NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo 


Italian Arabic Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Russian Spanish

Esri ha rilasciato una versione beta della sua nuova applicazione, Drone2Map per ArcGIS. L'applicazione converte immagini acquisite da droni in prodotti ortorettificati pronti all'inserimento nei GIS. Drone2Map converte le immagini aeree in ortomosaici, modelli digitali della superficie (DSM), nuvole di punti 3D e mesh. Secondo Esri, "l'applicazione rileva i parametri della telecamera e dei sensori e poi applica in modo intelligente le impostazioni predefinite appropriate".

Nell’immagine dell’ESA di questa settimana appaiono con evidenza le diverse tipologie di paesaggio che si trovano nella autonoma Comunità di Madrid, nel cuore della Spagna (image guardala/scaricala in alta risoluzione).

La città, capitale della comunità e della nazione, è visibile nei pressi del centro dell’inquadratura.   Effettuando un ingrandimento possiamo osservare - appena ad est del centro cittadino-  il parco Buen Retiro, con il suo grande bacino artificiale. A 3,5 km a nord sorge lo stadio di calcio Santiago Bernabéu. A sud-est dello stadio possiamo osservare un’altra struttura circolare: l’arena per corride di Las Ventas.

Nell’angolo in alto a sinistra dell’immagine possiamo osservare la vetta ed il parco naturale protetto di El Pardo, che è molto frequentato dagli appassionati di mountain bike.

Le altre aree nell’intorno di Madrid appaiono coperte da strutture agricole. Ad est della città si possono osservare estesi campi lungo il fiume Jarama e più in là verso est si trovano molte aree coltivate, che appaiono di colore marrone.

L’immagine è stata acquisita dal satellite Sentinel-2A il 16 novembre 2015.

Lanciato nel giugno del 2015, Sentinel-2  è in grado di mappare cambiamenti di coperture del suolo come foreste, campi coltivati, praterie, superfici idriche e coperture artificiali come strade e palazzi nelle città.

I primi risultati della missione di mappatura dei mutamenti delle coperture del suolo saranno presentati nel prossimo Living Planet Sympsium, che avrà luogo a Praga nel mese di maggio. All’evento parteciperanno scienziati ed utenti, che presenteranno le loro ultime scoperte sul clima e sull’ambiente terrestre basate proprio sui dati satellitari.


---


Madrid

The diverse landscapes of the autonomous Community of Madrid in the heart of Spain are evident in this week’s image (image view/download in Hi-Res).

The community and country’s capital city is visible near the centre of the image.

Zooming in, we can see the Buen Retiro park just east of the city centre with its large, artificial pond. About 3.5 km due north sits the Santiago Bernabéu football stadium. Southeast of the stadium we can see another circular structure: the Las Ventas bullfighting ring.

In the upper left corner of the image is the El Pardo mountain and protected natural park, which is popular for mountain biking.

The other areas surrounding Madrid are blanketed with agricultural structures. East of the city are large fields along the Jarama river, and more areas of agriculture appearing brown further east still.

This image was taken by the Sentinel-2A satellite on 16 November 2015.

Launched in June 2015, Sentinel-2 can map changes in land cover such as forest, crops, grassland, water surfaces and artificial cover like roads and buildings in cities.

Early results from the mission on mapping changes in land cover are expected to be presented at the upcoming Living Planet Symposium, held in Prague in May. The event brings together scientists and users to present their latest findings on Earth’s environment and climate derived from satellite data.

(Fonte: ESA - Image of the week: "Madrid")

 

Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/

 

 

IMAGINE UAV è una suite professionale completa per il mapping 3D da drone in grado di produrre nuvole di punti, DEM e mosaici di ortofoto di alta qualità, idonei al rilievo cartografico e al monitoraggio di precisione per l'agricoltura.

Pubblicato in Terra e Spazio-evidenza

Urbanisti, Architetti, Geometri, Agronomi, Ingegneri, Geologi, Periti Edili, lavorano spesso su progetti incentrati sulla rappresentazione e la gestione del territorio con dati di natura diversa: disegni CAD, dati raster (ortofoto digitali o immagini da satellite) e layer GIS. Una valida soluzione per gestire tutti questi dati con un unico software è GISMaker, programma per l'elaborazione e la manipolazione di dati geometrici georeferenziati.

Pubblicato in BIM CAD GIS-evidenza

Abbiamo finalmente fatto un vero tuffo nel futuro. Questa era la sensazione che provava chi aveva ascoltato la presentazione del Sistema Integrato del Territorio che l’Ing. Flavio Ferrante Responsabile Area Servizi Cartografici dell’Agenzia delle Entrate, aveva appena terminato a margine dell’assemblea annuale AGIT patrocinata anche dal Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati svoltosi a Milano il 12 giugno 2015.

Dai primi di maggio è in rete l’applicativo multimediale “Lombardia, un territorio da assaporare”, che raccoglie al suo interno il vastissimo patrimonio di dati, attuali e storici, dell’Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste della Lombardia. Il portale multimediale è stato realizzato da R3 GIS con tecnologia Open Source per Expo 2015.

Pubblicato in Servizi-evidenza

GISMaker è il software GIS e CAD a basso costo, per la creazione, l'editing e la gestione di dati cartografici che unisce, in un unico ambiente, funzionalità CAD, dati raster (ortofoto digitali o immagini da satellite) e layer GIS. GISMaker facilita l’elaborazione e la manipolazione di dati geografici georeferenziati ed è compatibile con tutti gli applicativi GIS presenti sul mercato internazionale.

GISMaker è il prodotto ideale per tecnici ed enti che si occupano di gestione e pianificazione del territorio, come urbanisti, agronomi, geometri, ingegneri, geologi e istituzioni amministrative quali Comuni, Province, Comunità montane, Consorzi di bonifica, Aziende municipalizzate ecc. , che attraverso l’elaborazione dei dati cartografici producono analisi e strumenti di progettazione territoriale,

GISMaker è adatto all’analisi e alla mappatura di dati cartografici, ma anche all’esportazione ed importazione di dati geografici ed alla trasformazione di dati CAD gestibili dal GIS.

CARATTERISTICHE DEL PROGRAMMA

Lacomponente CAD prevedel’import/export nei formati DXF/DWGe l’import dei file in formato CXF(formato originario della mappe catastali italiane). Lacomponente GIS prevede l’import/exportnei formati Shapefile, GML, MapInfo, GPX, KML, Geodb Esri, Geodb Geomedia, WFS. GISMaker è’ l’unico software GIS che dispone di un tool avanzato per la creazione e la gestione di tabelle dati associati alle features, che possono essere elaborati anche senza avere specifiche conoscenze di database.

GISMaker comprende anche:

Gestione dei layer GIS mediante:

Promozione degli elementi di tipo C.A.D. in entità di tipo G.I.S. strutturate (features), con definizione del sistema di riferimento e di proiezione;

Memorizzazione delle features su data-base relazionale standard SQL (geodatabase) secondo le modalità e le specifiche tecniche dettate dal consorzio internazionale O.G.C.;

Editing delle features create, con funzioni di inserimento, spostamento e cancellazione, mantenendo l’integrità del modello topologico creato;

Importazione/Esportazione dei dati per la gestione delle features su file di tipo shape-file o su file in formato GML, MapInfo, GPX, Esri geodatabase, geomedia, postgis, KML (formato di Google Earth, si esporta sia la parte geometrica che gli attributi associati) e DWG (l’export mantiene le vestizioni generate nel gis e suddivide gli oggetti in layer con nome uguale alle classi della legenda-gis);

Generazionedel modello in modalità arco-nodo. 

Gestione dei layer GIS mediante:

Generazione di carte tematiche con possibilità di filtrare i dati da rappresentare mediante query con relative legende e scegliendo tra le opzioni:

features con selezione del modello di visualizzazione normale o a simboli;

categorie con selezione del modello di visualizzazione a valori unici, a valori unici su più campi o a simboli;

quantità con selezione del modello di rappresentazione a gradazione di colore, oppure a simboli graduati o proporzionali

.

Analisi spaziali mediante funzioni per il geoquerying e il geoprocessing

Funzioni di geoquery sugli attributi alfanumerici e sulle caratteristiche geometriche della features (operatori spaziali). Le condizioni di ricerca sui parametri geometrici sono quelle usuali, quali: superficie, distanza, intersezione, elementi contenuti, ecc. La selezione sugli attributi alfanumerici è possibile su qualsiasi variabile e su qualsiasi condizione (maggiore, minore, uguale, diverso da, ecc.). L’analisi consente di generare anche nuove feature class che ereditano i dati geografici e alfanumerici dalle features di partenza o può essere esportata nei vari formati previsti dal software;

Funzioni di geoprocessing tra due feature class con generazione di una nuova feature class. Le funzioni disponibili sono: taglio, intersezione, sottrazione e buffer. La nuova feature class eredita i dati geografici e alfanumerici dalle features di partenza o può essere utilizzata immediatamente in combinazione agli altri livelli attivi oppure esportata nei vari formati previsti dal software.

Funzionalità per la gestione dell’analisi topologica

Definizione dei parametri per applicare le regole topologiche alle features create, con segnalazione ed evidenziazione grafica degli eventuali errori riscontrati;

Tool per la correzione automatica degli errori sul modello topologico, quali vertici non coincidenti, nodi isolati o sconnessi, micropoligoni, ecc.;

Trasformazione di coordinate: conversione dei layer GIS e CAD tra diversi sistemi di riferimento, inclusi i catastali italiani

 

Gestione dei dati Raster con:

Gestione integrata raster-vector;

Acquisizione e georeferenziazione di immagini di tipo raster con varie tecniche, ivi compreso l’algoritmo denominato “minimi quadrati a scala isotropa” previsto dal dipartimento del territorio per georeferenziare le mappe catastali;

Gestione dei formati ecw e geotiff;

Gestione contemporanea di più raster geo-referenziati;

Tool per l’editing dei raster con comandi di disegno, di rotazione, di scalatura, di cancellazione, di unione tra due o più file raster, di pulizia, ecc.;

Memorizzazione dei dati di georeferenziazione su file standard tfw per file tiff, bpw per file bmp, ecc

Gestione di dati alfanumerici con:

Possibilità di associare ad ogni elemento dei layer GIS, attributi alfanumerici memorizzati su tabelle di database relazionali

Funzionalità specifiche per la gestione in modo semplice e intuitivo anche a livello utente finale, per la creazione di maschere dati con definizione dei collegamenti tra tabelle (join), degli inserimenti di campi operazione e di campi immagine, utilizzabili su qualunque database relazionale;

Stampa con:

Tool avanzato e di facile utilizzo con wizard guidato per la gestione delle stampe;

Possibilità di combinare disegni C.A.D., feature class, dati raster e legende;

Possibilità di inserire nel layout di stampa la stessa feature class più volte anche a scala diversa;

Possibilità di definire in modo interattivo l’area di stampa;

Generazione automatica delle legende attive sul documento di stampa ;

Possibilità di editing del documento di stampa mediante funzioni C.A.D. avanzate;

Possibilità di memorizzare il layout generato per un utilizzo futuro.

· Simbologia di base: librerie di simboli areali, puntuali e lineari che coprono svariate tipologie di rappresentazione in vari settori di utilizzo, predisposti sia per l’importazione che per l’utilizzo di dati geografici provenienti dai db topografici di Regioni e Province. Tutte le simbologie sono compatibili con il formato dwg, ovvero, una libreria di blocchi, o di stili di riempimento (hatch-style) creata con un CAD, può essere direttamente utilizzata per la classificazione GIS.

REQUISITI DI SISTEMA:

I requisiti di sistema necessari per installare GISMaker sono:

· Processore Intel I3 o superiore

· Sistemi operativi: Microsoft Windows® da XP sp3 a 8.1

· Memoria ram 4GB o superiore

É possibile scaricare la versione di prova gratuita, valida per 30 giorni e completa di tutte le funzionalità,cliccando qui. Per ulteriori informazioni visitare il sitowww.progesoft.com e il canale ufficialeYouTube con tutti i video ed i tutorial dedicati al programma.

Brochure

Video di presentazione

Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/xp4x

 

Pubblicato in Software
Convegno SIFET 24-25-26 giugno 2015, Firenze

PRODUZIONE E FRUIZIONE DI DATI GEOSPAZIALI

La Geomatica svolge un ruolo essenziale nella conoscenza del territorio, dell'ambiente, dello spazio edificato e della loro rappresentazione in forma cartografica. In questo contesto, la geomatica consente ormai da decenni la produzione della gran parte della cartografia mondiale a media e grande scala e, oltre a permettere la generazione di prodotti ormai consolidati (cartografia numerica 3D, modelli altimetrici DTM/DSM, ortofoto) permette una corretta, rapida ed economica acquisizione dei dati primari necessari per le tecniche di rappresentazione più innovative e complete quali 3D City Model, database topografici, ortofoto rigorosa e modelli altimetrici densi.

La Global Service di Viterbo, specializzata in rilievi topografici, illustra in questo breve video la procedura di rilievo di un'area con APR, dal decollo all'elaborazione del modello digitale in 3D.

Pubblicato in Lettori

Ortro è un'applicazione software che consente di disegnare direttamente sulle immagini acquisite da droni. Concilia le informazioni numeriche del rilievo 3D (nuvola di punti densa) con l'immediata leggibilità delle immagini orientate, favorendo così il processo di interpretazione.

Pagina 1 di 2
Trimble Italia
Trimble Italia

ESA - Immagine della settimana

Leica Viva
Italdron
GEOforALL @rivistageomedia

Video del mese

Video TFA

Video intervista del mese

GEOWEB
GeoBusiness 2017
UAV Expo Europe

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo