì 20 aprile è stato firmato, presso la sede romana dell’ASI (Agenzia Spaziale Italiana), un accordo esecutivo per attività di test di sensori radar in Banda P tra la stessa ASI ed il Centro Sperimentale Volo (CSV) dell'Aeronautica Militare Italiana.
La firma è stata apposta dai massimi rappresentanti dei due organismi, ovvero il Comandante del CSV (Generale di Divisione Aerea) Fabrizio Draghi ed il Direttore Generale dell'ASI Dottor Luciano Criscuoli. Si è così dato vita ad un importante esempio di collaborazione tecnico-ingegneristica tra organizzazioni civili e militari.
VidaLaser
Aeronike

L'accordo nasce da un progetto dell'ASI, che  ha avviato un'attività di ricerca e sviluppo per la realizzazione di un sistema radar multifrequenza in banda P (0.225 - 0.390 GHz –NdR), costituito da un sensore ‘sounder’ operante alla frequenza di 150 MHz e da due sensori ‘imager’ operanti alle frequenze di 450 e 900 Mhz. L’impiego di frequenze più basse rispetto alle bande classiche L (0.390 - 1.550 GHz -NdR) e C (3.9 – 5.7 GHz -NdR)  permette di acquisire informazioni anche sullo stato sub-superficiale dell’area investita dalla radiazione elettromagnetica.
La Difesa ha sviluppato un proprio interesse specifico per il potenziale militare offerto dall’impiego di tale banda e questa circostanza ha gettato le basi per la fornitura di supporto al progetto dell’ASI, tramite il Centro Sperimentale Volo, miratamene ad una campagna aerea di sperimentazione applicativa della Banda P nelle aree terrestri.
La capacità penetrativa dei radar in banda P può avere importanti ricadute sia in ambito scientifico (esplorazione della Terra, ad es. per il miglioramento della comprensione delle dinamiche di ecosistema attraverso lo studio della biomassa e dello spessore dei ghiacci), sia applicativo (individuazione nel sottosuolo di installazioni otticamente nascoste, sia intenzionalmente – applicazione più propriamente militare - sia per cause naturali,nel caso di  reperti archeologici o ricerche post frane).
Il rapporto di collaborazione tra CSV ed ASI si pone, tra gli altri, i seguenti obiettivi: incrementare la conoscenza nel campo dei radar sotto-superficiali esplorando la capacità di penetrazione delle microonde della banda P; acquisire elementi utili  all’uso di strumenti similari nei futuri programmi di Earth Observation; verificare le potenzialità dell’osservazione in banda P in contesto sia civile sia militare; esplorare la possibilità di rilevare oggetti e strutture sotto la vegetazione; evidenziare l’esistenza di possibili criticità, da approfondire nel corso della sperimentazione, sull’utilizzo delle frequenze in banda P (applicazioni duali) per un sistema operativo.
“Il documento firmato oggi con l’Aeronautica Militare” - ha dichiarato il Generale Draghi – “si inquadra nell’Accordo Quadro firmato nel 2006 tra il Ministero della Difesa e l’Agenzia Spaziale Italiana per la collaborazione nell’ambito delle attività spaziali mediante la realizzazione di programmi e studi di comune interesse, ed è un ulteriore validissimo esempio di investigazione congiunta del potenziale di impiego di tecnologie avanzate per possibili applicazioni duali”.
Il protocollo sottoscritto riguarda inizialmente la componente ‘sounder’ del radar in banda P e prevede l'operare congiunto del personale appartenente al CSV e all'ASI in tutte la fasi dell'attività. Dalla firma dell'accordo prenderanno il via una serie di attività di verifica delle interfacce, anche operative, del radar con l’aeromobile, nell'ambito delle quali l'ASI sarà supportata dal CSV. Seguirà subito dopo una  campagna di sperimentazione – condotta dal CSV con supporto ASI – comprendente l'installazione del ‘sounder’ a bordo di un elicottero AB 212 opportunamente modificato. Sono previsti test da effettuarsi a terra, prove in volo per circa 3 ore di volo in condizioni operative effettive, nonchè l'elaborazione dati e la validazione. I risultati raggiunti saranno perciò frutto di uno sforzo congiunto CSV - ASI.
Esaurita questa prima fase, relativa al sensore ‘sounder’, si prevede una seconda fase con l'utilizzo di un velivolo C27J opportunamente modificato per consentire l'installazione dell'intero sistema/antenne (sensori sounder ed imager), la cui esecuzione dovrà essere disciplinata da un successivo accordo tra le parti.

[Fonte: Stato Maggiore Aeronautica]

Leica 3D Conference Roma
Trimble Italia
Trimble Italia

ESA - Immagine della settimana

GIS g3w suite Qgis

Naviga per temi

3D aerofotogrammetria agricoltura ambiente app apr arcgis archeologia asi autocad autodesk barriera corallina beni culturali Bentley big data BIM CAD cantiere cartografia catasto catasto europeo clima cnr codevintec copernicus cosmo skymed coste dati dati geografici deserto digital geography dissesto idrogeologico droni duna eGEOS emergenze energia esa esri esri italia eventi falsi colori faro flyr formazione fotogrammetria galileo geofisica geolocalizzazione geologia geomatica geomax geomedia geoportale geospatial ghiacciaio ghiaccio GIS GNSS gps Harris hexagon ict in cantiere infrastrutture ingv inquinamento INSPIRE interferometria INTERGEO internet of things isola ISPRA lago laser scanner leica lidar MapInfo mappe mare metadati meteorologia misurazione mobile mapping mobilita modellazione 3d monitoraggio multispettrale nuvole nuvole di punti oceanografia open data open geo data open source openstreetmap ortofoto osservazione dell'universo osservazione della terra pianificazione planetek posizionamento satellitare progettazione protezione civile realta aumentata realtà virtuale remote sensing reti tecnologiche rilievo rilievo 3d rischio rndt sar satelliti scansione 3D scienze della terra sensore sentinel servizi sicurezza SIFET sinergis SINFI smart city smart mobility smartphone social media spazio stazione totale storytelling technologyforall tecnologia telerilevamento termografia terra e spazio terremoti territorio top topcon topografia Toponomastica trasporti trimble true color uav UNESCO urbanistica uso del suolo utility vulcano webGIS
Geospatial World Forum 2019
Geofly Spark
Geofly Spark

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

Ultimi commenti

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps