itzh-CNenfrdeptrues
Università Siena Geotecnologie
3D Target
Lunedì, 04 Aprile 2011 12:37

Lo sviluppo del Geoportale Europeo INSPIRE affidato a Planetek Italia

Redazione mediaGEO
logo_inspire
Planetek Italia è stata incaricata dello sviluppo del nuovo Geoportale Europeo INSPIRE per conto dell'Institute for Environment and Sustainability del Joint Research Centre (JRC), che sostituirà a livello operativo l'attuale prototipo realizzato dal JRC.

VidaLaser
Aeronike


Il Geoportale INSPIRE rappresenta il punto di accesso unico al patrimonio geoinformativo ambientale europeo messo a disposizione da tutti gli stati membri così come previsto dalla Direttiva INSPIRE. Per quanto riguarda il bando per il “Development of the technical components of the INSPIRE Geoportal at European Level”, in questa prima fase si realizzerà quindi l’aggregazione dei servizi “View” e “Discovery” di tutti gli stati membri.

Vi è una grande aspettativa per un sistema innovativo e di grande fruibilità, come conferma lo stesso JRC: “Nell’ambito dello sviluppo dell’Infrastruttura di Dati Territoriali della Comunità Europea (INSPIRE) il JRC, in qualità di coordinatore tecnico, ha sviluppato il primo prototipo del Geoportale INSPIRE. Sulla base delle esperienze maturate nello sviluppo del prototipo e nella sua gestione in fase di regime pre-operativo, il JRC ha istruito un bando di gara per lo sviluppo della versione operativo del Geoportale. Il rispetto dei requisiti funzionali e non funzionali stabiliti da JRC e in misura più ampia dalla Commissione Europea, costituisce la base fondamentale per tale bando. In considerazione della natura critica del Geoportale, come punto di accesso unico al patrimonio delle informazioni geospaziali dell’Unione Europea, il JRC ripone grandi aspettative in questa proposta vincitrice. Il JRC si aspetta che al termine di questo sviluppo sarà possibile raggiungere gli obiettivi di INSPIRE ed accedere all’intera infrastruttura europea tramite un Geoportale innovativo, affidabile e con alte prestazioni.

La proposta di Planetek Italia, capogruppo del RTI con la tedesca lat/lon (www.lat-lon.de), è stata selezionata tra le 17 offerte presentate dai principali operatori del settore della geomatica a livello europeo. La proposta progettuale è basata interamente su tecnologie Open Source e standard OGC, adottati sia da Planetek Italia che da lat/lon.

La complessità dei temi trattati e la presenza di una concorrenza molto qualificata aumenta la soddisfazione dell’Amministratore Delegato di Planetek Italia Giovanni Sylos Labini: “Sono molto soddisfatto per questo successo che premia Planetek Italia anche come rappresentante dell’industria italiana e dell’intero settore geomatico nazionale. Questo successo premia gli ingenti investimenti in innovazione e ricerca realizzati e l’approccio trasparente e collaborativo con i nostri clienti per costruire la nostra capacità di competere sul mercato internazionale.

Per lo sviluppo del progetto, la cui durata è di 18 mesi, sarà adottato il paradigma del Design Thinking che caratterizza la filosofia di lavoro adottata da Planetek Italia per lo svolgimento di tutte le sue attività. “Essere selezionati per la realizzazione del Geoportale INSPIRE è un grande onore”, aggiunge Jens Fitzke, Direttore di lat/lon e membro del Project Steering Committee del progetto deegree. “Questo progetto offre un’importante opportunità di mettere a frutto le conoscenze acquisite grazie al nostro impegno negli standard geospaziali e nel progetto Open Source deegree.

(Fonte: Planetek Italia)

{linkr:bookmarks;size:small;text:nn;separator:+;badges:16,15,13,12,2,8}

Leica 3D Conference Roma
Trimble Italia
Trimble Italia

ESA - Immagine della settimana

GIS g3w suite Qgis

Naviga per temi

3D aerofotogrammetria agricoltura ambiente app apr arcgis archeologia asi autocad autodesk barriera corallina beni culturali Bentley big data BIM CAD cantiere cartografia catasto catasto europeo clima cnr codevintec copernicus cosmo skymed coste cratere dati dati geografici deserto digital geography dissesto idrogeologico droni duna eGEOS emergenze energia esa esri esri italia eventi falsi colori faro flyr formazione fotogrammetria galileo geofisica geolocalizzazione geologia geomatica geomax geomedia geoportale geospatial ghiacciaio ghiaccio GIS GNSS gps Harris hexagon ict in cantiere infrastrutture ingv inquinamento INSPIRE interferometria INTERGEO internet of things isola ISPRA lago laser scanner leica lidar mappe mare metadati meteorologia misurazione mobile mapping mobilita modellazione 3d monitoraggio multispettrale nuvole nuvole di punti oceanografia open data open geo data open source openstreetmap ortofoto osservazione dell'universo osservazione della terra pianificazione planetek posizionamento satellitare progettazione protezione civile realta aumentata realtà virtuale remote sensing reti tecnologiche rilievo rilievo 3d rischio rndt sar satelliti scansione 3D scienze della terra sensore sentinel servizi sicurezza SIFET sinergis SINFI smart city smart mobility smartphone social media spazio stazione totale storytelling technologyforall tecnologia telerilevamento termografia terra e spazio terremoti territorio top topcon topografia Toponomastica trasporti trimble true color uav UNESCO urbanistica uso del suolo utility vulcano webGIS
Geospatial World Forum 2019
GeoBusiness 2019
Geofly Spark
Geofly Spark

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato e registrati per ricevere la nostra newsletter!

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

Ultimi commenti

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps