itzh-CNenfrdeptrues
3D Target
Venerdì, 18 Marzo 2011 23:41

ESA - Immagine della settimana: Luoghi del Medio Oriente (18 marzo 2011)

Redazione mediaGEO

Iran e Penisola Arabica

L’immagine che proponiamo questa settimana  proviene dal satellite ENVISAT  e mostra  le regioni del sud-est dell’Iran  e parte della Penisola Arabica (folder scaricala in alta risoluzione).

 

VidaLaser
Aeronike


Il paesaggio iraniano differisce sensibilmente da quello della Penisola Arabica. Il primo  comprende aspre catene montuose, un alto plateau centrale, deserti, steppe  e linee costiere. Il secondo, invece, è dominato dal Deserto Arabico.

Il luogo geografico più prossimo ad entrambe le regioni è costituito dallo Stretto di Hormuz (al centro, nell’immagine), che collega il Golfo Persico (a sinistra) con il Golfo di Oman (in alto, a destra) ed il Mare Arabico (in basso a destra).

In territorio iraniano sono ben visibili le creste, gli altopiani sezionati e le depressioni della Provincia di Hormozgān. La Qeshm Island (in posizione parallela alla costa) è la più grande isola iraniana. I vortici di colore verde e bronzo che sono visibili lungo le linee costiere della regione  sono causati dai sedimenti trasportati nelle acque.

Si può notare come all’interno dei confini della Penisola siano visibili i territori di varie nazioni: degli Emirati Arabi Uniti (in alto a sinistra), dell’Oman (la punta ed in basso a destra) e e dell’Arabia Saudita (in basso ed all’estrema sinistra).

La sola area monutosa dell’Oman si trova a nord, dove diverse cime raggiungono altitudini tra 1500 e 2000 metri. La maggioranza degli abitanti dell’Oman risiede  nella stretta regione di Al Batinah, lungo la costa del Golfo (nell’immagine è l’area di colore verde ed arancio di fronte alla regione montuosa).

Le isole al largo della costa degli Emirati Arabi Uniti sono state create dall’Uomo ed appaiono circondate di vortici di sedimenti e di plankton. La realizzazione di queste isole srtificiali è stata possibile anche grazie alla  profondità relativamente esigua del Golfo Persico ed  alla vasta piattaforma continentale al largo della costa di Dubai.

L’immagine è stata acquisita dal sensore di ENVISAT denominato Medium Resolution Imaging Spectrometer (MERIS)  il 4 Febbraio 2011, alla risoluzione spaziale di 300m.


---


Middle Eastern terrain

The south-eastern parts of Iran (top) and the Arabian Peninsula are featured in this Envisat image (folder download it in Hi-Res).

Iran’s landscape, comprising several rugged mountain ranges, a central high plateau, deserts, steppes and coastlands, differs from the Arabian Peninsula, which is dominated by the Arabian Desert.

The closest point between the two Middle Eastern countries is the Strait of Hormuz (centre), which links the Persian Gulf (left) with the Gulf of Oman (upper right) and the Arabian Sea (lower right).

The ridges, dissected uplands and depressions of the Hormozgān province are visible in Iran. Qeshm Island (parallel to the coast) is Iran’s largest island. Green and tan swirls along the country’s coastline are due to sediments being transported in the water.

Several countries are visible on the peninsula: the United Arab Emirates (top left), Oman (tip and bottom right) and Saudi Arabia (far left and bottom).

Oman’s only mountainous area is in the north, where numerous peaks rise between 1500 and 2100m. The majority of Oman’s inhabitants reside in the narrow Al Batinah region on the coast of the gulf (green and orange area in front of the mountains).

Dubai’s manmade islands off the coast of the United Arab Emirates are surrounded by swirls of plankton and sediments. The relatively shallow depth of the Persian Gulf and the wide continental shelf off the Dubai coast made the construction of these artificial islands possible.

This image was acquired by Envisat’s Medium Resolution Imaging Spectrometer on 4 February at a resolution of 300 m.

(ESA - Image of the week: "Middle Eastern terrain". Traduzione: Gianluca Pititto)

 


Leica 3D Conference Roma
Trimble Italia
Trimble Italia

ESA - Immagine della settimana

GIS g3w suite Qgis

Naviga per temi

3D aerofotogrammetria agricoltura ambiente app apr arcgis archeologia Artificial Intelligence asi asita autocad autodesk beidou beni culturali Bentley Bentley Systems big data BIM CAD cantiere cartografia catasto catasto europeo cloud cnr codevintec copernicus cosmo skymed coste dati dati geografici digital geography dissesto idrogeologico droni eGEOS energia Epsilon Italia esa esri esri italia faro flyr FOIF fotogrammetria galileo geofisica geolocalizzazione geologia geomatica geomax geoportale geospatial GIS GNSS gps Harris HBIM Here hexagon ict in cantiere infrastrutture ingv INSPIRE intelligenza artificiale interferometria INTERGEO internet of things ISPRA ISTAT landsat laser scanner leica geosystems lidar MapInfo mappe mare metadati meteorologia misurazione mixed reality mobile mapping mobilita modellazione 3d monitoraggio multispettrale nuvole di punti oceanografia OGC open data open geo data open source openstreetmap ortofoto osservazione dell'universo osservazione della terra pianificazione planetek posizionamento satellitare progettazione protezione civile QGIS realta aumentata realtà virtuale remote sensing reti tecnologiche riegl rilievo rilievo 3d rndt sar satelliti scansione 3D scienze della terra sensore sentinel servizi sicurezza SIFET sinergis slam smart city smart mobility smartphone social media spazio Stonex storytelling technologyforall tecnologia telerilevamento termografia terra e spazio terremoto territorio top topcon topografia Toponomastica top story trasporti trimble uav UNESCO urbanistica uso del suolo utility webGIS
Geospatial World Forum 2019
GeoBusiness 2019
Geofly Spark
Geofly Spark

Ultimi commenti

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps