NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo 


Italian Arabic Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Russian Spanish

L'intervento del Catasto Italiano nell'ambito del progetto Copernicus per la emergenza del terremoto che ha colpito il Centro Italia è da pochi giorni visibile essendo stato utilizzato per la realizzazione delle prime cartografie rilasciate per la valutazione dei danni. Il sistema Copernicus per le emergenze è stato attivato su richiesta dalla Presidenza del Consiglio il 26 ottobre 2016 ed è stato catalogato con il nome EMSR190. Il dato vettoriale del Catasto attualmente disponibile nel sistema WGS1984 su tutta Italia ha dato prova della sua affidabilità portando certezza ai rilevamenti visuali su immagini satellitari in corso per la valutazione dei danni.

Pubblicato in Dati geografici

L'Italia ha chiesto pochi giorni fa l'attivazione del servizio di emergenza Copernicus della UE al fine di gestire la mappatura e la pronta realizzazione della mappe utili ai servizi di protezione civile nelle emergenze. Christos Stylianides, responsabile nella Commissione Europea per gli aiuti umanitari e la gestione delle crisi, ha ricordato che le autorità italiane hanno chiesto l’attivazione dei “servizi di gestione delle emergenze dell’Ue Copernicus” per ottenere “mappe satellitari di valutazione dei danni nelle zone colpite”.

Pubblicato in Terra e Spazio

Il crescente affermarsi di servizi online erogati dalla pubblica amministrazione per la cartografia regionale, insieme alle opportunità offerte dagli Open Data, ha consentito la realizzazione di un progetto che da tempo tutti aspettavamo, quello di poter avere a livello nazionale un dato omogeneo e fruibile con semplici funzionalità, relativo al Catasto.

Il portale Open Toscana, non è solo un portale Open Data da cui si possono scaricare tutti i dati resi disponibili dalla Regione Toscana, ma è anche un spazio virtuale per accedere ai servizi regionali, un aggregatore di discussioni partecipate, realizzazioni di App, molto dedicato allo sviluppo delle startup anche con molti bandi ad esse dedicate. 

L’immagine satellitare che pubblichiamo questa settimana mostra la città di Yuma, negli Stati Uniti, precisamente nel sud-ovest dello stato dell’Arizona: è stata catturata da Sentinel-2A il 20 agosto 2015 (image guardala/scaricala in alta risoluzione).

Yuma conta circa 90 mila abitanti ed appare nell’immagine con riflessioni  di colore grigio: è situata lungo il fiume Colorado, con lo stato della California a nord e la prospicente frontiera con il Messico ad ovest.

La barriera che delimita il confine è visibile come una linea sottile e perfettamente dritta, che corre da sinistra a destra attraverso l’immagine, tra il canale di irrigazione ed i campi irrigati ad ovest della città. Appena a nord del canale un piccolo quadratino indica una riserva idrica per l’irrigazione dei campi in questa regione che è fortemente arida.

Fondata nel 1854, Yuma  costituisce il centro di grandi distretti di irrigazione, che hanno convertito parti di deserto in rigogliose coltivazioni.

La città è considerata negli USA la capitale invernale dei vegetali, in quanto dispone di alcuni tra i più fertili terreni  della nazione, grazie ai sedimenti depositati dal fiume Colorado nel corso di migliaia di anni. Questa è la ragione di fondo che rende quest'area la terza più produttiva negli USA per quanto attiene ai vegetali. La regione è anche  nota anche per la produzione di grano – due terzi della quale viene esportata, principalmente in Italia per la produzione di pasta di qualità.

Le bande spettrali in falsi colori  restituiscono i campi coltivati con varie sfumature di marrone e rosso. Le geometrie circolari sono dovute a sistemi di irrigazione con pivot centrale, mentre i campi rettangolari utilizzano differenti metodi di irrigazione, che distribuiscono l’acqua lungo linee rette. Le sfumature di rosso mostrano quanto lo strumento multispettrale a bordo di Sentinel-2A risulti sensibile alle differenti concentrazioni di clorofilla, fatto che consente di avere  informazioni  chiave sulla salute delle coltivazioni.

Nell’immagine risulta inoltre visibile l’Aeroporto Internazionale di Yuma, appena a sud della città, ed anche parti della Riserva Naturalistica Nazionale di Kofa, che preserva la pecora della Montagne Rocciose e consente ad escursionisti e campeggiatori di svolgere attività nel contesto di una natura selvaggia.

Sentinel-2A si trova in orbita dal 23 giugno 2015 ed è un satellite ad alta risoluzione, in orbita polare, destinato al monitoraggio del territorio, in grado di fornire immagini delle coperture vegetali, del suolo e dei bacini idrici, dei corsi d’acqua interni e delle aree costiere.

---

Yuma chequerboard

This false-colour Sentinel-2A image captured on 20 August 2015 takes us to the city of Yuma in the United States, in southwestern Arizona (image view/download it in Hi-Res).

Visible in the image in scattered greys, Yuma is home to some 90 000 people. Situated along the Colorado River, the Mexican frontier lies just west of it and California lies to the north.

The fence forming the border is visible as a fine and perfectly straight line, running from left to right through the image between the irrigation canal and the irrigated fields west of the city. Just north of the canal, a small square marks a water reservoir for irrigating the fields in this highly arid region.

Founded in 1854, Yuma is the centre of large irrigation districts that converted parts of the desert into rich farmland.

It is considered to be the winter vegetable capital of the US because it has some of the most fertile soil in the country, stemming from sediments deposited by the Colorado River over thousands of years. These lay the foundation for making it the third most productive in the entire US for vegetables. It is also known for wheat – two thirds is exported, mainly to Italy for producing premium pasta.

The false-colour bands render the farmed fields in varying shades of browns and red. The circular features are created by centre-pivot irrigation, while rectangular fields use different irrigation methods that deliver the water along straight lines. The shades of red indicate how sensitive the multispectral instrument on Sentinel-2A is to differences in chlorophyll content, providing key information on vegetation health.

Also visible in the image are the Yuma International Airport just south of town, and parts of the Kofa National Wildlife Refuge to the east, which protects the desert bighorn sheep, while offering hiking and camping in the rugged wilderness.

Sentinel-2A has been in orbit since 23 June 2015 as a polar-orbiting, high-resolution satellite for land monitoring, providing imagery of vegetation, soil and water cover, inland waterways and coastal areas.


(Fonte: ESA - Image of the week: "Yuma chequerboard")

Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.geoforall.it/kxrc

 

GEOWEB e mediaGEO hanno stipulato un accordo di collaborazione per meglio promuovere reciprocamente l'informazione legata al settore geomatico e a quello del patrimonio culturale. GEOWEB S.p.A. - società nata da un'iniziativa del Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati e di Sogei S.p.A. - impegnata nello sviluppo e diffusione di servizi basati sull’Information Technology rivolti ai professionisti, e mediaGEO - editrice delle riviste GEOmedia ed Archeomatica nonchè dei relativi portali web - in virtù del citato accordo promuoveranno iniziative indirizzate all'aumento delle rispettive capacità di comunicazione con lo scopo di aumentare la diffusione dei temi attinenti la geomatica utilizzando i rispettivi canali di comunicazione.

catGIS è il software che ti consente di trasformare i fogli di mappa catastale, dal formato PDF o EMP rilasciati dall’Agenzia del Territorio, in un formato raster georeferenziato nel sistema WGS84, in modo del tutto automatico il tutto con pochi click del mouse.

Pubblicato in Software

Quando si parla di Catasto ultimamente il nostro pensiero va alla paventata revisione delle rendite catastali per le quali fortunatamente il Governo sembra temporeggiare quasi a temere gli effetti devastanti che questo potrebbe avere sugli strati più sensibili della popolazione appartenente ai ceti medio-poveri. Se questa strada è sicuramente di difficile praticabilità, perché non continuare allora a scovare le evasioni fiscali che potrebbero consentire di far pagare meno tasse a coloro che già le pagano, facendo invece pagare chi non le ha mai pagate su certi immobili? Mai come ora il vecchio proverbio “pagare meno pagare tutti” è stato così reale.

Mercoledì, 03 Febbraio 2016 19:19

Online la nuova versione Docfa

Dal 1° febbraio è disponibile sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate la nuova versione 4.00.3 della procedura Docfa, con le relative istruzioni operative.

Pubblicato in Gestione del territorio

Consip ha avviato una consultazione di mercato per i servizi di realizzazione, manutenzione e supporto tecnico di applicazioni software webGIS per la SOGEI S.p.A. I servizi riguardano la realizzazione software, la manutenzione correttiva migliorativa e adeguativa del software, i servizi di supporto tecnico. L'inpegno complessivo previsto è di 2700 giorni persona con l'impiego di diverse figure professionali.

Pubblicato in BIM CAD GIS-evidenza
Pagina 1 di 3
Trimble Italia
Trimble Italia

ESA - Immagine della settimana

Leica Viva
Italdron
GEOforALL @rivistageomedia

Video del mese

Video TFA

Video intervista del mese

GEOWEB

Dalla rivista GEOmedia

Topografia liquida e Fotogrammetria solida

Il neologismo ricorrente relativo alla “musica liquida” ben si adatta a descrivere quello che sta succedendo nel…

Geospatial 4.0, il GNSS Galileo e Einstein

Geospatial 4.0 è il termine usato quest’anno per identificare gli sviluppi del nostro settore. Un momento di profonda…

3D. Una invasione annunciata da tempo.

Le tecnologie del 3D stanno per invaderci sul serio e lo dimostra il fatto che da diversi ambiti giungono fortissimi…
La prima mappa di Plutone con toponomastica

Latitudine, longitudine e toponomastica anche per Plutone

Da circa dieci anni una missione spaziale ha iniziato un viaggio verso un luogo sconosciuto, la cui presenza venne…

Mappare a priori o a posteriori?

Da un pò di tempo fa notizia l’applicazione delle tecnologie geomatiche nella gestione delle emergenze per disastri…
GeoBusiness 2017
UAV Expo Europe

Disclaimer

I contenuti redazionali di questo sito (articoli, editoriali, redazionali, video e podcast) sono soggetti ai seguenti Termini di utilizzo
Redazione MediaGEO soc. coop. Via Palestro, 95 00185 Roma. Testata telematica con reg. al Tribunale di Roma n° 231/2009 del 26-6-2009. 

mediaGEO soc. coop.

Via Palestro, 95 - 00185 Roma

Tel. +39 06.64.87.12.09   

Fax +39 06.62.20.95.10

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

markerTrovaci su Google Maps

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per ulteriori informazioni consulta la Privacy Policy oppure i nostri Termini di utilizzo